Caterina Balivo, prima foto a casa con Cora. In pochi minuti è boom di like

MILANO – Caterina Balivo, tenera mamma bis. La conduttrice di “Detto Fatto” ha pubblicato su Instagram la prima foto casalinga con Cora, la piccola della famiglia, nata lo scorso 16 agosto.

3249296_2126_schermata_2017_09_19_alle_21.24.43-1

Si tratta del primo ritratto di mamma e figlia fuori dall’ospedale. Stavolta lo sfondo è più intimo, la cameretta rosa preparata per la bimba.
La foto è stata scattata dalla zia Sarah e in pochi minuti è un boom di like. I fan si congratulano con mamma Cate: “Tenerezza pura”.

Caterina Balivo al settimo cielo, ritorno a casa con la figlia Cora

GROSSETO – Caterina Balivo torna a casa dopo la nascita della sua seconda figlia.
La conduttrice di “Detto fatto” era in vacanza all’Argentario con il marito, Guido Mattia Brera, e il 16 agosto ha dato alla luce la piccola Cora.

1503486344_balivo-cora-1

La coppia è stata fotografata da “Chi” mentre felice e sorridente torna a casa assieme alla figlia che riposa in un porte-enfant.

Sesso sul tetto durante la corsa dei tori, coppia sorpresa sulle tegole

Una passione irrefrenabile quella che ha travolto una coppia di turisti a Pamplona. I due sono stati filmati mentre salgono su un tetto di un palazzo, si coprono con una coperta e fanno sesso sopra le tegole.

uid_151b17800e4.640.0

Pare che la casa sopra la quale si sono abbandonati alla passione fosse abbandonata, ma la condizione in cui si trovavano era molto pericolosa, vista l’altezza (quattro piani) e l’instabilità delle tegole. Secondo quanto riporta il Daily Mail, le immagini risalgono al periodo in cui ci sono i festeggiamenti per San Firmino.
Alcuni turisti provenienti da Barcellona, che stavano assistendo alla nota corsa dei tori, hanno filmato la coppia e diffuso in rete il video che in breve tempo ha fatto il giro del mondo.

Sposati da 80 anni, la coppia record: “Ci teniamo per mano come il primo giorno”

E c’è un motivo preciso, che rimanda a giorni difficili e dolorosi. A breve festeggeranno gli 80 anni di matrimonio, un traguardo che li ha resi la coppia più longeva di tutta la Gran Bretagna.

coppia-record-sposati-80-anni_16210405

Ken Harris e sua moglie Margaret, rispettivamente di 102 e 99 anni, si sposarono infatti nel lontano 1937. Oggi vivono insieme in una casa di riposo in Galles, dove si sono trasferiti anche i figli, Allan e Pat, rispettivamente di 77 e 75 anni, per stare più vicino a loro. C’è mancato poco, come riporta il Mirror, che la festa non si celebrasse: Ken, ex macellaio in pensione, è infatti caduto e ha riportato la rottura dell’anca, ma è stato raggiunto in ospedale dalla moglie, che soffre di demenza senile.
«Il vero segreto è tenersi per mano» – spiegano i due anziani coniugi da record – «Lo facciamo per tutti quei giorni in cui la guerra ci aveva separato: Ken al fronte e Margaret sola, con i figli, sotto i bombardamenti nazisti, lavorando come segretaria di un medico».

Lady Facchinetti è nuda, ma la serata va in bianco

Wilma Facchinetti pubblica una foto in cui è completamente nuda: addosso ha solo un paio di collant e delle scarpe lussuose dal tacco altissimo. Il selfie allo specchio è spaziale, ma i fan sanno perché l’ha scattato. Francesco l’ha fatta davvero arrabbiare e la serata, nonostante le premesse, è andata in bianco. Con la classica scusa del “mal di testa” come spiega la moglie di Facchinetti.

