Ricatto a luci rosse. Presa a Venezia Kiran Matharoo, la Kardashian indo-canadese

VENEZIA – (A.Pe.) L’ultima foto su Instagram è datata 20 settembre e la ritrae sdraiata a bordo piscina, abito nude look e tacchi a spillo, borsetta griffata e posa languida.
L’ultimo post prima dello sbarco e soprattutto delle manette: mercoledì della scorsa settimana Kiran Matharoo è stata arrestata all’aeroporto Marco Polo di Venezia, in esecuzione di un mandato di cattura internazionale, spiccato nei confronti suoi e della sorella Jyoti, «le Kardashian indo-canadesi».

miran-and-jyoti-matharoo

Procaci ed esibizioniste, nonché socialite quanto basta per venire accostate alla celebre famiglia armeno-statunitense, le due sono protagoniste di un intrigo intercontinentale imperniato su un maxi-ricatto a luci rosse.
LE ACCUSE
Fa dunque clamorosamente tappa in Veneto una vicenda che lo scorso anno aveva compiuto il giro del mondo. Verso la fine di dicembre, infatti, Kiran e Jyoti erano state incarcerate in Nigeria, con l’accusa di aver minacciato tramite filmati hard ben 274 uomini con cui sarebbero andate a letto: se le vittime non avessero pagato ingenti somme di denaro, quelle notti bollenti sarebbero state rese pubbliche su un sito web. Nel mirino sarebbe finito anche il petroliere Femi Otedola, la cui ricchezza è stimata in 1,8 miliardi di dollari, che però le aveva inguaiate, denunciando tutto alla polizia. «Non siamo delle escort d’alto bordo, è tutto un complotto contro di noi», si erano difese le sorelle, che a Capodanno avevano ottenuto la libertà provvisoria, in attesa del processo fissato a Laos per il 26 gennaio.

Ubriaca in auto, la figlia dell’attore di ‘Matrix’ mostra il “lato B” e la fa davanti ai poliziotti

Montana Fishburne sempre più fuori controllo: la figlia dell’attore Laurence, noto per il ruolo di Morpheus in Matrix e di Raymond Langston in CSI, ne ha combinata un’altra delle sue. La ragazza, 25 anni, era già stata arrestata nel 2009 per prostituzione e l’anno successivo per stalking ai danni di un ex fidanzato.

41209610

La sua notorietà è dovuta non solo al celebre padre, ma anche alla breve carriera da attrice pornografica, interrotta dopo due film per l’imbarazzo e il dolore che la scelta aveva provocato in Laurence. Da allora la giovane si è data agli spettacoli di striptease e danza del ventre in vari locali notturni.
L’ultimo episodio imbarazzante per la famiglia Fishburne si è consumato invece lo scorso 11 marzo in Florida: sono le registrazioni della polizia a documentarlo.
Montana era infatti stata fermata su un’autostrada all’altezza di Fort Lauderdale, mentre guidava visibilmente ubriaca e con una bottiglia di vino quasi vuota accanto. Sottoposta al test dell’alcol, la ragazza aveva dei valori superiori al doppio del limite consentito e ha iniziato a provocare i poliziotti. Prima si è tolta i tacchi alti, mostrandoli all’agente, poi si è alzata il vestito e ha fatto vedere le sue grazie.
Tutto qui? Magari. Non contenta, ha scavalcato il guardrail e si è accovacciata. «Cosa sta facendo?», chiede sbigottito l’agente. La ragazza, in tutta franchezza, risponde così: «Devo fare la pipì, anche se preferivo farla sulla vostra auto di servizio. Posso farla qui?». «È quello che sta già facendo», commenta laconico il poliziotto. Lo riporta anche il Daily Mail.

Mamma 19enne fa sesso con il figlio neonato e si filma per vendere le immagini: arrestata

Abusa sessualmente del figlio neonato per creare un video pedopornografico da rivendere online. Jazmine Nichole Pacyga, mamma 19enne di Muskegon Township, nello stato del Michigan, è stata arrestata dopo la terribile denuncia.

mamma-stupra-figlio_10153023

La giovane donna ha creato un piccolo studio di registrazione in casa e si è filmata mentre praticava sesso orale al figlio di soli 3 mesi. Scoperte le terribili immagini è stata arrestata dalla polizia e le è stata tolta la patria podestà. Jazmine ora dovrà rispondere sia del reato di violenza sessuale su minore, che può costarle l’ergastolo, sia di creazione e possesso di materiale pedopornografico che potrebbe costarle altri trenta anni di carcere. Il processo è previsto per il prossimo 23 febbraio. Intanto il bambino, come riporta il Daily Mail, è affidato ai servizi sociali che sono sulle tracce del papà che risulta essere irreperibile da giorni.

