Malena e il film hard con Rocco: “Sul set ho provato piacere, mai visto nulla del genere…”

ROMA – Malena e Rocco Siffredi hanno girato il loro secondo film hard insieme, “Sex analyst”. E “la regina del doppio anale” – come ama autodefinirsi – in un’intervista alla Zanzara svela gli episodi più piccanti accaduti sul set a Budapest.
“Nel film – spiega Malena – interpreto una ragazza ninfomane che si rivolge a un medico, Rocco, per curarsi. Lui mi analizza e mi fa provare certe cose per esplorare la mia sessualità”.

1496324016-1496321943260.jpg

E pare che il lavoro sia stato piacevole: “Quando giri – continua Malena – ci sono sicuramente dei momenti in cui provi piacere – dice -. Con Rocco è capitato. Ero concentrata sul lavoro, ma sono venuta un paio di volte. Rocco è ancora in gran forma. È come se per lui il tempo si fosse fermato. Nella mia vita, non ho mai visto nulla del genere. Comunque quando lavori devi mantenere alta la concentrazione. Per ora è uscita solo una parte nel nostro film, poi verrà il film intero”.
Malena è orgogliosa del suo mestiere, anche se i genitori non condividono la sua scelta: “Mia madre non ha mai visto le mie scene e credo che non lo farà mai. Non condivide quello che faccio, ma ho ripreso i rapporti con lei e con mio padre. Se non ci fossero donne come me – conclude – ci sarebbero uomini più tristi. Io regalo emozioni alle persone”

Selen, e’ex regina dell’hard: Ragazze costrette a fare sesso per 6 ore… Siffredi? un violento”

Luce Caponegro, in arte Selen – l’ex pornostar che per anni ha fatto sognare gli uomini di tutto il mondo – per i suoi 60 anni si è raccontata in un’intervista al Corriere della Sera e ha svelato alcuni retroscena inquietanti legati alla sua vecchia professione.

s1_07094158

L’ex diva dell’hard, che avrebbe ammesso di non avere alcun rimorso su quello che è stato, nel corso della carriera avrebbe assistito a scene che l’avrebbero spinta poi a lasciare nel 1999.
“Era brutto vedere le ragazze dell’Est costrette al sesso estremo sei ore di seguito per un capriccio del regista. Con una scena guadagnavano la paga di un anno a Budapest. Lo squallore, la droga… Ma circola anche nella tv dove c’è più ipocrisia che nell’hard. Ho fatto tutto alla luce del sole. Avevo un contratto capestro, gli ultimi tempi sono stati una tortura, la trasgressione era diventata un lavoro odioso. Ho dovuto fare film quando volevo smettere, cercando di costruire ciò che ho sempre desiderato, una famiglia”.
Selen parla anche del re dell’hard Rocco Siffredi. E non avrebbe parole lusinghiere: “Era violento”. Ora l’ex diva del porno ha aperto un centro estetico e ha due figli: “Sono una mamma felice”.