Neonata “cammina” pochi minuti dopo il parto: le immagini lasciano senza parole

Ha pochi minuti di vita e già inizia a camminare. Una neonata ha lasciato tutti senza parole dopo aver mostrato quanta forza possano avere i bambini anche piccolissimi. Il filmato viene dal Brasile e mostra un’infermiera tenere la piccola, nata da pochissimo, con un braccio mentre lei muove le gambine come se stesse camminando.

41442825

Nel video di sente la voce della mamma che esclama incredula: «Mia figlia sa già camminare», poi si sentono gli altri infermieri e le ostetriche stupite, mentre la donna che lo tiene in braccio afferma ironicamente: «Vorrei farle il bagno, ma continua a tenere le gambine rigide e non vuole fare altro che camminare.
Il video, dolce, ma anche molto divertente, è diventato ben presto virale, come riporta anche il Sun. Solitamente un bambino impiega un anno di vita per imparare a muovere i primi passi, ma sembra che la bimba voglia bruciare le tappe. Indubbiamente, farà molta strada di questo passo.

Ana Laura Ribas: “Vi racconto i miei primi 50 anni… senza rimpianti”

Ana Laura, 50 anni sono una tappa importante, cosa significano per te e come sei cambiata?
Agli occhi di tanti sono troppi, ma a me sembrano normali, mi fanno solo pensare che sono molto fortunata. Arrivare con il mio spirito e salute alla mia età è un privilegio da pochi. Non penso di essere cambiata, mi identifico molto con questa citazione che ho trovato su web ‘arrivare a 50 anni ha i suoi vantaggi e svantaggi, non riconosci le lettere da vicino, ma riconosci i coglioni da lontano’…

01-ana-laura-ribas-bikini

Che ricordo hai di quando giovanissima sei arrivata in Italia come modella?
Ero felice da matti… Tutto, proprio tutto, era completamente diverso dal mio Brasile. Non capivo i termosifoni, i cappotti, questo vestirsi e svestirsi. Ho dovuto imparare tutto, persino la tradizione per la tavola, il saper mangiare bene. Ero perdutamente innamorata di questo Paese. Poi c’era Mike Bongiorno che mi ha cambiato la vita…
Tutti ti ricordano a “Ok il prezzo è giusto”, che esperienza è stata per te? Sentì ancora Iva Zanicchi?
Mi divertivo come una pazza, per me era un gioco dove guadagnavo. Iva mi adorava, mi trattava come una figlia ed io ero gasatissima. Infatti, tanta gente mi ricorda sempre per quelle quattro edizioni (dal ’94 al ’98) con Iva e mi fa sorridere, le ragazze mi dicono spesso ‘Mia mamma era pazza di te’ e invece i ragazzi ‘eri il mio sogno erotico’… io scoppio a ridere… Figuriamoci! Ho partecipato ai migliori programmi tv negli anni 90 e primi 2000. Raggiungevamo una audience che oggi se la sognano….
In pochi invece si ricordano che sei stata una delle prime veline, come era allora stare sul bancone di Striscia?
Non ero proprio consapevole di avere il ruolo più sognato di ogni ragazza italiana. Anche Striscia per me era un gioco. Allora le veline erano molto valorizzate, ed io, insieme a Simonetta Pravetonni siamo state le prime veline portatrici sane di un microfono, oggi è molto diverso…
E’ da poco ripartita l’Isola dei Famosi, la rifaresti? Chi è il naufrago che ti è rimasto nel cuore?
E’ stata una delle più belle esperienze della mia vita. Ci tornerei adesso, anche senza telecamere. Mamma mia quanti battibecchi.. Ribas attacca brighe.. lo facevo apposta e ridevo… Alla fine penso con tanto affetto a tutti loro, non ho un naufrago preferito.
Professionalmente parlando cosa ti manca oggi?
Non ho mai preso su serio questo cosiddetto mondo dorato dello spettacolo. Anzi, per me era solo un modo di divertirmi e guadagnare per girare il mondo… Ce l’ho fatta, ho visto quasi tutto il mondo con i miei occhi. Sogno realizzato. Però, una cosa vorrei fare… Il progetto c’è e mi piace molto…
Hai incontrato molte persone nel tuo percorso, che rapporto hai oggi con Lele Mora?
Ho sempre avuto un difetto pazzesco. Confondere affari con affetti. Mi affeziono alle persone, avendo la famiglia lontana ho bisogno di questo. Ho voluto un gran bene a Lele, credevo davvero di essere una sua amica, invece ho scoperto con il senno di poi che così non era. Pazienza, ci sono rimasta male. Ma va bene.
E con Simona Ventura?
Apprezzo molto Simona professionalmente per il suo coraggio di andare come concorrente in un programma dove lei era la regina. Le ho mandato un messaggino facendole gli in bocca al lupo. Anche se sono convinta che sarebbe una grande produttrice, autrice televisiva, lei sa di televisione come pochi. E’ stato come con Lele Mora… Solo che con lei è stato più doloroso il fatto.
Sei innamoratissima di Marco, tempo fa hai detto che lo avresti lasciato perché lo ami troppo, ma siete ancora insieme, cosa è cambiato nel frattempo?
Amo Marco come non ho mai amato nessuno. La nostra storia è una favola, un amore che non si riesce a raccontare, non si può… Troppo nostro. Non è cambiato nulla, penso sempre che la nostra differenza d’età sia contro natura in futuro
Anni fa hai lottato contro una brutta malattia, hai dovuto rinunciare alla maternità, ti manca non avere un figlio?
In verità non ho lottato, l’ho vissuta in maniera difficile ma serena, ripeto, sono una persona fortunata, illuminata. Un’altra verità è che non ho mai avuto l’istinto materno, mai avuto il desiderio di diventare madre. Dove sta scritto che una donna è completa solo se partorisce? Io sono una donna risolta, felice, ed è andata come doveva andare.
Solo qualche mese fa invece hai perso il tuo caro cane Gregorio, come è cambiata la tua vita?
La perdita di Gregorio è stato il dolore più grande della mia vita. E credimi, non è che la mia vita sia stata tutta rose e fiori. Vivere senza il mio Gogó è un martirio per me. Vent’anni insieme al mio bambino, è stata la scelta migliore che ho fatto. Le persone che amano e aiutano gli animali anche grazie ai social capiscono il mio dolore.
Come festeggi questo compleanno importante?
Sono ben 25 anni che non festeggio un compleanno con mia madre e i miei fratelli. Ho pensato che questo giro di boa era una buona occasione per festeggiarlo in Brasile. E poi sentirsi dire dalla propria mamma ‘felice compleanno bambina mia’ a 50 anni non ha prezzo…

