Di Caprio vince l’Oscar, Kate Winslet si commuove. I fan su Twitter: “Ma quando vi sposate?”

Leonardo Di Caprio ha finalmente conquistato la sua statuetta d’oro come migliore attore protagonista del suo ultimo film, The Revenant. Tensione tra il pubblico in sala, e non solo, al momento della proclamazione, ma la sua tifosa numero uno è stata sicuramente Kate Winslet che recitò con lui nel film “Titanic”.

1580401_leokate123

Una coppia di grandi amici, lei in più occasioni è stata vicina all’attore, ma tutti i fan di Titanic non hanno mai smesso di sperare in un loro fidanzamento. La partecipazione di Kate è stata molto forte, così come l’abbraccio tra gli attori dopo la premiazione, le emozioni sono state tante che su Twitter i fan si sono scatenati.
Decine le foto che li ritraggono abbracciati, mentre si scambiano sguardi complici e tutti i fan commentano “Sposatevi”, “Questi due sono l’amore” e via di seguito.
Che magari dopo il naufragio più famoso della storia la tanto attesa statuetta non porti novità?

Razzie Awards, “Cinquanta sfumature di grigio” vince tutto

Peggiore in assoluto. “Cinquanta sfumature di grigio” piglia tutto nella cerimonia degli anti-Oscar.

C_4_foto_1241675_image

Nei Razzie Awards, che celebrano il peggio che il cinema ha proiettato nel corso dell’anno, l’adattamento del romanzo erotico conquista la statuetta come “peggior film”, “peggiore attore protagonista” per Jamie Dornan, “peggiore attrice protagonista” per Dakota Johnson, “peggior coppia sullo schermo” e “peggior sceneggiatura”.Insomma su sei statuette, il film “Cinquanta sfumature di grigio” ne ha portate a casa ben cinque. Curioso invece sapere che Eddie Redmayne ha conquistato quella di “peggiore attore non protagonista” con il film “Jupiter – Il destino dell’universo” e sarà in gara agli Oscar per il suo ruolo in “The Danish Girl”: chissà se riuscirà a pareggiare i conti.

Justine Mattera: “Io nuda e provocante? Macché, non si vede niente”

Delizia i follower con una serie di foto-provocazioni in cui appare sensuale e maliziosa con poca stoffa addosso. Scandalosa? Macché! Justine Mattera, mamma, moglie e showgirl, nonché sosia di Marilyn Monroe: “Non si vede mai niente… sono un’artista poliedrica”.

Schermata 2015-12-24 alle 14.30.13-2

Justine… ti vediamo cambiare panni e ruoli con grande semplicità e ironia, in quali “abiti” c’è la vera Justine Mattera?
Ogni cosa che faccio mi appartiene totalmente, ed è questa la mia filosofia di vita. Allora, la vera Justine abita in ogni mio gesto. La mia ironia fa da protagonista in tutto quello che faccio… anche perché senza l’ironia non avrei potuto affrontare la nomea di sosia di Marilyn Monroe.
Sui social sei esageratamente provocante e sexy… Ti piace molto questo lato erotico che vuoi trasmettere ai fan?
Esageratamente? Non credo e comunque non si vede mai niente! Il mio motto è: occhio non vede, immaginazione impazzisce. L’erotismo fa parte di me da sempre. In televisione però l’ho manifestato poco. Con instagram mi diverto e ho trovato il giusto mezzo per far uscire anche questo lato del mio essere “artista”.
Per mantenerti così, sempre in formissima, cosa fai? Quale è il tuo segreto di bellezza?
Sono sempre in movimento. Ho sempre fatto tanto sport. Nuoto, corro, vado in bici. Uso spesso i mezzi di trasporto, mentre uso poco la macchina. Mi piace prendermi cura di me e della mia pelle.
E la tua arma di seduzione?
La mente.
Dalle foto bollenti a quelle casalinghe con grande disinvoltura… Che mamma e moglie sei?
Sono una mamma e una moglie molto affidabile e responsabile. La famiglia rimane per me sempre al primo posto.
Ti vediamo spesso con le tue amiche bionde, Snellenburg, Hidding, Lagerback…
Le adoro. Poi Jane Alexander, Manila Nazzaro, Paolo Ruffini, Paolo Limiti, Joe Bastianich. Sono stata fortunata a lavorare con loro che reputo grandi professionisti.
Meglio una cena romantica o una serata mondana divertente?
Ad ogni cosa il suo momento. Non disdegno né l’una né l’altra.
Il tuo rapporto con la moda. Posi per shooting e backstage indossando tanti capi griffati. Quale è il tuo stile?
Eclettica. Mi piace vestire in modo colorato ed insolito.
Hai appena posato per un brand, #Mind Chapter, interamente dedicato al sociale. Ci racconti questa scelta…
Partendo dal presupposto che mio nipote è autistico, oggi più che mai mi sento vicina a #Mind Chapter perché è il primo Social Luxury brand interamente dedicato al sociale. So bene le difficoltà e le mancanze dei servizi che ci sono per bambini affetti da questa disabilità, e mi piace posare per Mind Chapter perché , nel mio piccolo, so di poter dare una mano a costruire dei progetti per ragazzi con problemi neuro-psico sociali.
Quale capo preferisci indossare?
Adoro le t-shirt e i maxi cardigan di cashmere di #MindChapter.
Meglio il body o slip e reggiseno?
Il body!
Cosa vuoi che scrivano di te i giornali?
Che sono un’artista poliedrica (ride).
Il tuo titolo perfetto? Quello che più ti piacerebbe leggere su Justine Mattera…
Justine Mattera: Donna, mamma, filantropa … artista!

