Corea del Nord, la soldatessa choc: «Stupri e violenze, non avevamo più il ciclo»

Dopo il caso del disertore nel cui addome è stata trovata un’intera colonia di parassiti, arrivano nuove rivelazioni sulle condizioni di vita dei militari nordcoreani, soprattutto sulle donne. Stupri, violenze di ogni genere e «addestramenti talmente duri che nessuna di noi aveva più il ciclo».

soldatesse-nordcoreane-jpeg

È questo il racconto di Lee So Yeon, che per sette anni ha fatto parte dell’esercito di Kim Jong-Un, dopo essersi arruolata volontariamente.
Le donne erano costrette a ogni tipo di violenza, dovevano effettuare gli stessi allenamenti degli uomini, ma in più anche cucinare e pulire. Lee So Yeon, 41 anni, ha deciso di parlare solo ora, dopo che le notizie sulla povertà, malnutrizione e condizioni igieniche più che precarie del paese, iniziano a filtrare. Arruolatasi a 17 anni, Lee So Yeon ha raccontato la giornata tipo di una donna militare al servizio della causa di Pyongyang. «Nelle nostre camere c’erano le foto di Kim Jong-Un e del nonno Kim il-Sung. «Non avevamo a disposizione acqua calda, solo un tubo connesso a una sorgente montana, da cui usciva di tutto, persino serpenti, a volte». I materassi fatti di riso «ci facevano sudare tanto, l’odore era insopportabile, l’igiene non esisteva». Il problema era già noto, tanto da costringere Pyongyang nel 2015 ad annunciare la distribuzione di assorbenti tra le unità femminilil. Un annuncio però disatteso, tanto da scatenare la protesta della ong Radio Free Asia.
«Dopo alcuni mesi di servizio, quasi tutte noi non avevamo più il ciclo a causa della malnutrizione e dello stress, ma alcune erano sollevate. Anche perché così avevamo un problema in meno da affrontare». Dopo i sette anni di servizio previsti, Lee So Yeon ha lasciato le truppe di Kim.

Asia Argento pubblica la lista delle donne molestate da Weinstein: «Noi, le 82 vittime»

Ottantadue nomi con altrettanti anni e il racconto delle molestie. Asia Argento continua a battere sul caso Weinstein e pubblica suo suo profilo Twitter una lista di 82 donne che sono state aggredite, stuprate o semplicemente infastidite dal produttore hollywoodiano.

1508090190088.jpg--asia_argento__regista_italiano_a_16_anni_mi_molesto

«Noi vittime abbiamo compilato questa lista», scrive l’attrice, che ha scatenato una bufera per aver confessato di essere stata stuprata da Weinstein che l’ha poi perseguitata per anni. Da Cara Delevingne a Léa Seydoux, Eva Green, Daryl Hannah e l’anonima attrice italiana di cui Asia Argento riporta solo l’avvocato. Persone del mondo dello spettacolo ma anche gente comune, come un’impiegata della Miramax e una donna dello staff.
Su Instagram invece la figlia di Dario Argento condivide una foto con Rose McGowan, una delle prime colleghe ad aver denunciato Weinstein: «È stata lei a darmi il coraggio di parlare. Chiunque le faccia del male è il mio peggior nemico», scrive Asia.

Malena, la rivelazione super hot: “Gli uomini scappano da me. A letto hanno paura…”

ROMA – Chi avrebbe mai potuto immaginare che la sexy Malena potesse avere problemi con gli uomini? Eppure pare sia proprio così.

Ma-come-ti-vesti-63-1

Come riporta il sito ilGiornale, l’ex naufraga si racconta in un’intervista a Novella 2000 e parla anche del difficile rapporto con l’altro sesso: “Gli uomini da me scappano a gambe levate – confessa la pornodiva pugliese -. Hanno tutti paura di me. Alcuni perché, pensando ai miei film con Rocco Siffredi, si convincono di non essere all’altezza dal punto di vista sessuale e che io abbia chissà quali pretese a letto, mentre altri si bloccano a priori perché non riescono a superare lo scoglio del mio lavoro. Non l’avrei mai detto ma, da quando sono uscita dall’Isola, ho decisamente un rapporto migliore con le donne”.
Insomma, la sexy Malena amica delle donne: “Sono proprio le donne che mi fermano per la strada e mi chiedono i selfie. Uomini non abbiate paura: non vi mangio mica. Facendo la pornostar voglio far capire alla gente che questo è un mestiere come un altro e soprattutto che se lo fa una donna non è assolutamente discriminante”.

