Asia Argento: “Non sono perversa ma una madre sola, ecco cosa penso dei miei ex”

“Mi alzo la mattina alle sette, porto i figli a scuola, faccio ginnastica e faccio la spesa, tutto qui”: Asia Argento tiene a ricordare di essere una persona normale con una vita tranquilla. Ammette di essere una outsider, ma non una persona trasgressiva, nonostante la sua immagine sia legata, oltre che al padre Dario, anche alla famosa scena del bacio col cane, nel film “Go Go Tales” di Abel Ferrara.

2618291_2040_collage_2017_08_14_6_ (1)

“Sono stata crocifissa, per quella scena. Era una scena che veniva richiesta dal film e l’ho fatta, ma non è che io sia una morbosa, una perversa”. L’attrice 41enne si sfoga in una intervista a “il Giorno”. Asia ha avuto una figlia da Morgan, Anna Lou, e un figlio dal regista Michele Civetta, Nicola Giovanni: “Sono una madre sola – continua – con i padri che non aiutano: non parlo di soldi ma di presenza. Ho trovato due uomini su due che non si prendono le loro responsabilità”.
Ora è legata allo chef Anthony Bourdain: “Sono felice. Finalmente un uomo, non un pappamolle. È colto, intelligente, mi lascia i miei spazi e dà rispetto e collaborazione. È una bella persona. Matura, ma non per l’età. Forse l’uomo matura verso i 50 anni, e la donna a 40. Io sto iniziando”.

Paura per Claudia Galanti, il cane Hamlet scappa di casa: “Ecco cos’è successo”

Attimi di paura per Claudia Galanti. La showgirl infatti aveva smarrito il suo cagnolino, Hamlet, e lanciato l’appello via social: “E scapato di casa Hamlet – aveva scritto Claudia sulla sua pagina Instagram – il Mio Yorkshire terrier nella zona delle ville del cala di volpe in Porto Cervo è stato visto in mano a una ragazza di circa di 18 anni con i genitori per favore se qualcuno lo ha visto ..”.

19157861830db5241b07b4b12782b52b-620x349

Dopo aver rinnovato l’appello, Claudia ha fatto sapere di aver riportato a casa il suo cagnolino: “Dopo circa 6 ore ho ritrovato il mio Hamlet ……. La storia è molto confusa perché prima pare che sia stato trovato è preso da persone che gli hanno tolto il collare quindi con intenzioni strane e poi per fortuna è passato una coppia che ha visto questo canino e ha capito che era sperduto è quasi con la forza se lo preso e portato a casa !! Poi hanno chiamato la vigilanza del consorzio che mi hanno gentilmente avvisato…. Sono andata a casa di questi signori che avevano dato da bere e tenuto benissimo Hamlet ringrazio questa meravigliosa coppia con il cuore ❤️ #12anniinsiemesontanti”.

Karina Cascella: “Mi hanno rapito in cane, ho vissuto ore di terrore”

Giornata da dimenticare per Karina Cascella, che ha vissuto ore di terrore insieme alla figlia per la scomparsa della cagnolina Carolina. “Due persone mi hanno portato via il cane, ma quando si sono accorte che c’erano le telecamere e potevano essere rintracciate l’hanno lasciato in una casa lì vicino” ha raccontato l’ex opinionista di Uomini e Donne “Io e Ginevra pensavamo non l’avremmo più rivista, abbiamo passato due ore di terrore a piangere.

C_2_fotogallery_3002745_3_image

Non eravamo mai state lontane da Carolina per più di cinque minuti. Quando abbiamo sentito abbaiare Carolina non potevamo crederci. Era lì da sola e non vedeva l’ora di essere presa in braccio”.
Una storia per fortuna a lieto fine, ma che ha scosso molto la figlia Ginevra. “Quando mi chiedeva se avesse rivisto il suo cucciolo, per la prima volta mi sono sentita inerme dinnanzi al fatto che avrei dovuto prepararla al peggio” ha commentato la Cascella su Instagram “Chi ha compiuto questo gesto vile dovrà vedersela con me se ci riprova. Io per la mia famiglia mi getterei nel fuoco e spero che non accada mai più nulla di così brutto”.

Nina Moric contro Belen, la lotta continua: scherzo per la scomparsa del cane Aspirina

Continua la “lotta” fra Nina Moric e Belen Rodriguez. Aspirina, il cane di Cecilia Rodriguez, si era perso e tanto lei, quanto la sorella Belen avevano chiesto aiuto su Facebook.