C_2_articolo_3073512_upiImagepp

Simpatica, ironica, divertente, Wilma racconta la sua vita famigliare negli instagram stories senza tralasciare nemmeno i momenti più imbarazzanti di coppia. Come quando lei ha scritto in passato: “Quando vedrete pubblicata una mia foto sexy capirete che Francesco mi ha fatto arrabbiare!”. Nei video social, infatti, si filma con un reggiseno ad alto tasso erotico stesa sul letto di casa: nell’immagine precisa che il correttore per gli occhi è stato messo, la piega mossa è stata fatta, la lingerie è nuova, ma niente… Magari un altro giorno. E poi ancora inquadrando le sue gambe nude e affusolate precisa: “Piedi lavati. Esercizi di Kegel” (avete presente gli esercizi per il pavimento pelvico che aiutano il piacere sessuale?). Ma niente. “Vado a fare un toast” aggiunge e spiega maliziosa: “Grazie per i regali (collant e scarpe) sprecati”. Francesco Facchinetti è andato in bianco…

Furto con scasso nella villa di 50 Cent: “Non sapevo neanche fosse mia”

Sono lontani i giorni della vita nel ghetto per 50 Cent. Il rapper e produttore musicale statunitense, oggi 47enne, può vantare un ricco patrimonio, anche immobiliare, senza neanche ricordarselo. Lo riporta Metro.co.uk.

2431167_1437_small_170403_095719_mi030417spe_0154

Un uomo, infatti, è stato arrestato dalla polizia ieri dopo essersi introdotto in una gigantesca villa, con tanto di enorme parco privato, che si trova nel Connecticut ed è di proprietà di 50 Cent. Il rapper l’ha saputo da Tmz e su Instagram ha scherzato così: «Cosa? Hanno rubato in casa mia? Pensavo di aver venduto quella mansione». Problemi che tutti vorremmo avere.
Tuttavia, anche i ricchi piangono. Già, perché in seguito ad alcune condanne per aggressione e per un sex-tape, 50 Cent, al secolo Curtis Jackson, è stato costretto a sborsare risarcimenti milionari. Per questo motivo aveva deciso di vendere la villa nel Connecticut, che prima era vuota e in affitto alla ‘modica’ somma di 72 mila dollari al mese. La vendita, tuttavia, non era andata a buon fine: il rapper però l’ha scoperto solo ieri.

Paura per Silvio Berlusconi: “Ha battuto la testa”. Ricoverato in ospedale, tre punti di sutura

Paura per Silvio Berlusconi a causa di un incidente accaduto la notte scorsa a Portofino.
In via precauzionale ha deciso di rientrare a Milano subito e di farsi medicare alla clinica Madonnina, dove gli sono stati applicati tre punti di sutura. A quanto si apprende, le sue condizioni sono buone. «Niente di grave, è una sciocchezza» ha commentato il suo medico curante, professor Alberto Zangrillo.

Former Italian Prime Minister Silvio Berlusconi leaves the Madonnina clinic in Milan, Italy, after receiving three stitches, 29 April 2017. Berlusconi has been treated by a doctor after a fall in Portofino on the Ligurian coast.  Ansa/Daniel Dal Zennaro

