Miley Cyrus, bad-girl pentita: “Per tutti sarò sempre la ragazza nuda sulla palla”

Il video di “Wrecking Ball”, in cui dondola senza veli su una palla demolitrice, la fece esplodere tre anni fa ma adesso Miley Cyrus è pentita di quella immagine troppo hot. Ospite del programma radiofonico Zach Sang, per promuovere il nuovo singolo “Malibù”, ha infatti confessato: “Una volta che l’hai fatto è per sempre, mi seguirà per tutta la vita.

Miley-Cyrus-2-1024x640 (1)

Resterò sempre la ragazza nuda sulla palla demolitrice, quella che lecca il martello”.
“Wrecking Ball” è diventata una vera e propria ossessione per l’ex bad-girl e “il peggiore incubo è che la suonino al mio funerale”. Nell’ultimo periodo la Cyrus ha preso le distanze dal suo passato trasgressivo.
Ha infatti dichiarato di averla fatta finita con le canne e con l’alcol per rimanere concentrata sulla sua carriera: “Mi piace circondarmi di persone che mi facciano venire voglia di essere migliore. E ho notato che non sono loro quelli stonati”. Anche nella vita privata ha scelto di dedicarsi di più al suo rapporto con Liam Hemsworth che resiste al suo fianco, tra alti e bassi, dal 2009.

“Gigi D’Alessio ha copiato mio padre”. L’accusa dal figlio del musicista morto 15 anni fa

Un caso di plagio o solo un caso? Siparietto ‘social’ tra Alberto Bertoli, musicista e figlio del cantautore sassolese Pierangelo Bertoli (morto nel 2002), e Gigi D’Alessio. Bertoli ha infatti postato su Facebook la copertina del nuovo disco di Gigi D’Alessio, di prossima uscita, con accanto quella di un disco di suo padre datato 1976, ‘Eppure Soffia’.

gigi-dalessio-pierangelo-bertoli

I due frontespizi si assomigliano molto, in entrambi si vedono le rispettive carte d’identità dei cantautori, cambia solo la sfumatura del colore sullo sfondo. Alberto Bertoli ha così commentato su Fb: «Ciao Gigi D’Alessio sono il figlio del signore coi baffi. La copertina del tuo cd è molto bella, ma non so come mai ha qualcosa di molto famigliare… io e la mia famiglia ci chiediamo se sia un caso». Tra le centinaia di commenti che il post ha suscitato è arrivato anche quello di Gigi D’Alessio, dal suo profilo ufficiale: «Ciao Alberto, aldilà della grandissima stima artistica per tuo padre posso assicurarti che è solo un caso la mia copertina praticamente uguale a quella del grande maestro Bertoli. Questo mi conforta perché vorrà dire che il caso ha voluto farmi avvicinare ad un grande. Spero che il mio nuovo disco possa rimanere nella storia come tuo padre, che purtroppo non ho avuto l’onore di conoscere. Ti auguro tutto il meglio. Gigi». Poco dopo lo stesso Alberto Bertoli ha replicato a D’Alessio, chiudendo il caso in tono ironico: «Ciao Gigi D’Alessio, innanzi tutto mi scuso per le offese gratuite e ingiustificate che hai ricevuto su questa pagina. Ho sempre difeso le persone che si fanno il mazzo e che fanno lavorare gli altri. Il mio post è semplicemente frutto dello stupore per la somiglianza tra le 2 copertine. Ti mando un in bocca al lupo».

Laura Pausini confessa: “Il mio uomo ideale deve avere la faccia da buono e essere un maiale a letto”

L’uomo ideale per Laura Pausini è come il suo fidanzato: “Stamattina s’è svegliato, l’ho guardato e mi sono detta: wow, ho davvero paura che qualcuno me lo guardi”, così ha confessato a “Grazia” la cantante. “In genere – dice Pausini – mi piacciono mori, coi capelli non cortissimi, e la faccia non perfetta. Tra i famosi mi piace Mark Ruffalo. Per me gli uomini devono avere la faccia da buoni, però devono essere dei gran maiali.È la verità: purtroppo se sono nata in Romagna non è colpa mia! L’uomo mi piace col pelo, se si depila non posso accettarlo.

laura-pausini-annuncia-la-seconda-data-a-san-siro-mkaey

E non sono mai stata con un uomo molto magro, non riuscirei a stare nel letto”.  Durante la gravidanza è ingrassata 30 chili ma, racconta a ‘Grazia’, “a Paolo piacevo lo stesso. Lui è l’unico uomo con cui sono stata, che passando da 59 a 80 chili, non mi ha mai detto neanche una volta ‘dovresti dimagrire’. E quindi è un uomo da sposare”. E a tal proposito aggiunge: “Me l’ha chiesto tre anni fa, e dopo poche settimane ho scoperto di essere incinta. Così ci siamo detti: ‘aspettiamo che Paola sia un po’ più grande, per far sì che se lo ricordi non solo dalle fotografie’. Siamo insieme da 11 anni, e aspettare ancora un po’ non cambia niente”.

