“Tengo l’albero di Natale acceso tutto l’anno, da 11 anni”: Chiara Francini confessa perché

Se entrate nella sua casa anche ad Agosto, troverete in un angolo l’albero di Natale ancora acceso.

2593378_1237_chiara_francini_albero_natale (1)

Ebbene si, da 11 anni Chiara Francini non smonta l’albero natalizio e questo non è l’unico dettaglio particolare nell’arredamento del suo appartamento. Ecco il motivo di questa strana abitudine.

Bimba di 12 anni si sta trasformando in un albero: “Sul braccio crescono i primi parassiti”

Affetta da una rara malattia si sta trasformando in un albero. Una ragazza di 12 anni originaria del Bangladesh ha difficoltà a muoversi e a svolgere una vita normale visto che i suoi arti stanno diventando come i rami di un albero.

bimba-braccio-india_14163138 (1)

Dal lato destro del suo petto fino a tutto il braccio la bambina è diventata completamente marrone ed è semi paralizzata, come se, appunto, la sua pelle stesse diventando come una corteccia. Utilizzare il braccio è ormai impossibile, affetta da dolori lancinanti non riesce a muoverlo e su quel lato del corpo stanno iniziando a nascere dei parassiti.
La diagnosi di epidermodisplasia verruciformis (EV) non è però ancora stata accertata perché dovrebbe diffondersi lungo tutto il corpo e non solo su una parte come nel caso della 12enne. Secondo quanto riporta il Daily Mail non esiste alcuna cura per la malattia e i medici dell’Accademia di Medicina Universitaria di Dhaka stanno cercando di mettere a punto una diagnosi più precisa almeno per lenire le sofferenze della piccola.

Abul, l’uomo albero, dopo 16 operazioni può finalmente abbracciare la sua bimba

Abul Bajandar aveva un solo sogno. Tornare ad avere un’esistenza normale. Una vita come quella di ogni papà del mondo che può prendere in braccio la propria bambina e tenerla stretta. Adesso quel desiderio è diventato realtà per il 27enne, meglio conosciuto come “l’uomo albero” a causa delle escrescenze che gli si sono sviluppate negli anni su mani e piedi: dopo 16 operazioni quel calvario sembra essere ormai alle spalle e Abul, che abita in un villaggio nel distretto meridionale di Khulna, si prepara a lasciare l’ospedale dopo un anno di degenza con sua moglie Halima e la sua bambina di 3 anni.

2181216_schermata_2017-01-08_alle_12_28_21

L’uomo ha sofferto di una malattia chiamata Epidermodisplasia verruciforme, caratterizzata da un’infezione cronica alla pelle che provoca l’insorgere di escrescenze e squame sugli arti. I primi segni apparvero dieci anni fa, ma lui all’inizio non dette importanza a quei primi sintomi, pensando fosse semplicemente un’infezione della pelle. Con il tempo, però, quelle escrescenze, simili a rami, sono diventate enormi, tanto da renderlo invalido e incapace di potersi nutrire, lavare, vestire senza l’aiuto della famiglia.
Una situazione insostenibile dalla quale Abul sta lentamente venendo fuori grazie a un ospedale di Dhaka che si è offerto di operarlo gratuitamente, visto che lui, con il suo magro stipendio da conducente di risciò, non avrebbe potuto affrontare le cure mediche: adesso, dopo 16 operazioni e la rimozione di 5 chili di escrescenze su mani e piedi, si appresta a lasciare l’ospedale. «Il trattamento su Abul è stato una pietra miliare nella storia della scienza medica – ha detto Lal Samanta Sen, coordinatore del reparto di chirurgia plastica al Dhaka Medical College Hospital – Le mani e i piedi sono ormai quasi completamente a posto. Sarà dimesso entro i prossimi 30 giorni dopo un paio di interventi chirurgici minori per perfezionare la forma delle mani». Adesso per Abul si prospetta una vita nuova: dopo che la sua malattia è finita sui media di tutto il mondo gli sono arrivate parecchie donazioni per sostenere le spese dell’intervento. Ora con quella cifra aprirà una sua attività e potrà garantire un futuro alla sua bambina che, finalmente, riesce ad abbracciare: «Non ho mai pensato che sarei stato in grado di tenere la mia bambina con le mani. Ora mi sento molto meglio, posso giocare con lei e fare tutto ciò che non ho potuto fare prima. Ero così preoccupato di non riuscire a crescere mia figlia. Adesso spero solo che la maledizione non tornerà. Al momento penso solo che non vedo l’ora di tornare a casa».

Naike Rivelli nuda dentro un albero: ​sexy curve nella natura del Salento

Ormai ci siamo abituati a vedere il suo corpo nudo sui social network, ma dobbiamo dire che è sempre un piacere ammirarla in tutta la sua sensualità.

C_4_foto_1470330_image

Naike Rivelli l’ha fatto di nuovo: si è tolta i vestiti e si è mostrata come mamma l’ha fatta, ma questa volta ha scelto la natura selvaggia del Salento. Si è scattata una fotografia senza veli, e posa seducente all’interno di un tronco cavo di un albero. “Alberi incantati”, scrive la figlia di Ornella Muti sui social network: i fan sembrano gradire molto, scatto hot.

Ilaria D’Amico e Buffon in vacanza: Natale col pancione, e un bebè sotto l’albero

A breve nascerà il primo figlio della neo coppia formata da Gigi Buffon e Ilaria D’Amico.

1445255_0151223_113592_scansione0031

La conduttrice è sul finire dell’ottavo mese di gravidanza e i due si godono i giorni di vacanza dal lavoro insieme, come mostrano le foto pubblicate da “Diva e donna”. Ilaria infatti ha temporaneamente lasciato la trasmissione che conduce su Sky per godersi la prossima maternità.