“Fai sesso con me e ti assumo” Imprenditore finisce nei guai

Una giovane padovana ha cercato lavoro in un’azienda di Bologna, ma al posto dell’impiego le è arrivata una proposta di sesso sfrenato. E già perchè l’allora legale rappresentante dell’azienda “Italian Ceram S.a.s” con sede legale a Bologna in via Garibaldi 7, alla ragazza che cercava un posto di lavoro come addetta al commercio estero ha risposto «Niente impiego se prima non scopi con me».

sesso_ufficio

Un “vero” signore. La giovane ha presentato la sua richiesta di assunzione il primo ottobre del 2013 a Mushen Mohammed Emtiazi iraniano di 41 anni residente in provincia di Bologna. Una domanda che è arrivata attraverso Skype, il contenitore per la messaggistica istantanea.
E la risposta dell’allora legale rappresentante dell’azienda emiliana non ha tardato ad arrivare. Infatti un mese più tardi, il 15 novembre del 2013, Emtiazi ha risposto alla giovane padovana sempre attraverso Skype «…Non ti assumo se prima non vieni a letto con me…». La padovana è rimasta subito molto scioccata, ma al momento non ha reagito. Ha pensato di non rispondere e ha deciso di non formulare più alcuna richiesta di assunzione per quella ditta. Ma tre giorni dopo, il 18 novembre del 2013, l’iraniano 41enne è tornato alla carica ancora via Skype «…Non ti prendo se prima non scopi con me…». La sua proposta indecente è diventata anche più volgare. La padovana allora, dopo essersi confidata con amici e parenti, ha deciso di andare a denunciare l’uomo e il 22 novembre del 2013 ha presentato querela per il reato di tentata estorsione al fine di ricevere in cambio del sesso.

Selvaggia Lucarelli svela il lato tenero: coccole dietro le quinte con il suo Lorenzo

Il sabato sera di Selvaggia Lucarelli è diviso tra le frecciate velenose che dal tavolo della giuria di Ballando con le Stelle riserva a Platinette, la lite con Asia Argento e…teneri momenti di intimità dietro le quinte.

MAX_9490

Approfittando di una pausa nel programma di Milly Carlucci, la Lucarelli si è appartata copn il compagno, il musicista Lorenzo Biagiarelli di 16 anni più giovane, fornendo un’immagine di sé nettamente in contrasto con quella litigiosa a cui ha abituato non solo gli spettatori di “Ballando”, ma anche coloro i quali la seguono sui social network.

Alena Seredova raggiante: shopping con l’amica a Milano

01-00308336000008Sorriso smagliante e shopping con l’amica per Alena Seredova.
La modella, ex moglie di Gigi Buffon, dopo la fine dell’amore col portierone della Juventus (ora in coppia con Ilaria D’Amico e papà del piccolo Leopoldo Mattia) ha ritrovato l’amore a fianco del manager Edoardo Nasi. La relazione sembra andare a gonfie vele e i risultati si vedono: la bella Alena è stata sorpresa in forma smagliante e con un sorriso raggiante durante una passeggiata nelle zone vip di Milano.