Oltre le apparenze: la foto di coppia in costume. Quello che c’è dietro è bellissimo

Lei ‘oversize’ e con tante smagliature, lui con un fisico atletico e ben strutturato. La foto di una coppia al mare, in costume da bagno, ha suscitato la curiosità del web e il post della donna, su Instagram, è diventato virale per un motivo preciso: c’è un vero e proprio universo dietro le apparenze e la superficialità di chi osserva dall’esterno.

c0d0cde8626ae07dadbd7cfaa30f80ec.jpg--

Jazzy è una ragazza, felicemente fidanzata con un uomo decisamente in forma. Non si può dire altrettanto di lei, che su Instagram confessa: «Nel corso degli anni, quest’uomo ha imparato ad amare ogni curva, ogni ‘rotolino’ e ogni smagliatura sul mio corpo. Non ho mai capito perché!».
Una foto del genere potrebbe scatenare i peggiori istinti degli utenti del web, perché il cyberbullismo sa essere più subdolo e ‘facile’ del bullismo inteso in senso tradizionale. Quello che scrive Jazzy, però, fa riflettere molto: «Come potrebbe lui amare una donna che non è perfetta? Come può un uomo come lui, ‘nato in forma’, amare una come me? Non ho la pancia piatta, ondeggio quando cammino e quando salgo le scale la mia ‘ciccia’ rimbalza. Me lo sono chiesto a lungo, ma ora ho capito di avere il corpo perfetto. Sì, perfetto affinché entrambi siamo felici. Amo il mio corpo e finalmente ho capito perché anche lui lo ama!».
La ragazza, nonostante qualche insulto, è diventata una vera e propria ispirazione per tante donne che non riescono ad accettare il proprio corpo, lontano dagli standard (illusori) imposti dalla moda. «Una volta avevo paura ad andare in spiaggia e mi vergognavo del mio corpo, invece ora indosso il mio costume a due pezzi e mi sento bene. Imparare ad amare noi stessi per come siamo ci fa cambiare il nostro approccio alla vita in generale», scrive Jazzy in un altro post.

“Tetas Libres”: le donne nude in piazza per difendere la libertà del topless

“Tetas Libres”. Decine di donne in topless, insieme ad altri centinaia di manifestanti vestiti, sono scese in strada a Buenos Aires, Mar del Plata e Rosario per difendere il loro diritto di prendere il sole a seno nudo.

epaselect epa05777374 Barechested women participate in the so-called 'tetazo' protest against a ban in the country to sunbathe semi-nude, at the Obelisk in Buenos Aires, Argentina, 07 February 2017. Dozens of topless women, joined by fully clothed protesters, demanded the right to sunbathe semi-nude after police officers last week reportedly ordered three women sunbathing topless on a public beach to leave. Writing reads 'The natural is not repressed.'  EPA/DAVID FERNANDEZ

La protesta, definita ‘tetazo’ dagli organizzatori, arriva dopo che lo scorso mese la polizia, su richiesta di alcuni bagnanti infastiditi dalla presenza di tre donne che prendevano il sole in topless sulla spiaggia di Necochea, è intervenuta in massa costringendo le ragazze ad andare via. Molte di loro portavano sul petto la scritta ‘Tetas Libres’. Mentre altre cantavano gli slogan dipinti sui loro corpi come «gli unici seni che disturbano loro sono quelli che non sono in vendita». «Chiediamo il diritto di decidere dei nostri corpi. La protesta non è solo per il topless, ma per la massiccia disuguaglianza tra uomini e donne», ha dichiarato una delle manifestanti.

Gf Vip, Pamela Prati: “Bettarini e la lista inventata. Nella Casa tutti contro di me”

“Ho conosciuto Stefano a Buona Domenica, poi l’ho rivisto al GFVip. Se avessi saputo che aveva parlato di Pamela, mi sarei difesa già dentro la Casa”.
Pamela Prati torna sull’ormai famosa lista di conquiste di Stefano Bettarini durante il reality: “Secondo me – ha spiegato a “Novella2000” – Stefano i nomi li ha fatti solo per atteggiarsi, non è vero che è andato a letto con quelle donne. In ogni caso è stato infantile e immaturo a parlare così di Simona, la mamma dei suoi figli, le ha mancato di rispetto. Ma è stato profondamente offensivo nei confronti di tutte le donne”.