APPLICATI PUNTI AL LABBRO A MILANO Per precauzione Silvio Berlusconi é stato trasportato in nottata a Milano, alla clinica ‘La Madonnina’, dove gli sono stati applicati punti di sutura al labbro. Arrivato in ospedale intorno alle 4 di questa mattina, Berlusconi sarà dimesso già in tarda mattinata.
BERLUSCONI INCIAMPATO FUORI DA UN LOCALE Silvio Berlusconi non è inciampato in casa, come riportato in un primo momento, ma all’esterno di un locale dove era andato a cena con i figli per festeggiare il compleanno del figlio Piersilvio. Lo hanno precisato esponenti di Forza Italia. Nel frattempo davanti alla clinica La Madonnina di Milano, dove a Berlusconi sono stati applicati due punti di sutura, oltre a fotografi e cameraman, si sono radunati anche alcuni curiosi.
DIMESSO ALLE 13.30 DALLA CLINICA LA MADONNINA Silvio Berlusconi ha lasciato poco dopo le 13:30 la clinica La Madonnina di Milano, dove è stato medicato al labbro superiore, suturato con un paio di punti dopo una caduta a Portofino. Il leader di Forza Italia è salito in auto senza rilasciare dichiarazioni tenendo davanti alla bocca una medicazione bianca, probabilmente con del ghiaccio. Dall’auto si è limitato a fare un cenno di saluto con la mano a fotografi e cameraman in attesa. Ad accompagnare fuori dalla clinica, Berlusconi, oltre alla scorta, c’era Licia Ronzulli, che fa parte del comitato di presidenza di Forza Italia. La Madonnina fa parte del gruppo San Donato, che è proprietario anche dell’ospedale di San Raffaele dove l’ex premier è stato operato al cuore nel giugno dello scorso anno.

Torna a casa e trova la moglie a letto con l’amante, il selfie diventa virale

Rientra a casa e sorprende la moglie mentre dorme nel loro letto insieme ad un altro uomo. Quella che apparsa sotto gli occhi di Duston Holloway è una scena che nessuno vorrebbe mai vedere, ma l’uomo ha saputo mantenere il sangue freddo, evitare una reazione d’impulso (che sarebbe certo stata comprensibile) e ha servito la sua vendetta proprio sui social.

2405949_2219_selfie_amante_moglie

Duston, che viene dal Texas, ha scattato diverse foto ai due amanti e poi le ha pubblicate sulla sua pagina Facebook con la didascalia: «Quando torni a casa e trovi un altro uomo nel tuo letto con la donna che ami. Bravi uomini meritano brave donne». Il post è stato condiviso centinaia di volte e ha fatto in breve tempo il giro del mondo. Tantissimi sono stati i messaggi di sostegno al marito tradito, molti si sono congratulati con lui per la vendetta servita nel modo adeguato, senza violenza, scenate ma semplicemente mostrando i fatti che hanno parlato da soli.
«Ho ricevuto migliaia di messaggi provenienti da tutto il mondo. Le persone si sono congratulate con me per aver fatto la scelta migliore andando via a testa alta e con rispetto. Il mondo mi è caduto addosso e il mio cuore si è spezzato. Non ho mai ricevuto un sostegno simile su Facebook e da parte di famiglia e amici. Il mondo non è così brutto come pensiamo. Non c’è bisogno di colpire qualcuno che ha già toccato il fondo. La sensazione più bella è che qualcuno apprezzi di te quello che qualcun altro ha dato per scontato», così ha scritto Duston sulla sua pagina Facebook ringraziando tutti coloro che gli sono stati vicino e poi ha concluso: «Non puoi frequentare delle galline e aspettarsi che si librino in volo come aquile».

Isola, Imma Battaglia in diretta tv: “Adesso ho paura ad uscire di casa”

“Nella mia vita ho lottato tantissimo, ma quello che sto subendo adesso non l’avevo mai subito. Vi confesso che per la prima volta nella mia vita ho paura ad uscire di casa. Non mi era mai accaduto di avere questo sentimento. I pazzi sono pazzi e gli haters spaventano”. E’ lo sfogo di Imma Battaglia durante la puntata di TvTalk andata in onda oggi pomeriggio su rai tre.

2311167_imma_battaglia (1)

Il programma condotto da Massimo Bernardini, ha avuto come ospiti nel pomeriggio, tra gli altri, Monica Leofreddi, il tema è l’omosessualità trattata in televisione. Si parte dal coming out di Eva Grimaldi all’Isola dei Famosi fino alle fiction che mostrano sempre più spesso protagonisti gay. Ad intervenire anche Imma Battaglia, storica attivista del movimento LGBT e compagna di Eva Grimaldi che ha dichiarato di avere paura degli haters e dell’odio che gli è arrivato addosso dopo la sua partecipazione al reality mediaset.