Nina-Moric-1-belen-rodriguez-social-nemiche1-660x400

Il fidanzato di Nina, Mario Favoloso, ha fatto uno scherzo alle due chiamando il fratello Jeremias al telefono per dirgli che aveva ritrovato l’amico a quattro zampe (poi effettivamente tornato a casa) e che in cambio avrebbe voluto un selfie con le Rodriguez, rigorosamente senza fotoritocco. Nina ha postato il video su Facebook ricevendo diversi commenti negativi, e ha poi commentato la sua scelta con un nuovo post: “Quelli che si sono scandalizzati tanto per uno scherzo su un cane – ha scritto – che si è allontanato per poco più di un ora sono gli stessi che hanno ironizzato sulla morte di Buonanno .. Ma a chi volete fare la morale ?”.

Madri lesbiche torturano e uccidono il loro bimbo: gli hanno fatto mangiare gli escrementi del cane

Le accuse sono pesantissime anche se il processo è ancora in corso e le due donne ancora non sono state condannate. Ma secondo quanto sta emergendo dalle indagini, sembrerebbe che le due amanti Rachel Fee (31 anni) e Nyomi Fee (28 anni), due donne originarie di Glenrothes, in Scozia, siano le responsabili dell’uccisione del piccolo Liam, il figlio di sette anni che Rachel aveva avuto da una precedente relazione insieme ad un uomo.

article-2590117-1C96C18B00000578-507_636x382

Sempre secondo le indagini sembrerebbe che le due non solo avrebbero brutalmente ucciso il bimbo, ma lo avrebbero prima seviziato e torturato: lo facevano dormire su un letto completamente bagnato, lo minacciavano di tagliargli i genitali con una sega, lo hanno più volte picchiato e legato e, come ultima pesantissima cosa, lo avrebbero chiuso in una gabbia insieme al loro cane domestico e lo avrebbero costretto a mangiare gli escrementi dell’animale. Le due donne, ovviamente, si dichiarano innocenti, ma tutti gli indizi porterebbero alla loro colpevolezza. Intanto il processo va avanti, in attesa di una sentenza che restituisca giustizia alla brutale uccisione del piccolo Liam. Le tariffe negano maltrattamenti e trascurando Liam tra il 12 Gennaio 2012, quando aveva appena sei mesi di vita, e la sua morte nella casa di famiglia il 22 marzo 2014, facendolo inutili sofferenze o lesioni. Che comprendeva lasciando il tot per lunghi periodi in una stanza buia senza stimolazione fisica o mentale, e non riuscendo a dargli una alimentazione adeguata.Daily Record [Costo Liam con il suo giocattolo preferito Buzz Lightyear]
Liam sarebbe stato dato Calpol di tacereIl Calpol utilizzato accusati e la medicina di droga il giovane a fare tenerlo tranquillo, la corte ha sentito. E avrebbe omesso di ottenere assistenza medica Liam nel periodo fino alla sua morte. I procuratori sostengono altri due ragazzi ha subito una serie di attacchi e maltrattamenti tra il 12 gennaio 2012 e l’omicidio di Liam. Entrambi i bambini sarebbero stati banditi dal lasciare una camera da letto di notte-tempo, costringendoli a bagnare il letto come non potevano andare in bagno, mentre sono stati picchiati se non sono riusciti a rispettare. I giovani sono stati puniti con docce fredde lunghe per bagnare letto, a sinistra sotto l’acqua congelamento e raccontate dalle Commissioni di stare ancora se i loro corpi tremavano, la corte ha sentito. Per saperne di più : Madre e amante lesbica ‘ucciso il figlio di due anni, figlio e la colpa su 7-year-old boy’ Entrambi sono stati costretti a stare seduto o nudo o in biancheria intima su un gradino o una sedia – noto a loro come il ‘passo cattivo’ – per periodi prolungati, le accuse lette. Il giovane la coppia rivendicato ucciso Liam è stato costretto a sedersi su una sedia mentre nudo o in biancheria intima e scrivere la stessa frase più volte sulla carta, l’accusa ha detto. Le donne avrebbero costruito una gabbia con una guardia del fuoco metallo e pezzi di legno, e il ragazzo è stato bloccato all’interno. Lo hanno costretto a sdraiarsi nella gabbia, mentre nudo durante il giorno e dormire lì durante la notte, la giuria sentito. Essi avrebbero legato le braccia e le gambe per la gabbia con fascette, una stringa o una corda vestaglia, posto oggetti per la casa su di lui e lo ha colpito, se è caduto, e mettere gli elementi tra cui una sedia sulla gabbia per fermarlo fuga.Vic Rodrick [madre e il suo compagno sono andati sotto processo accusato di aver ucciso suo figlio di due anni. Rachel Trelfa o Fee, 31, e Fee Nyomi, 28, negano l’omicidio bambino Liam]
La coppia negare omicidioIl processo ha sentito le donne sarebbero versare acqua su di lui per far finta che aveva urinato, e costringerlo a sedersi nella gabbia con i piedi sollevati da terra. Sono accusati di facendolo dormire in un lettino con le braccia e le gambe legate ad essa con cinghie o cavo vestaglia. In un’occasione terrificante hanno messo una gabbia piena di ratti in testa, è stato detto alla giuria. Le Commissioni presumibilmente costretto il ragazzo a dormire in un cassetto. Le accuse sostengono il giovane è stato costretto a sua mangiare i propri escrementi dopo sporcare se stesso. E ‘stato anche presunto fatto di mangiare escrementi di cane. La giuria è stato informato che il ragazzo è stato privato del cibo come una punizione, dato letto inadeguata copre quando faceva freddo, e ha chiamato i nomi da parte degli imputati. Le donne sono accusati di non riuscire a farlo aiuto medico quando ha ferito i suoi piedi, nel gennaio 2014, poi stampaggio in piedi e stringendo loro. Sono accusati di aver aggredito il ragazzo, tra pugni e premendo i piedi contro la sua gola. Essi avrebbero costretto la sua testa in un bagno di acqua fredda, e tagliare le parti intime con un paio di forbici.Newcastle Chronicle [Fee Liam, i due anni che è morto nella sua Tyneside della famiglia piatto in Scozia]
Liam è morto marzo 2014Prima dell’arrivo della polizia e paramedici a casa le tasse il 22 marzo 2014, sono accusati di cogliere la mano di un ragazzo e costringendolo nella bocca di Liam dopo la sua morte. Essi lo avrebbe costretto a colpire l’altro ragazzo nelle sue parti intime con una scarpa e un tubetto di crema, e di schiaffeggiarlo se si fosse mosso dal ‘passo cattivo’. Un altro ragazzo nelle spese anche subito due anni di abusi tra il gennaio 2012 e marzo 2014, compreso l’essere picchiati, secondo l’accusa. Gli fu detto che aveva ucciso il proprio padre con una sega o simili implementare, ed è stato minacciato che le sue parti intime sarebbero tagliati con una sega, è stato detto alla corte. Le donne sono accusati di privarlo di cibo come una punizione, legandolo ad una sedia, e costringendolo ad aggredire l’altro ragazzo.