Roma, casa di appuntamenti in un centro estetico a Termini: arrestata

C’era una casa di appuntamenti in un centro estetico di Roma Termini. La titolare era stata già condannata per sfruttamento della prostituzione ed aveva chiesto di poter usufruire di un regime alternativo alla detenzione. Il Tribunale di Sorveglianza, per potersi pronunciare ha delegato la Polizia di Stato ad effettuare i relativi accertamenti. La proposta avanzata dalla cittadina cinese prevedeva la possibilità di lavorare presso un centro estetico situato nella zona della Stazione Termini.

image-16

Svolgendo una accurata attività investigativa durata oltre due mesi, gli agenti del commissariato Viminale, diretto dalla dr.ssa Giovanna Petrocca, hanno appurato come, dietro l’insegna di un normale centro estetico si celasse in realtà una vera e propria attività di prostituzione, gestita dalla stessa 45enne cinese avvalendosi di una sua connazionale. Ieri è scattato il blitz. Nel corso dell’intervento il locale, peraltro con gravi carenze igieniche, è stato sottoposto a sequestro penale con l’apposizione dei sigilli. Sequestrata anche una cospicua somma di denaro, presumibile frutto delle prestazioni sessuali nonché un cellulare utilizzato per fissare gli appuntamenti con i clienti, il cui numero era pubblicizzato su diversi siti internet a sfondo sessuale. I poliziotti, pertanto, hanno proceduto all’arresto della cittadina cinese presente all’interno del locale, mentre la connazionale ed un italiano, suoi complici, sono stati denunciati per lo stesso reato. Condotta in Tribunale per essere giudicata con rito direttissimo, l’arrestata è stata condannata alla pena di 4 anni e 4 mesi di reclusione.

L’artista Milo Moiré arrestata a Londra: si faceva “toccare” dai passanti in piazza

Milo Moirè finisce ancora nei guai. L’artista svizzera nota per le sue performance molto provocatorie è sta arrestata a Londra perché aTrafalgar Squaresi faceva “toccare” dai passanti per trenta secondi attraverso una gonna a specchio.

17_bildduss-424x500

Già nel 2015 la Moiré era stata arrestata a Parigi per essersi esibita nuda. Questa volta le forze dell’ordine inglese l’hanno portata in cella per 24 ore ed è stata condannata al pagamento di una multa di mille euro.

Johnny Depp-Amber Heard, lʼattrice fu arrestata per violenza

Il divorzio tra Johnny Depp e Amber Heard si arricchisce di un nuovo capitolo. A quanto riporta Tmz l’ex signora Depp, che ha accusato l’attore di violenza domestica, ha lei stessa alle spalle un’accusa per abusi. L’episodio risale al 14 settembre 2009 quando la Heard colpì l’allora compagna Tasya van Ree all’aeroporto di Seattle.

702065c4-cf6d-44a1-8850-f382d3c24177

L’attrice fu arrestata e comparve in tribunale per rispondere dell’accusa. All’epoca il pubblico ministero rinunciò a portare avanti il caso solo perchè le due donne vivevano in California, mentre l’episodio era avvenuto a Seattle, ma il giudice precisò anche che l’accusa poteva essere riaperta in caso di cattiva condotta.
Una rivelazione che potrebbe quindi rimettere in discussione gli abusi imputati da Amber all’attore. La Heard aveva infatti ottenuto, oltre al divorzio, anche un ordine restrittivo nei confronti della star proprio a seguito delle accuse di violenza. Al fianco di Depp si era schierata fin da subito l’ex compagna Vanessa Paradis, da cui il divo ha avuto due figli.

Per sbaglio la banca le accredita 3 milioni, lei li spende quasi tutti: arrestata

In quattro anni ha speso ‘solo’ un terzo degli oltre 4 milioni e mezzo di dollari australiani, circa 3 milioni di euro, che si era trovata misteriosamente sul conto per un errore della banca.

1712962_chrsitine_jaxin_lee

La favola, poi, è finita così come lo shopping selvaggio. La studentessa di ingegneria chimica di 21 anni, Christiane Jiaxin Lee, riporta il giornale australiano The Advertiser, si è trovata di fronte la polizia che l’ha arrestata all’aeroporto di Sydney, mentre stava cercando di imbarcarsi per andare dai genitori in Malaysia. “Perché non ho avvertito l’istituto di credito dell’errore? Mi sono dimenticata”, si è giustificata la giovane con gli agenti che pare avesse dissipato gran parte del denaro in borse di lusso e abbigliamento firmato.