“Vi racconto le notti con Lapo”, parla la trans Patrizia

La rivelazione. Era assieme a Lapo Elkann la notte tra il 9 e il 10 ottobre 2005, quando il rampollo di casa Agnelli venne ricoverato in gravissime condizioni presso il reparto di rianimazione dell’ospedale Mauriziano di Torino, a causa di un’overdose per un mix di oppio, cocaina ed eroina dopo una notte in compagnia di più trans. Patrizia B., all’anagrafe Donato Broco, all’epoca 53enne, fu il primo a chiamare l’ambulanza.

lapo_patrizia-1

Ora, a distanza di 12 anni, ospite di Luca Telese a ‘Bianco e Nero’, su La7, Patrizia ha ripercorso la vicenda in un’intervista fiume. “Lapo è attratto dal mondo trans, adora le trans – afferma – Oltre al fatto di Manhattan (nel novembre 2016 Elkann venne arrestato e poi rilasciato dalla polizia di New York per aver simulato un sequestro, ndr) mi sembra che sia successo anche a Parigi e Milano. Gli piace il pericolo, è un ragazzo debole, ma con un grande cuore”. Patrizia racconta di aver conosciuto il rampollo per caso: “L’ho conosciuto casualmente a Corso Massimo a Torino – spiega – era alla guida di una grande macchina. Non mi piacque e lo mandai via. Non sapevo chi fosse, ma girava voce che c’era questo rampollo. Mi hanno spiegato come era fatto e ho capito di aver perso un buon cliente”. “Il suo giorno era la domenica – racconta ancora Patrizia – ma Lapo frequentava altre mie colleghe, era un habitué. Quando usciva non prendeva alcuna precauzione, cambiava sempre macchina, usava addirittura modelli che dovevano ancora uscire”. Patrizia svela inoltre alcuni dettagli dei loro incontri: “Veniva a inizio serata, verso le 11 – prosegue – faceva il sarto, si faceva consegnare delle forbici e poi faceva dei vestitini che noi dovevamo indossare. Eravamo sempre in tre, ci divideva i compiti. Un elemento così da solo non lo reggi tante ore, ci chiedeva di tutto”. Una serata con Patrizia poteva raggiungere cifre considerevoli. “Lapo non portava mai soldi con sé, pagava sempre il giorno dopo – chiosa – o in contanti, oppure staccava un assegno. Una serata, a seconda di come si prolungava, poteva costare dalle 2 alle 3mila euro a testa”. La sera tra il 9 e il 10 ottobre 2005, però, le cose andarono diversamente: “Era reduce da un’altra festa, con me c’erano anche una brasiliana e un travestito – spiega Patrizia – quella sera, come al solito presi la sua macchina per andare a prendere i soldi. Lui mi dava il bancomat con il pin, io ritiravo i soldi. 500 euro era l’importo massimo, poi andavo a comprare cocaina. Quella notte verso la fine ebbe come un mancamento. Mi disse ‘Posso stare a dormire da te?’. La mattina mi svegliai presto, lo sentii rantolare. Provai a scuoterlo, ma niente. Quando capii che non avrebbe risposto, chiamai il 118. Poteva passare dal sonno alla morte”. Dopo quella notte, Patrizia non è mai stata contattata dai famigliari o dai legali di Lapo: “Mai un ringraziamento, tranne una lettera anonima scritta su una carta elegante – rimarca Patrizia – e con una grafia che denotava una certa età. Credo fosse una persona anziana”. Dopo quella sera “ho perso tutta la clientela – conclude – c’è stato come un connubio, Lapo-Patrizia. Da allora non l’ho mai più sentito o visto”.