Nancy Brilli, vacanze da single in Kenya

Ha trascorso il capodanno lontano dall’Italia, ma soprattutto lontano da Roy De Vita, suo compagno per 14 anni. Nancy Brilli in splendida forma si è regalata una vacanza in Kenya con il figlio Francesco e gli amici Lucio Presta e Paola Perego per dimenticare la recente separazione dal chirurgo.

c_2_articolo_3049625_upiimagepp

Dopo un rincorrersi di voci durato mesi, sembra ormai definitiva la rottura tra Nancy e Roy. Lei sognava il matrimonio, e forse per lui non era una priorità. Secondo i ben informati è il motivo per cui la coppia dopo tanti anni di convivenza si sarebbe separata… e non solo per le vacanze di Natale.
E’ il settimanale “Chi” a pubblicare le immagini di una sexy Nancy in bikini con occhiali da sole e cappello di paglia in testa. Stupenda, l’attrice 52enne chiacchiera con la Perego mentre passeggiano in acqua. Con lei è partito anche il figlio Chicco, accompagnato dalla fidanzatina.

Andrea Damante e Giulia De Lellis: “pagati 19.000 euro per una festa di Capodanno”, ma…

L’indiscrezione arriva direttamente dal settimanale ‘Chi’: Andrea Damante e Giulia De Lellis (guardatela senza veli su GQ Italia) percepirebbero circa 19.000 euro per una ‘comparsata’ in un noto parco giochi per una festa di Capodanno. Ma il gossip non è piaciuto moltissimo all’ex ‘Uomini e Donne’ che ha risposto direttamente ad Alfonso Signorini.

15420998_1695471307431022_5077145567301536210_n

“Il Grande Fratello Vip ha portato tanta ma tanta fortuna alla coppia formata da Andrea Damante e Giulia De Lellis. I due, il prossimo Capodanno, per ‘lavoro’, presenzieranno in un noto parco giochi del centro Italia, alla modica cifra di 19mila euro in totale”, si legge su ‘Chi’.
Ma a quanto pare la notizia sarebbe stata prontamente smentita da Andrea Damante: “Mi fa piacere che Signorini sia riuscito ad ottenere queste info, di cui non ne ero a conoscenza. Mi infastidisce che venga fatta polemica, quando non si sa più cosa scrivere… la cifra è sbagliata, la polemica è di cattivo gusto”, avrebbe dichiarato l’ex concorrente del Grande Fratello Vip ai microfoni di Radio Radio.

Migranti, il NYT contro la Merkel: “Deve andarsene, accoglienza senza limiti è follia”

Il giudizio del New York Times sulla politica di accoglienza dei rifugiati voluta dalla cancelliera tedesca Angela Merkel è impietoso. Nell’editoriale dal titolo “La Germania sull’orlo del baratro” non si usano giri di parole: “se ne deve andare così che il suo Paese e l’intero continente da lei guidato possano evitare di pagare un prezzo troppo alto per la sua follia di nobili principi e ideali”.

1442562323-immigrati

Il pretesto di partenza sono le aggressioni di Capodanno ai danni di centinaia di donne.  L’autore dell’editoriale, Ross Douthat, ritiene che l’accoglienza senza limiti sia folle, e che bisogna porre un freno all’afflusso dei migranti. Con riferimento al romanzo di Michel Houellebecq “Sottomissione”, infine, immagina una Germania sottomessa all’Islam, un futuro che “ha buone probabilità di realizzarsi”.

Rai, dopo la bestemmia il Vaticano attacca: “Tv fuori controllo, con l’alibi dello share”

«L’episodio mostra come la televisione, pubblica o privata che sia, per acquisire una dimensione social a tutti i costi rischi di divenire uno strumento fuori controllo. Con l’alibi dello share». È quanto scrive l’Osservatore Romano, commentando lo spettacolo in onda sulla Rai nella notte di Capodanno, con la bestemmia passata in sovraimpressione tra i messaggini inviati dai telespettatori.