Vigilessa stuprata e accoltellata a Rio. Condizioni gravi, ira del fidanzato su Fb

«Tutti dicono che Rio e’ la citta’ olimpica, ma in realta’ e’ la citta’ della violenza e dell’impunità». È quanto ha detto Walace Porto, fidanzato di una vigilessa ferita in un grave episodio di cronaca che tiene col fiato sospeso il Brasile.

1600214_705410_819527404818653_3490175192897540715_n

Cosa è successo. Un’agente della polizia municipale di Rio de Janeiro e’ stata accoltellata durante un tentativo di stupro da un uomo che l’ha poi abbandonata gravemente ferita nei pressi del Corcovado. L’agente, Sabrina Cosme de Souza, 29 anni, aveva appena terminato il proprio turno in servizio quando è stata abbordata da un malvivente armato di coltello che l’ha costretta a salire nella sua auto. La donna ha tentato di fuggire ma ha  subito violenza ed è stata accoltellata due volte al torace. La vittima è stata soccorsa dall’autista di un pulmino di turisti, che l’ha accompagnata in ospedale. Un fendente ha raggiunto un polmone ed e’ stato necessario un intervento chirurgico. Le sue condizioni sono gravi ma stazionarie, hanno riferito fonti mediche. Il fidanzato su Facebook ha scritto un lungo post (allegato in Fotogallery) con decine di like.