Maestra chiede a un suo ex alunno di fare sesso con lei, 13enne la denuncia

A denunciarla è stato lo stesso ragazzo, come riporta Usa Today, che ha ammesso di aver conosciuto la donna, in quanto sua ex insegnante mentre era alle elementari.

maestra-matematicas-baile-sexy

La donna aveva fatto uno stage come insegnante presso la scuola nel periodo 2014-2015 prima di essere assunta. Ora è un’insegnante di matematica in un distretto scolastico del North Carolina.  Kathleen voleva incontrare il 13enne in un albergo e aveva provato ad adescarlo online. Il ragazzo ha però raccontato tutto ai genitori che hanno avvertito la polizia che poi si è presentata al posto dell’adolescente nel luogo dell’appuntamento dove la donna è stata arrestata.

Prof fa sesso con l’alunno 16enne alla vigilia delle sue nozze: arrestata per violenza sessuale

Si potrebbero scrivere interi trattati di psicanalisi sulla doppia personalità di Sara Domres, 28enne professoressa di inglese in un liceo di New Berlin (vicino a Milwaukee, nel Wisconsin) che per almeno nove mesi si è divisa tra quelli che, stando alle sue parole, dovevano essere i due amori della sua vita. Da un lato l’uomo che stava per sposare.

sexy-prof-7

Dall’altro quello studente minorenne della sua classe con il quale è andata a letto dall’aprile dello scorso anno a gennaio scorso e del quale doveva essersi invaghita a tal punto da scrivergli, in molti degli oltre mille messaggi inviatigli, di amarlo e di voler essere sua per sempre perché lui per lei significava il mondo intero. Tanto da passare una notte di sesso con lui alla vigilia delle nozze nella stessa serata in cui il futuro marito era alla festa d’addio al celibato. E spingendola a mandargli dei selfie anche durante la luna di miele, perché il suo amore per lui, come lei gli scriveva, sarebbe durato per sempre. La doppia vita di Sara è andata in frantumi a gennaio, quando alcuni compagni del suo amante 16enne hanno denunciato la tresca al distretto scolastico della New Berlin West High School. I vertici dell’istituto l’hanno licenziata immediatamente, mentre sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta che nei giorni scorsi ha portato all’arresto con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di uno studente minorenne. Accuse che Sara rigetta ma che potrebbero farla finire in prigione per sei anni. Pur dichiarandosi innocente, comunque, la professoressa era completamente consapevole dei rischi che correva, tanto che sul suo cellulare sono state trovate le tracce delle ricerche effettuate su Google per sapere queli fossero le pene detentive previste per gli insegnanti che vanno a letto con gli studenti. Rischi che comunque non l’hanno distolta dal suo “baby boo” (come lei chiamava il ragazzo) e che comunque non hanno intaccato, almeno apparentemente, l’appoggio del marito che nei giorni scorsi era in tribunale accanto a lei per sostenerla.Il sovrintendente del distretto scolastico, Joe Garza, ha scritto alle famiglie degli studenti per condividere la loro “frustrazione e delusione” per la vicenda e dicendo che non si sarebbe mai aspettato una tale violazione delle regole della società e della scuola da parte di un’insegnante di quella scuola. Regole davanti alle quali Sara non si è fermata: la sua passione era irrefrenabile.

Brenda, la sexy fuggitiva ricercata dall’FBI: “Aiutateci a trovarla”, poi la notizia

Si chiama Brenda Delgado, è messicana ed è considerata la fuggitiva più sexy al mondo. È ricercata dall’Fbi per omicidio e l’organizzazione federale americana ha lanciato una richiesta di aiuto sul web tramite il loro profilo twitter. È tra i 10 fuggiaschi più ricercata negli Usa.

images-fvdcfvd_181014640

La ricompensa per la cattura della donna è di 100mila dollari. L’accusa è quella di aver organizzato l’omicidio della nuova fidanzata suo ex compagno, Kenda Hatcher, uccisa da un killer professionista. I motivi sono riconducibili alla gelosia. L’uomo infatti stava per sposare la sua nuova fiamma. Il killer è stato catturato, Brenda invece si è data alla fuga. Questo fino al nuovo annuncio arrivato sempre su Twitter: “Brenda Delgado è stata arrestata in Messico…”.