Grande-Fratello-Vip-Costantino-Vitagliano-attacca-Stefano-Bettarini-non-è-un-uomo-foto-news-gossip1

Il suo problema è stato la claustrofobia (“Ho dimostrato la mia fragilità, da tempo soffro di claustrofobia. Nella casa sono stata vera e sono contenta perché ne sono uscita più forte. Lì dentro è tutto amplificato, ho cercato di ritagliarmi spazi per riflettere”), ma in molti in Casa si sono schierati contro di lei: “La produzione non ha fatto vedere la mia patologia, mi ha fatta uscire perché stavo male. Ma nella Casa mi ha vietato tutto; non mi ha fatto avere le lettere dei miei cari, capisci, una cosa gravissima che mi ha distrutta (…) Non hanno capito il mio malessere, tutti hanno forzato troppo”.

Il conduttore bacia il seno dell’attrice contro la sua volontà: le molestie sessuali in diretta tv

Indignazione e oltre 250 segnalazioni per il gesto di due conduttori in diretta tv in Francia, i quali hanno molestato sessualmente una delle donne invitate come ospiti. Il Conseil supérieur de l’audiovisuel, l’organo francese che vigila su ogni aspetto di radio e televisione, è stato chiamato a indagare su quanto accaduto durante l’evento ’35HoursOfBaba’, una maratona televisiva andata in onda qualche giorno fa sul canale francese C8.

download (7)

I conduttori Cyril Hanouna e Jean-Michel Maire hanno ospitato Soraya Riffy, una 21enne chiamata a interpretare Kim Kardashian in una parodia della rapina a mano armata di cui la star dei reality è stata vittima qualche settimana fa a Parigi. Durante la gag, uno dei due conduttori, Jean-Michel Maire, finge di soccorrere la donna e così, per ringraziare l’uomo, Cyril Hanouna propone a Soraya di concedere al suo collega un bacio sulla guancia. La ragazza, visibilmente imbarazzata, rifiuta, dicendo un secco “No”. Jean-Michel Maire però insiste, sostenendo che la ragazza abbia detto sì. “Ho detto no – ribatte Soraya – a casa c’è qualcuno che mi sta guardando”. “Potremmo farlo dietro le quinte – propone allora ironico Maire – Solo uno smack, un piccolo smack”.
A quel punto, Soraya sembra convincersi e offre a Maire la guancia, solo che il conduttore cambia direzione, baciandole il seno. “E’ fuori luogo – commenta allora Hanouna – Non si fa, scusati con Soraya!”. “Chiedo scusa – dice Maire – non ricomincerò più”. La scena ha sollevato un polverone di polemiche Oltralpe, soprattutto sui social, scatenando l’indignazione dell’associazione ‘Osez le féminisme!”, come scrive Bfm Tv, che si è rivolta alla Csa, etichettando il fatto come “agressione sessuale”. La ragazza, del resto, aveva rifiutato chiaramente di baciare il conduttore. Dal canto suo, l’autorità ha replicato dicendo di aver ricevuto “oltre 250 segnalazioni sulla trasmissione” precisando che presto “verrà aperto un dossier” sul caso.
“Anche durante una trasmissione di intrattenimento – ha tuonato su Twitter il ministro per la Famiglia e i Diritti delle donne, Laurence Rossignol – quando una donna dice no è no”. A stretto giro di posta è arrivata la risposta di Soraya, che su Facebook ha minimizzato la gravità del gesto, chiesto ai detrattori di smetterla di coprire di insulti Jean-Michel Maire. “Smettetela di insultarlo – ha scritto Soraya sul proprio account, postando una foto che li ritrae abbracciati – Questo uomo è un uomo rispettoso e non merita alcuna sanzione nonostante i suoi impulsi maschili”. In un’intervista rilasciata al magazine online ‘Slate’, la ragazza ha poi aggiunto di aver parlato con il conduttore e di aver chiarito la questione: “Jean-Michel ha detto che in seguito a questo episodio ha avuto molti problemi, sia con la famiglia sia con il suo lavoro – ha spiegato Soraya – La figlia non voleva tornare a scuola per timore che chiamassero suo padre un ‘maniaco’. Gli ho detto che non lo denuncerò, che non mi interessa né prendere i soldi, né rovinargli la carriera. Lui mi ha detto che non mi stava chiamando per questo, ma per sapere come stavo”. Quando il giornalista le ha fatto notare che la vittima in realtà è lei, Soraya ha replicato: “So cosa vuoi dire – ma sta a me dimostrare che non sono così” spiegando di voler tornare in tv per dare la sua versione dei fatti. “Ho detto no quando mi ha chiesto di baciarlo – ha continuato – ma si è scusato; non dopo la trasmissione, ma in diretta, quando Cyril Hanouna glielo ha chiesto. Avevamo parlato prima del programma, non è una persona cattiva. E’ dura per lui…Quello che sta vivendo da giorni”.