Sesso con minori, il volto tv Corrado Fumagalli verso il rientro in Italia. Lo aspettano i carabinieri

Dovrebbe tornare in Italia nelle prossime ore Corrado Fumagalli, presentatore tv bergamasco coinvolto nell’inchiesta sulla prostituzione minorile che ha portato all’arresto di 11 persone. Il suo volo è partito dal Brasile, ma non è chiaro se abbia scelto di tornare direttamente in Italia, oppure di fare scalo in un altro Paese.

corrado fumagalli-2  Ad attendere il presentatore, ovunque atterrerà, ci saranno i carabinieri di Brescia, che lo condurranno alla stazione di Treviglio dove verrà notificata l’ordinanza di custodia cautelare. Secondo l’accusa Fumagalli avrebbe avuto incontri con tre dei cinque minori coinvolti nel caso.

Sesso in mare davanti ai bambini: il video choc tra le risate

Il Brasile è particolarmente noto per la sua grandissima apertura verso la sessualità, ma questa coppia di focosi amanti ha superato senza dubbio ogni limite di decenza su una spiaggia di Rio de Janeiro.

sessoinmare-642x350

Non sono riusciti a frenare i bollenti spiriti e hanno deciso di fare sesso in acqua, a pochi metri dai bambini che giocavano in mare e dalle persone in spiaggia. La loro performance è stata accolta con le risate dei presenti: alcuni hanno anche iniziato a riprendere la loro esibizione con lo smartphone e hanno deciso di pubblicare tutto sul web. Il video è diventato virale nel giro di pochissimo tempo, condiviso da tanti utenti in tutto il mondo.

Miss Bumbum 2015 è la 25enne Suzy Cortez: concorrenza battuta a colpi di lato B

​La modella Suzy Cortez, 25enne e ‘Musa’ della squadra di calcio di San Paolo, è stato scelta come ‘Miss Bumbum 2015’.

20151110_110712_missbumbum123456

Quindici le finaliste che si sono sfidate in costumi a dir poco minimali a San Paolo per aggiudicarsi l’ambito titolo che premia la modella con il miglior lato B.

20151110_110712_SUZY-CORTEZ

La 25enne, che rappresentava il Distretto federale del Brasile, ha spiegato che spera grazie al suo carisma, oltre che alla sua bellezza, di diventare presto una presentatrice televisiva.

20151110_110712_Suzy-Cortez-Distrito-Federal-683x1024

Le candidate si preparano a lungo a questa competizione, che prevede una sfilata in abito da sera e un balletto in bikini, con diete rigorose e ore di allenamento in palestra per avere fisici tonici e scolpiti e non lasciare traccia sul loro corpo nemmeno di un grammo di cellulite.

Si elegge il miglior lato b del Brasile: a San Paolo il traffico va in tilt

Un gruppo di ragazze in bikini ha mandato in tilt il traffico già caotico di suo di San Paolo del Brasile, una delle megalopoli più grande del mondo.

20150805_104156_san_paolo3

A bloccare le vie della città un’insolita quanto apprezzata sfilata, quella delle miss che concorrono al titolo di Miss Bum Bum, ovvero al migliore lato B del Brasile.

Gisele Bundchen, festa per i suoi 35 anni

Spegne 35 candeline Gisele Bundchen, la top model più pagata al mondo, che ha detto addio alle passerelle sfilando per l’ultima volta a San Paolo del Brasile per la Fashion Week nella scorsa primavera. Dopo 20 anni di carriera, Gisele ha scelto di dedicarsi di più alla famiglia e ad altri progetti.

23663543d369104396-gisele1

E per il suo compleanno si regala un libro e un documentario sulla sua vita al top. Gisele è nata a Horizontina, in Brasile, da genitori tedeschi. La sua carriera di modella è cominciata nel 1994, a soli 14 anni, quando venne notata da un manager dell’agenzia Elite Model Management, in un McDonald’s di San Paolo. Pochi mesi dopo Gisele vinceva a Parigi il concorso Elite Model Look. Nel 2001 era una delle protagoniste del calendario Pirelli e nel 1999 veniva giudicata modella dell’anno, entrando nel gotha delle supermodelle. Nel 2014 il suo patrimonio complessivo si aggira sui 386 milioni di dollari.
Della sua vita privata, le cronache rosa ricordano il fidanzamento dal 2000 al 2005 con l’attore Leonardo Di Caprio. Subito dopo si è legata al quarterback dei New England Patriots, Tom Brady che ha sposato nel 2009 in California. La coppia ha due figli, Benjamin Rein, nato nel 2009 e Vivian Lake, nata nel 2012.