Miley Cyrus: altro live in topless, ma le foto del suo cane fanno infuriare i fan

Miley Cyrus si esibisce ancora in topless a Vancouver, dove ha fatto tappa col suo “Milky Milky Milk Tour”. Parrucca rosa, slip e copricapezzoli dominano nel coloratissimo show, tra soliti sex toys e palloncini.Colorato era pure il cucciolo della popstar, che sul web ha pubblicato una foto del suo cane con la testa dipinta con i pennarelli e gli artigli verniciati di quello che sembra essere smalto per unghie.

C_4_foto_1428165_image

I fan stavolta non hanno gradito.Il concerto di Vancouver al Queen Elizabeth Theatre si è svolto secondo classico copione. Lunedì sera, Miley Cyrus ha offerto al suo pubblico canadese il consueto show trasgressivo, presentandosi sul palco seminuda e dimenandosi con addosso solo due copricapezzoli di paillettes e slip rosa con un grosso cuore rosso nel mezzo e una spilla da balia.

C_4_foto_1428147_image

Tutto rigorosamente rosa come la lunga parrucca sfoggiata dalla cantante a parziale copertura del seno seminudo.
I fan hanno gradito lo spettacolo, ma non si può dire che lo stesso riscontro lo abbiano avuto le foto pubblicate dalla popstar sui social nelle stesse ore in cui ha condiviso l’album della serata canadese. Gli scatti che hanno fatto infuriare i follower della cantante sono quelli che ritraggono il cucciolo di pitt bull adottato un mese fa da Miley Cyrus. Il cane si chiama Milky e la sua padrona ha ben pensato di coloragli la testa e gli artigli. “Cane hippie”, ha scritto la popstar entusiasta, scatenando l’ira dei fan.
Accanto alle foto incriminate è apparsa una pioggia di commenti negativi. Si va da chi si limita a dire che il comportamento della cantante è “triste”, a chi le chiede “ma sei stupida?”, a chi parla di disgusto e abuso nei confronti del cucciolo.
Milky è solo l’ultimo di una serie di animali domestici adottati da Miley Cyrus, che ha altri due cani, Bean e Emu, un gatto di nome Lilo e persino un maialino, Bubba Sue.