Elisabetta Gregoraci in bikini tra le rocce

Mentre Flavio Briatore sta definendo gli ultimi dettagli per l’apertura stagionale del suo storico locale in Costa Smeralda, la sexy mogliettina, con un bikini da far girare la testa, cinguetta: “alla ricerca di granchi”, mentre posa con Nathan sulle rocce a Cala Spalmatore in Sardegna. In realtà Elisabetta Gregoraci sembra più una sirena incantatrice con quelle curve sexy e uno stacco di coscia da paura.

C_2_articolo_3086512_upiImagepp

Capelli raccolti, occhiali da sole e bikini con lacci incrociati sugli addominali. Impeccabile e fashion anche sulle rocce con il suo bambino, la signora Briatore sorride in questa calda estate da mamma super hot. Un quadretto di famiglia in cui non compare mai Flavio. Dettaglio che non sfugge ad alcuni follower che stuzzicano Elisabetta senza ricevere risposta. Che siano realmente in crisi nonostante la smentita dell’imprenditore? Oppure lui è troppo impegnato in questo momento con l’apertura del suo locale vip? Tra tante ipotesi, una sola certezza: Eli ha occhi solo per il suo ometto Nathan.

Elisa Isoardi e il gossip con Briatore: ecco tutti i dettagli

FUNWEEK – Dopo lo scoop di Chi sul bacio ‘traditore’ a Ibiza, si indaga sulla vita privata di Elisa Isoardi e si scopre una love story con Flavio Briatore…

8_20170714070904 (1)

A rivelare la presunta love story tra Elisa Isoardi e Mr. Billionaire è stato Lele Mora, intervenuto a La Zanzara di Radio 24: “Se la Isoardi avrà baciato quell’avvocato vuol dire che le piaceva, non baci per baciare – ha dichiarato l’ex agente dei vip – io l’ho conosciuta appena uscita dal collegio, di fidanzati ne ha avuti tanti”. Quando gli è stato chiesto di entrare più nei dettagli, Mora ha fatto il nome del marito di Elisabetta Gregoraci: verità o menzogna? Non ci sono prove a riguardo, ma sappiamo che il top manager si è accompagnato alle donne più belle del mondo, da Heidi Klum a Naomi Campbell e ha conosciuto la showgirl calabrese nel 2006. Verità o menzogna?

Rocco Siffredi accusato di molestie dalla giornalista: i dettagli

La giornalista francese Cécile de Ménibus sembra essere rimasta traumatizzata dall’incontro ravvicinato con Rocco Siffredi.

0-3

Solo dopo tanti anni dalla messa in onda del programma su Téle Loisirs in cui il pornostar e la giornalista erano presenti, l’ex moglie del rugbIsta francese Yann Delaigue, ha avuto il coraggio di denunciare il comportamento molesto di Rocco Siffredi dopo tanto tempo perché ne è rimasta profondamente traumatizzata, ma il peggio sarebbe avvenuto lontano dalle telecamere: “Quando eravamo nei corridoi – ha confessato – mi ha presa al collo e mi ha infilato la sua lingua in bocca, ho dovuto chiamare la sicurezza”.

Kourtney Kardashian in costume, intimità a vista

C_2_fotogallery_3012780_upiFoto1F (2)Sideboob da applauso, costume sgambatissimo, look total white che in acqua diventa letteralmente trasparente. Il bagno nelle acque di Miami di Kourtney Kardashian mixa una serie di dettagli piccanti e il risultato è un siparietto ad alto tasso erotico…

Rosa Perrotta e Pietro, ecco cosa è accaduto dopo la scelta: le immagini parlano chiaro

Rosa-Perrotta-e-Pietro-TartaglioneTutti abbiamo visto la scelta di Rosa Perrotta e abbiamo apprezzato il momento del sì da parte di Pietro Tartaglione ma adesso vogliamo dettagli su il dopo scelta: cosa è successo dopo la puntata di Uomini e Donne? I due neo fidanzati sono stati beccati da alcuni fan a passeggio per le strade di Roma, mentre su Instagram compaiono le primo foto insieme.

La prima testimonianza di Giada, la 21enne che da bimba fu vittima di abusi da Don Marino

Sul numero di F in edicola domani, la prima testimonianza esclusiva rilasciata ad un settimanale di Giada Vitale, la ragazza di 21 anni di Portocannone (CB) che ha subito delle violenze sessuali dal parroco del suo paese.

Giada-Vitale-oggi

Nella rubrica Donne coraggiose di F, il settimanale femminile di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei, la giovane racconta in prima persona i dettagli della vicenda che l’ha segnata. A 13 anni conosce Don Marino e da quel momento inizia a cambiare la sua vita: orfana di padre, si affeziona al sacerdote, ma le attenzioni dell’uomo si fanno sempre più pressanti e lei non riesce a sottrarsi. Solo dopo alcuni anni di silenzio Giada trova il coraggio di denunciare l’accaduto, ma nessuno le crede, e dopo un processo di tre anni una sentenza shock dichiara che lei era consenziente. “Nella prossima udienza, il giudice si esprimerà sui due mesi precedenti al mio quattordicesimo compleanno – dichiara Giada nell’intervista – come se poche settimane possano trasformare una ragazzina traumatizzata in una donna consapevole”.