Gianluca Grignani: “Mi ritiro”, pubblica il post e poi sparisce

Brutto periodo per Gianluca Grignani che, dopo il video apparso su internet, nel quale il cantante è visibilmente alterato e dopo il ricovero in ospedale, ha pubblicato nei giorni scorsi un post sulla sua pagina di Facebook. Grignani parla di ‘attacchi di panico’ ma, fonti vicinissime a lui sono convinte che il ricovero sia causato invece da un’intossicazione da alcol.

MG_7096-EMAIL

“Ciao ragazzi, ho bisogno di staccare un pò con il mondo, l’avrete capito… – ha scritto il cantante sulla sua pagina Facebook – Ora ho bisogno di tornare più forte di prima. Adesso parlerà solo la mia musica, la mia “strada in mezzo al cielo”: ho annullato gli impegni per un determinato periodo, non ci saranno apparizioni, a parte i due eventi rock 2.0 a dicembre di Milano e Roma, e dei live acustici che farò durante l’estate che saranno annunciati qui sul mio profilo… ma io leggo tutto quello che mi scrivete e solo per voi io ci sto. Sempre. Con affetto G.”.  Ebbene si, Grignani ha annullato il suo instore tour, pianificato per la promozione del suo ultimo album, Una strada in mezzo al cielo, lasciando tutti i suoi fan a bocca asciutta. Ma, nonostante questo, sono moltissimi i messaggi di affetto e di solidarietà che i suoi followers gli stanno tributando in queste ore. Dopo il suo annuncio sul social network, Gianluca Grignani non ha più scritto nulla, mantenendo la parola data e cercando di riconquistare, si spera, un po’ di pace e serenità personale.

Laura Pausini, commento hot del fan su Fb. “Quanto sei p…”. E lei risponde così

Una risposta da applausi ad un commento poco signorile. Così Laura Pausini ha rubato la scena social su Facebook.

1562153_pausinii

La cantante, 41 anni, ha posato per un servizio fotografico su Grazia, postando sui social network anche uno degli scatti, in cui sfoggia uno sguardo che colpisce. Qualcuno, però, deve essere rimasto troppo eccitato e scrive così, in riferimento al compagno della Pausini, Paolo Carta: «Ma quanto sei porca? Se fossi in lui ti sbatterei senza un domani». Laura, però, risponde così: «Ma non lo sei e quindi ti attacchi. Cordiali saluti». Più tardi anche lo stesso fan ha dovuto ammettere la grandezza della risposta della cantante.

Pupo e il sesso con la moglie e l’amante: “Ecco perché ho trovato pace”

Pupo è solito rilasciare dichiarazioni sulla propria vita privata e intimità. Il cantante si divide tra la moglie e l’amante perché adattarsi alla monogamia non è stato semplice per lui. La sua è tuttora una vita sentimentale complicata. Al settimanale ‘Oggi’, in una lunga intervista a Pierluigi Diaco, ha annunciato i suoi progetti professionali e di aver trovato pace. “Mia moglie ha capito la mia dipendenza dal sesso – racconta Pupo – ma non è stato affatto comodo.

musica-160216110902 (1)

Ho sofferto anch’io per le mie passioni, le mie perversioni e miei egoismi. Non ho voluto rinunciare a quello che ero e che sono. Dire la verità a entrambe mi ha aiutato a trovare un equilibrio e a vivere al meglio delle mie possibilità il rapporto con queste due meravigliose donne”. Adesso non cerca più il sesso occasionale perché è come se la sua vita risultasse completa proprio perché entrambe gli stanno vicino: “Non le metto in competizione. Non le metto a paragone. Una senza l’altra non sarebbero la stessa cosa. Mia moglie ha sempre saputo che la tradivo e non le ho mai nascosto quella che poi negli anni sarebbe diventata una vera e propria patologia: la dipendenza da sesso. Con l’arrivo di Patricia nella mia vita quella spinta sessuale, quel desiderio continuo di sesso occasionale, hanno trovato finalmente pace. Ho trovato un equilibrio. Da una parte mia moglie che mi ha fatto il regalo più bello, le mie figlie, dall’altra Patricia che è diventata da subito la mia amante, la mia complice e la mia alleata”.
Pupo ha anche un nuovo album dal titolo “Porno contro amore”.

