Michelle Hunziker e la pubblicità di Roberta dopo 22 anni: “Il passato non si rinnega”

C’è stato un tempo in cui una giovanissima Michelle Hunziker, ancora prima di debuttare nella televisione italiana, era un’aspirante modella che dalla Svizzera all’Italia trovo la sua America. I più giovani non possono ricordarlo, ma chi ha almeno 30 anni non avrà certo dimenticare il perfetto lato B della pubblicità della catena di intimo ‘Roberta’.

2482835_2002_michelle_hunziker_roberta

A ricordarla, dopo ben 22 anni, è stata la stessa Michelle su Instagram. «Che ricordi! Andai a fare questo casting a Milano, c’erano 300 ragazze con le natiche in bella mostra, chiamai arrabbiata e scandalizzata il mio agente che mi assicurò che si trattava di una pubblicità importante. Ricordo anche che quella pubblicità fu oggetto di discussione in Parlamento perché si togliesse dall’autostrada, distraeva gli automobilisti… Sono passati 22 anni e il passato non si rinnega», ha scritto la showgirl svizzera ma italiana d’adozione. Che poi scherza così: «Posso dire di essere l’unica ad essere entrata nel mondo dello spettacolo ‘da dietro’».

Bella Hadid, modella dellʼanno secondo Models.com

Vent’anni e una carriera in ascesa per Bella Hadid, incoronata modella dell’anno dal sito Models.com. A sceglierla è stata una giuria di 250 super esperti composta da designer, fotografi, make up artist e casting director a cui si aggiungono i lettori del sito, che assegnano un premio tutto loro. “Che modo pazzesco di chiudere l’anno. E’ un grande onore per me”, cinguetta felice l’Hadid su Instagram.

c_2_fotogallery_3007703_0_image

Il 2016 per Bella Hadid è stato da incorniciare: su Instagram ha sfondato quota 9 milioni di seguaci mentre il suo patrimonio personale ha superato il 3 milioni di dollari, grazie al moltiplicarsi degli ingaggi per le sfilate (come quella del fashion show di Victoria’s Secret 2016) e dei contratti pubblicitari con le multinazionali della moda e della bellezza.
Ed ecco che a pochi giorni dalla fine dell’anno le sorprese non finiscono. Il sito Moldes.com, un’istituzione nel mondo della moda, la incorona modella dell’anno. Lei su Instagram ringrazia non solo chi l’ha votata, ma anche tutte le persone che hanno lavorato con lei, che hanno creduto in lei e sostenuta lungo il suo percorso.

Ciao Darwin, le sexy curve di Madre Natura incantano il pubblico dell’ultima puntata

Occhi verdi, sguardo sensuale e curve da capogiro. È stata la modella Jenny Watwood – classe 1990, originaria dell’Arizona – a vestire ieri i panni di Madre Natura per l’ultimo appuntamento con “Ciao Darwin”.

13151705_489536714569161_7360443314029129980_nLa sexy indossatrice era già stata la “depositaria del meccanismo della casualità” nella prima puntata della trasmissione ed è stata decretata dal pubblico la più bella dell’edizione numero 7.

13076624_486748288181337_3358161513363927299_n

Il décolleté mozzafiato e il lato B da urlo hanno fatto salire vertiginosamente la temperatura in studio. Jenny, che ha prestato il volto a tante campagne pubblicitarie, del padrone di casa Paolo Bonolis ha detto: “Ho respirato un’aria di grande professionalità durante i miei casting e Paolo Bonolis è una persona decisamente attenta e rispettosa oltre ad essere molto divertente”.

La figuraccia hot del candidato presidente Usa: una pornostar nello spot elettorale

Ted Cruz, che deve gran parte del suo successo al sostegno della destra cristiana, ‘inciampa’ in uno spot elettorale con un’attrice porno. È rimasto in rete per poche ore il video, intitolato «Conservatives Anonymous», prima che lo staff del senatore texano si accorgesse di aver scelto come volto dello spot la protagonista di soft porno come «Animal Lust», «Co-Ed Confidential» e «Carnal Wishes».

1547318_01

E così si sono affrettati a ritirare in serata lo spot pubblicato su Youtube la mattina. «Forse dovresti votare per qualcuno che è più di una bella faccia la prossima volta», affermava l’attrice Amy Lindsay alla fine del video che immaginava una riunione di «conservatori anonimi», parodia di quella degli alcolisti anonimi, in cui elettori repubblicani si pentivano di aver votato per Marco Rubio. «L’attrice ha partecipato a dei provini aperti», ha dichiarato a Politico il direttore delle comunicazioni di Cruz, Rick Tyler. «Ha superato l’audizione ed è stata chiamata, sfortunatamente il suo curriculum non è stato controllato dalla compagnia di casting – ha aggiunto – se l’avesse fatto, ovviamente non l’avremmo avuta nello spot che la campagna ora ha ritirato». La mossa ha fatto ovviamente offendere la Lindsay che su Twitter si è dichiarata «molto dispiaciuta».