Ambra, mamma che capelli blu

E’ del figlio Leonardo lo scatto in bikini di Ambra Angiolini che tra le rocce a Maratea mette in luce un fisico scultoreo. L’attrice, pizzicata a inizio luglio all’Argentario in atteggiamenti intimi con Massimiliano Allegri sta trascorrendo la sua estate tra eventi e famiglia: della primogenita Iolanda mostra sui social i capelli colorati di blu, mentre con Leo condivide, da bordo pista, la passione per il motocross.

C_2_articolo_3087113_upiImagepp

A quarant’anni è libera di amare chi vuole e pure senza nascondersi. Protagonista di scatti infuocati con Allegri, di 10 anni più grande di lei, Ambra non deve dare giustificazioni a nessuno. E mentre il neo fidanzato è già impegnato con i bianconeri, lei è tutta per i suoi figli che spesso la seguono nelle sue piacevoli trasferte per lavoro. E’ infatti di Leo la foto in cui l’attrice a Maratea per il Festival del cinema, si mostra in due pezzi con il suo ventre ultrapiatto e le gambe affusolate. Una vera sirena! Poi, sempre premurosa e disponibile, si dedica alle passioni dei suoi ragazzi, avuti dall’unione con Francesco Renga. Con Danda si improvvisa parrucchiera e le colora le punte dei capelli di blu e del suo ometto sulle due ruote è senza dubbio la prima fan a cui rivolge dolci parole: “Allenati con costanza… anche per la felicità”.

Amici, arrriva Francesco Renga. Ambra: “Maria, chiudi la busta”

Ambra Angiolini, ad Amici nel ruolo di giudice, incontra in trasmissione il suo ex Francesco Renga e tra i due scatta subito l’ironia. “Maria puoi aprire la busta” dice Ambra alla De Filippi.

vkCSbvyj_MGZOOM (1)

 

Il cantante entra in studio e Ambra fa dietrofront: “Maria ci ho ripensato, puoi chiudere la busta”. Durante il duetto di Renga con Shady la regia indugia spesso sui primi piani della ex ragazza di Non è la rai, che ascolta l’esibizione con attenzione. Alla fine un’altra battutina di Renga, rivolta alla ex: “Mi manca un po’ quella sedia, ma ho mandato la sostituta. Sei un ripiego, sappilo”. Ma Ambra poi in fase di votazione propende dalla parte di Fabrizio Moro, sorprendendo tutti. «Ambra, non dovevi pensare di essere criticabile se avessi votato per l’amore», la provoca Morgan con il solito spirito polemico.

Incidente a Guidonia, le vite spezzate di Jessica, Ambra, Riccardo e Federico

Il dolore degli amici e dei compagni di scuola intasa i social: Federico, Riccardo, Ambra e Jessica non ci sono più e chi li conosceva non può credere che siano morti così, un sabato sera qualunque, sulla strada verso Roma. Quattro diciottenni come tanti, con le loro passioni e la voglia di spaccare il mondo.

Combo_ragazzi-kJRG-U11001140757992HvC-1024x576@LaStampa.it

Jessica aveva compiuto 18 anni da qualche mese: sui social le foto della festa, l’abito di pizzo nero, la torta e le risate con gli amici. Ammirava le star dei social, Jessica Ginai, e un po’ sembrava una di loro con i suoi lunghi capelli biondi e il fisico da modella. Sul suo profilo Kylie Jenner, Rihanna ma anche Frida Kahlo e le citazioni di Vasco Rossi: «Sei un’inguaribile romantica, un po’ isterica pero’ simpatica, certo unica».
Su Facebook gli abbracci con l’amica Ambra Shaliani nel giorno del compleanno: le due ragazze, entrambe di origini albanesi, si conoscevano da tempo e condividevano selfie e serate. Era vivace e affettuosa, Ambra, che agli amici dedicava foto e status pieni d’affetto: «sei la persona più speciale di questa terra e chiunque ti ferisse gli staccherei la testa perché non meriti il male ma meriti solo e tutto il bene». Coloratissimi selfie, sorrisi e poesie: «una poesia che nessuno mi dedicherà mai, una di quelle poesie che a leggerle pensi che sarebbe stupendo se qualcuno ti vedesse in quel modo e ti amasse così tanto», scrive mentre guarda l’orizzonte, sognante sotto al suo cappello nero. Con loro per quell’ultima maledetta serata c’erano anche Federico Baldi e Riccardo Murdaca: entrambi 18enni, avevano accompagnato le amiche e forse pensavano di terminare la nottata con un cornetto a Roma. Chissà di cosa parlavano prima dello schianto: forse della Lazio, la passione di Federico che su Facebook condivideva perlopiù foto della curva Nord piena di tifosi, o forse del motocross con cui era fissato Riccardo, che era riuscito da poco a comprarsi una moto da corsa e ci lavorava freneticamente dentro al box. Quella corsa che sognava di fare ora rimarrà solo un sogno.