Selvaggia-Asia Argento, lite a Ballando: “Sei atterrita”. “Analfabeta”

Litigio in diretta nella seconda puntata di “Ballando con le Stelle” tra Selvaggia Lucarelli e Asia Argento che aveva appena concluso la sua esibizione (una salsa non proprio impeccabile) con il compagno Maykel Fonts.

argento

L’opinionista non si è fatta attendere per un giudizio tagliente: “Il problema è che Asia balla con la stessa aria atterrita di quando schivava le coltellate nei film di suo padre”. Immediata la replica dell’attrice: “Selvaggia, ho letto da qualche parte che i nomi con la “esse” sono nomi di serpente”. “Oh, tira fuori questo carattere quando balli”, la risposta. E ancora Asia: “E tu tira fuori un po’ d’italiano che sei un’analfabeta e tutta Italia lo sa. E guarda come sei vestita, sembri mi’ nonna”. Una polemica che Selvaggia ha chiuso con un tweet nel quale mostra il suo abbigliamento: “Eccomi vestita da nonna!.

Il vestito della meteorina è trasparente, il giornalista la salva così

Piccolo incidente di “trasparenze” per la meteorologa Liberté Chan di KTLA 5. Entra in studio con un vestito color corallo che immediatamente si mimetizza con la cartina alle sue spalle tanto da evidenziare le temperature previste direttamente sul suo corpo.

1578983_schermata_2016_02_28_alle_19.35.59

Così all’improvviso entra in scena il conduttore Chris Burrous che da vero cavaliere, per evitare l’imbarazzo in tv della giornalista, presta la sua giacca nera per coprirla tra le risate dei presenti in studio.

“Mamma, ti porto a cena una pornostar”: il sogno realizzato da uno studente

I genitori vengono a cena? Invitiamo una bellissima pornostar. È l’idea messa in pratica da Patrick Goswitz, studente della University of Tennessee, adesso diventato l’idolo dei membri della sua confraternita, la Sigma-Chi. Per il weekend in cui era prevista la presenza dei genitori al campus, il giovane ha invitato un’ospite speciale: Cherry Morgan, nome noto del cinema hot.

1575775_45f646f_o

Lo studente ha contattato la pornostar attraverso Facebook e, a stretto giro, ha ricevuto una risposta positiva e un numero di telefono. La coppia, quindi, si è presentata per il pranzo formale in un lussuoso hotel di Knoxville.

pornostar_cena_twitterUnico neo: i genitori di Goswitz in extremis hanno disertato l’evento e non hanno potuto godersi lo show del figlio. Poco male, però: su Twitter sono state pubblicate, anche dall’attrice, numerose foto che documentano la serata speciale.

Belen, l’hairstyle a Pequenos Gigantes e alla Fashion Week

Dove c’è Belen Rodriguez c’è grande attenzione mediatica. La showgirl, modella e conduttrice tv argentina ha catalizzato gli sguardi alla Milano Fashion Week, dove è stata ospite dei fashion show di Fausto Puglisi e Moschino.

12744318_872920582830182_7065846806196573978_n

Lo stesso vale nella seconda puntata di Pequenos Gigantes, in onda su Canale 5: un programma che continua raccogliere il favore del pubblico a casa e in cui, per la prima volta, la sexy argentina conduce da sola. Come sempre si domandano chi si prenda cura della sua chioma e quale prodotti usi per ottenere quei risultati. Se copiare la Rodriguez può comunque apparire un’impresa non facile per una serie di ovvi motivi, prendere nota del suo hairstyle diventa decisamente più accessibile e certo non meno gratificante.
Dietro ai capelli di Belen Rodriguez c’è sempre molta cura e attenzione.

belen-rodriguez-capelli-2016-milano-fashion-week-lorenzo-cherubini-cotril-3 (1)

Chi se ne occupa è sempre lui, il fedelissimo “Lollo“, al secolo Lorenzo Cherubini, celebrities director Cotril. Milano ha acceso i riflettori sulla settimana della moda donna e Lorenzo ha avuto il compito di rendere speciali i capelli di Belen, immortalata ai fashion show di Fausto Puglisi e Moschino.
Ecco i segreti dei look della Rodriguez: per il fashion Show di Fauto Puglisi la coda alta di Belen è stata realizzata con Creative Walk Pony Tail, soffice crema che permette di raccogliere perfettamente i capelli.

1456402398_belen_fausto_puglisi_parterre

Per la sfilata di Moschino, invece, il tocco finale è dato dalla lacca Creative Walk Wind che fissa i capelli in modo naturale, senza appesantirli. Anche nella seconda puntata del seguitissimo Pequenos Gigantes, andata in onda il 26 febbraio 2016, Lorenzo Cherubini ha reso favolosa la chioma di Belen, realizzando per l’occasione una piega wavy style, caratterizzata da onde morbide e spettinate che conferiscono un effetto molto glamour al look. I prodotti utilizzato anche questa volta sono Creative Walk Wind, la lacca che fissa senza appesantire, e Creative Walk Room 134, fluido setificante che lascia i capelli morbidi e lucenti perfetto come tocco di bellezza finale.