1456329_0160101_113807_1

BESTEMMIA E COUNTDOWN ANTICIPATO «Brindisi anticipato, il finale di ‘Star Wars’ rivelato, parolacce e addirittura una bestemmia. Tutto in diretta. Non è stato certo un capodanno tranquillo quello della Rai – osserva il quotidiano vaticano – La maratona di cinque ore sulla prima rete intitolata »L’anno che verrà« ha registrato non solo il record degli ascolti, ma anche quello degli incidenti».  Per l’Osservatore Romano, «il fatto più grave è che in alcuni sms ritrasmessi in video sono comparse imprecazioni e una bestemmia, al punto da costringere Viale Mazzini alle pubbliche scuse. L’inconveniente, se così si può definire, sarebbe stato causato da ‘un errore umanò il cui ‘responsabile è stato sospesò. Ma l’errore umano rivela che agli occhi di molti, anche adibiti al controllo degli sms inviati, la bestemmia ormai è considerata irrilevante, se non accettabile».   RAI, DG: “STOP FILTRI ESTERNI” Basta con i filtri ‘esterni’ ai programmi su quanto va in onda, il controllo va ricondotto totalmente ai responsabili delle stesse trasmissioni: è quanto ha deciso il dg della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, dopo l’incidente della sera di Capodanno, con la trasmissione di una bestemmia in uno degli sms in sovrimpressione sfuggito ai controlli.  La decisione della direzione generale – spiegano fonti di Viale Mazzini – non vuole affatto essere un atto di accusa contro Rai Com, la società alla quale era affidato il filtro degli sms andati in onda durante L’anno che verrà, ma punta a una maggiore responsabilizzazione dei singoli programmi con le rispettive redazioni, gli autori e i capistruttura, in ultima analisi delle stesse reti che avranno la responsabilità anche dei contenuti ‘aggiuntivì ai programmi, come quelli interattivi e 2.0. Quanto all’errore nel countdown di fine anno, che ha anticipato di 40 secondi l’arrivo del 2016, il dg ha affidato al responsabile delle Risorse umane, Valerio Fiorespino, il compito di aprire un’indagine formale per approfondire i dettagli tecnici che hanno causato il disguido.

Bestemmia in diretta a ‘L’anno che verrà’: gaffe su un sms di un telespettatore

“Porco D…”, con tanto di “o” moltiplicate, a dare il senso dell’urlo, ribadito da tre punti esclamativi.
Questa la sorpresa “gridata” con cui, Rai 1 ha dato il benvenuto al nuovo anno. Nel corso della diretta, con countdown – peraltro iniziato con circa un minuto di anticipo – della trasmissione “L’anno che verrà”, infatti, ieri sera, Rai 1 ha pubblicato una “selezione” di tweet di auguri inviati dai telespettatori.

1456329_0160101_113807_1

A chi doveva filtrare i messaggi, però, deve essere sfuggita la bestemmia, chiara, diretta e ben evidenziata dalla fascia rossa su cui campeggiavano le scritte, scritta da un telespettatore da Taranto. E così l’augurio ha fatto bella mostra di sé sulle televisioni di milioni di telespettatori per poi rimbalzare sui social, fino a diventare un vero e proprio caso. E sì che il regolamento della trasmissione aveva specificato in modo netto che i messaggi sarebbero stati selezionati: “La RAI si riserva comunque la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di validare editorialmente – ai fini della messa in onda e della successiva pubblicazione sul sito internet – i messaggi inviati dagli spettatori”. Non è la prima volta che la Rai si lascia sfuggire qualche “parola” di troppo. Accogliendo la denuncia del Codacons, a ottobre dello scorso anno, l’Agcom ha multato la rete nazionale con una sanzione da 25mila euro per violazione del Codice di Autoregolamentazione Media e Minori, a causa della bestemmia pronunciata – sempre su Rai 1 – il 18 ottobre 2014 in diretta da Tiberio Timperi, durante “Unomattina in famiglia”. La “tradizione” si rinnova. Stavolta, in diretta da casa.