Emma: “Se avessi una figlia gay vorrei che avesse gli stessi diritti di tutti”

«Se avessi una figlia gay? Vorrei che crescesse in un mondo in cui le siano garantiti gli stessi diritti di tutti. Soprattutto quello di essere felice. Nessuno può giudicare quando un amore è sano oppure no».

l43-emma-marrone-cantante-140508180130_big

Parla così Emma Marrone, una delle sostenitrici del disegno di legge sulle unioni civili, che in un’intervista al settimanale ‘Grazia’, riassume così le sue motivazioni: seguire la grande lezione d’amore che ha imparato dal padre.«Quando all’inizio della carriera si parlò della mia presunta omosessualità, chiamai subito a casa – racconta la cantante – E papà mi disse: ‘Non mi importa se torni con un uomo o una donna, basta che torni con qualcuno che ti rende felice’». E alla domanda ‘Lei è gay o no?’, Emma risponde: «Se lo fossi non avrei problemi a dirlo, ma sono d’accordo con chi sceglie di non farlo. Non voglio ‘difendermi’: essere gay non è un’accusa, né un insulto. Il coming out dovrebbe essere un fatto privato, un’esigenza personale, non una giustificazione o una scusa in un clima di caccia alle streghe».

Madonna sul palco ubriaca e in ritardo di 3 ore. Poi la replica su Instagram: “Sessisti”

Brutta performance per Madonna, che si sarebbe presentata con tre ore di ritardo e completamente ubriaca alla tappa del “Rebel Heart Tour” di Louisville, in Kentucky. Sembra avesse bevuto così tanto da non ricordare nemmeno i testi e le coreografie delle sue canzoni. Ed è scoppiata la polemica.

madonna-in-crisi-la-pop-star-sembra-ubriaca-sul-palco-di-louisville

La popstar ha negato tutto e ha replicato su Instagram: “E’ interessante che la società continui a trattarmi in modo totalmente sessista”. Secondo la Signora Ciccone sarebbe stata male interpretata anche una sua battuta sull’alcol: “Se fossi stata un uomo nessuno avrebbe avuto nulla da ridire. A Louisville ho fatto una battuta sul fatto di esibirsi vestita da clown e riuscire comunque a bere. Continuano a prendere alla lettera qualunque cosa io dica!”. La star ha poi tirato in ballo un noto sito di gossip americano “Questo succede quando la gente non legge libri e si informa solo con TMZ”. Non è un bel periodo per Madonna a causa dei problemi con il figlio Rocco. Il ragazzo si sta allontanando sempre di più da lei.

Madonna: “Vogliono farci tacere, ma io andrò a Parigi e canterò”

«Vogliono farci tacere, ma non glielo lasceremo mai fare. Volevo cancellare il mio concerto di Parigi, ma poi mi sono detta: non ci devono fermare».
Dal palco di Stoccolma, Madonna è intervenuta sugli attentati di Parigi, visibilmente commossa, con le lacrime agli occhi. «Nessuno ha il diritto di farci smettere di fare ciò che amiamo fare», ha aggiunto, sottolineando che il modo per cambiare il mondo «non è eleggere un presidente o uccidere, ma modificare il modo in cui ci trattiamo».

madonna_01

La popstar americana ha quindi deciso di proseguire il suo tour europeo che, dopo il concerto di sabato scorso a Stoccolma, la porterà a Torino giovedì, per l’unica tappa in Italia del suo Rebel Heart Tour. Perché, anche se ci si sente male «a ballare e divertirsi mentre gli altri piangono per la perdita di amici e parenti, nessuno ha il diritto di farci smettere». Asciugandosi le lacrime, Madonna ha poi chiesto al suo pubblico un minuto di silenzio, prima di attaccare Like A Prayer, dedicata alle vittime degli attentati. Morti e feriti che a Torino ricorderà invece con La vie en rose, una delle canzoni francesi più famose del mondo. Dopo lo show, la popstar ha scritto su Instagram: «Grazie a Stoccolma! Lo spettacolo di stasera è stato difficile, ma c’era tanto amore che mi ha fatto sentire come se stessimo trasformando le tenebre in luce».

Laura Pausini, in aereo senza la figlia di 2 anni: “Ci hanno separati, succede in Italia…”

Spiacevole inconveniente sul volo Roma – Miami per Laura Pausini. La cantante ha raccontato ai fan con un video su Periscope di essere stata separata dalla figlia di soli due anni e mezzo durante il viaggio.

laura_pausini_figlia_paola_madrid_645

La piccola ha dovuto restare da sola e la Pausini si è lamentata della mancata disponibilità di alcuni passeggeri connazionali a cambiare posto: “In Italia succede, alcune persone sono egoiste”. IL POST “Purtroppo siamo tutti divisi nei posti, non siamo vicini, quindi sono un po’ preoccupata perché Paola è piccola, ma nessuno ci fa cambiare. Succede, in Italia…”, il post della Pausini di martedì scorso.”Andiamo a Miami, saranno 11 ore di viaggio – racconta la cantante nel video pubblicato dal suo fanclub su Facebook – purtroppo non possiamo fare a cambio con i posti, abbiamo chiesto ma ci hanno detto no… E così Pausini ha dovuto viaggiare seduta lontano dalla sua bambina, nata dalla relazione con il compagno Paolo Carta. “Una bambina piccola dovrebbe stare vicino al genitore ma sapete com’è – conclude la cantante – alcune persone sono un po’ egoiste”.