Luca Zingaretti a Pantelleria è solo per le sue donne

Sotto il sole di Pantelleria splende la famiglia di Luca Zingaretti e Luisa Ranieri che si godono la loro vacanza tra gite in barca e tramonti spettacolari. Insieme alle piccole Emma, di 5 anni, e Bianca, di appena 2, la coppia di attori si rilassa lontano da occhi indiscreti.L’attrice napoletana ha dichiarato che da quando è nata la secondogenita lei e il marito si sono ritrovati ancora più complici. E ora, lontano dai rispettivi set hanno la possibilità di trascorrere qualche giorno insieme in Sicilia.

C_2_articolo_3026697_upiImagepp

Entrambi si dedicano con premura alle loro figlie, Luca sorveglia la più grande che si diverte in acqua con un’amichetta al largo dell’isola, mentre Luisa, in splendida forma fisica, accudisce Bianca, pronta a muovere i primi passi, come dimostrano le immagini di “Chi”.
Tra le coppie più belle dello showbiz, Zingaretti e la Ranieri sono anche social. Se lui di recente ha postato un’immagine di Lulu con tanto di dedica: “Giorni fa ho postato da questo stesso posto lo stesso tramonto. Oggi è più bello perché lei è tornata a casa!”, lei su Instagram, di fronte a un panorama mozzafiato, si mostra con un cappello rosa e degli occhiali da sole cinguettando: “Sola sola me ne sto a pensare e ripensare che la sera bisogna andare a dormire un po’ prima e soprattutto bere meno passito! Ahia che mal di testa!”. Anche in vacanza ci vuole uno strappo alla regola!

Amber Heard, i 7 milioni dellʼex Johnny Depp andranno in beneficenza

Amber Heard donerà l’assegno di divorzio avuto dall’ex marito Johnny Depp in beneficenza. L’attrice ha deciso di regalare i 7 milioni di dollari ricevuti dall’attore all’American Civil Liberties Union, associazione che difende i diritti civili lavorando anche per la tutela delle donne e dei bambini vittime di abusi e al Children’s Hospital di Los Angeles.

amber-heard_1

Il divorzio è diventato effettivo il 16 agosto, un giorno prima che venisse esteso l’ordine restrittivo nei confronti di Depp. Amber Heard ha anche trascinato in tribunale l’ex marito accusandolo di essere stata oggetto di violenza domestica, fatto però sempre smentito dall’attore.
“Come è descritto nella nota dell’ordine restrittivo rilasciata dal tribunale il denaro non ha giocato alcun ruolo – ha dichiarato la Heard – L’unica eccezione riguarda il fatto che potrò donare la somma in beneficenza e, facendo questo, aiutare coloro che non hanno facoltà di difendersi”.

Pamela Prati hot a 58 anni: “Mi corteggiano anche le donne, mi scrivono in privato su Fb”

“Tantissime ragazze mi corteggiano, mi scrivono in privato su Facebook. A volte mi arrivano da loro anche proposte di matrimonio. Un po’ mi imbarazzano. Eppure mi sento molto lusingata”. Così Pamela Prati, 58 anni a novembre e con la valigia pronta per il Grande Fratello Vip, racconta al settimanale ‘Oggi’ che viene corteggiata non solo dagli uomini ma anche dalle donne.

C_4_articolo_2118838__ImageGallery__imageGalleryItem_8_image

“Sono belle, giovani, e spendono per me parole dolcissime, affettuose – prosegue Prati – Nel corteggiarmi sono più delicate degli uomini, mi dimostrano una ammirazione che non può non far piacere”. Quanto alle sue preferenze sessuali, ammette di essere “assolutamente etero”. “Sono riservata – dice la diva del Bagaglino – Sto da sei anni con un ragazzo di 23 anni più giovane di me. Si chiama Francesco e non lavora nel mondo dello spettacolo, ma proteggo questa storia da tutto e da tutti. Ho sempre fatto così. Di gossip su di me ce ne sono sempre stati pochi”.
Sul programma condotto da Ilary Blasi, infine, dice di essere serena: “Mi riprendono, mica devo raccontare i fatti miei – chiosa – Quando il programma partirà avrò delle sensazioni più precise, ma sono serena”.