Rai Uno sbaglia il countdown, in Italia il 2016 inizia con un minuto di anticipo

Per gli italiani, l’anno nuovo è iniziato con almeno un minuto d’anticipo. Sul palco di Matera, dove si è svolto il tradizionale show del 31 dicembre in diretta su Raiuno, pare infatti che il countdown sia finito un po’ prima del dovuto.

matera_capodanno_palco_rai

Se ne è accorto il popolo dei social, che ha ampiamente sottolineato il “caso” su Twitter: «Il conto di rovescia della Rai è sbagliato», «Sulla Rai Amadeus ha fatto il conto alla rovescia “alla fantozzi”», «Su rai1 hanno vinto. È già 2016 da 1 minuto», scrivono gli utenti.

Bar Refaeli, Capodanno con sorpresa: ​su Facebook il test di gravidanza positivo

Capodanno speciale per Bar Refaeli: la modella, che si è sposata l’estate scorsa, ha annunciato di essere incinta postando la foto del test di gravidanza positivo.

bar-bar-refaeli-9985456-1024-768

La lieta novella è giunta poco prima della mezzanotte via Facebook: «Ecco come sarà il 2016…

1479500_591407194342933_7471108163641085196_n (1)

Felice anno nuovo!», ha scritto la bionda modella, concludendo il tutto con l’emoticon di un neonato. Ovviamente sono stati quasi 90mila i “Mi piace” dei suoi followers.

Balotelli, sfogo su Instagram prima di Capodanno: “Il 2015 è stato un anno di m…”

«Il 2015 è è stato una m…». Mario Balotelli affida a Instagram le sue considerazioni prima di festeggiare Capodanno. «Vi farò un bel video con i fuochi d’artificio.

balotelli-divise-l-italie-4198984hefri_2038Ora sono bloccato nel traffico, state attenti con i fuochi d’artificio. Vi auguro il miglior anno possibile, perché questo è stato una m… Sapete cosa intendo…», dice l’attaccante del Milan rivolgendosi in inglese ai suoi follower.

Malore per Claudio Lippi,ricoverato in ospedale: stasera doveva essere in onda su Rai 1

Claudio Lippi, uno degli artisti – insieme ad Amadeus e a Rocco Papaleo – designati a condurre la trasmissione di Rai1 «L’anno che verrà», in onda stasera in attesa dell’inizio del 2016, ha avuto un lieve malore mentre era in albergo ed è ora in ospedale, in osservazione.

Claudio-Lippi

Lippi, che ha 70 anni, si è sentito male mentre era nella sua camera. È stato trasportato in ospedale dove è controllato dai medici. Dai responsabili della trasmissione che si trovano a Matera si è appreso che una decisione sulla presenza di Lippi sul palco sarà presa nelle prossime ore. 

“Capitali europee a rischio attentati nei giorni prima di Capodanno”

La polizia di Vienna ha comunicato di aver aumentato le misure precauzionali di sicurezza dopo un avviso ricevuto da diverse capitali europee sulla possibilità di un attacco terroristico con l’uso di esplosivi o armi da fuoco tra Natale e Capodanno, ma sostiene di non considerare necessario cancellare gli eventi in programma.

cosa-fare-dopo-attentati-parigi-analisi-orig_main

La polizia austriaca ha riferito attraverso un comunicato diramato sabato che la ‘soffiata’ di un non identificato servizio amico di intelligence è arrivata nei giorni precedenti il Natale e che le autorità hanno ricevuto i nominativi di parecchi potenziali aggressori, ma l’esame della lista e altre indagini non hanno portato finora ad alcun «ulteriore concreto risultato». Il portavoce della polizia, Christoph Poelzl, ha specificato all’agenzia di stampa austriaca Apa che non c’è alcuna concreta minaccia nei confronti di uno specifico luogo e in un orario preciso. Le forze dell’ordine di Vienna hanno riferito di aver intensificato la sorveglianza dei luoghi dove sono previsti assembramenti di persone, inclusi i punti di interscambio della rete dei trasporti.