Malena e il film hard con Rocco: “Sul set ho provato piacere, mai visto nulla del genere…”

ROMA – Malena e Rocco Siffredi hanno girato il loro secondo film hard insieme, “Sex analyst”. E “la regina del doppio anale” – come ama autodefinirsi – in un’intervista alla Zanzara svela gli episodi più piccanti accaduti sul set a Budapest.
“Nel film – spiega Malena – interpreto una ragazza ninfomane che si rivolge a un medico, Rocco, per curarsi. Lui mi analizza e mi fa provare certe cose per esplorare la mia sessualità”.

1496324016-1496321943260.jpg

E pare che il lavoro sia stato piacevole: “Quando giri – continua Malena – ci sono sicuramente dei momenti in cui provi piacere – dice -. Con Rocco è capitato. Ero concentrata sul lavoro, ma sono venuta un paio di volte. Rocco è ancora in gran forma. È come se per lui il tempo si fosse fermato. Nella mia vita, non ho mai visto nulla del genere. Comunque quando lavori devi mantenere alta la concentrazione. Per ora è uscita solo una parte nel nostro film, poi verrà il film intero”.
Malena è orgogliosa del suo mestiere, anche se i genitori non condividono la sua scelta: “Mia madre non ha mai visto le mie scene e credo che non lo farà mai. Non condivide quello che faccio, ma ho ripreso i rapporti con lei e con mio padre. Se non ci fossero donne come me – conclude – ci sarebbero uomini più tristi. Io regalo emozioni alle persone”

Isola dei Famosi, le desnude ‘infiammano’ la spiaggia: bagno hot e sfilata sexy

Sulle due Isole dei Famosi sembra essere tornato il buon umore. Alle tensioni dopo l”accendino gate’ su Cayo Paloma o alle scaramucce sulla Desnuda sono subentrate armonia e nuove emozioni. Le ‘desnude’ Paola Caruso e Patricia Contreras, in particolare, stanno infiammando l’isola con le loro forme.

Schermata-2016-03-12-alle-17.53.59

Si sono immerse in acqua e si sono abbracciate dando origine a un siparietto sensuale.
Paola e Patricia sono molto unite e hanno intrattenuto gli altri due compagni Andrea e Giacobbe con una sorta di sfilata con indosso i costumi che sono state in grado di realizzare.

Isola-dei-Famosi-2016-21

Una vera e propria passerella ‘desnuda’. I costumi sono succinti e super sexy. Paola Caruso sta conquistando l’Isola con il suo essere eccentrica e anche Patricia Contreras si sta facendo conoscere al pubblico italiano. Intanto, a Cayo Paloma i naufraghi hanno avuto per ricompensa pollo e patate e sono tutti più soddisfatti.

Naike Rivelli,regala emozioni hard su Instagram: il seno esplode

Un ritorno a tinte hot atteso da molti followers: Naike Rivelli su Instagram negli ultimi mesi aveva diradato le uscite lesbo-friendly dedicandosi a scatti più “intimistici”, con soggetti esotici e in compagnia del suo amore Yari Carrisi.

1454955268848.jpg--

Ma ogni tanto la figlia di Ornella Muti regala ancora emozioni hard: l’ultima foto, per esempio, la ritrae in uno striminzito corpetto che a stento (molto a stento) contiene il suo prosperoso seno. La pazienza dei fan è stata ripagata.

Sesso a tre nei quartieri a luci rosse. Tanti clienti in cerca di emozioni forti

Piano e Torrette: due quartieri a luci rosse. Sarà che gli affitti costano meno, fatto sta che da quelle parti prolifera il sudicio mercato dell’amore a pagamento. L’operazione “El Flaco”, che ha portato all’arresto di un 44enne di Montemarciano e a 18 denunce, è solo l’ultima di una serie di indagini svolte dalla Squadra Mobile di Ancona del capo Virgilio Russo, con la sua speciale sezione Criminalità straniera.

casa-appuntamento-22

Una ventina le alcove del sesso scoperte dai poliziotti lungo tutta la riviera, da Senigallia a Porto Sant’Elpidio: una di queste è in via Conca e veniva consapevolmente affittata alle squillo da un 53enne anconetano che figura tra gli indagati. Tira molto il sesso “indoor”, apprezzato dagli habitué del settore per la maggiore sicurezza e discrezionalità. Sempre a Torrette, nell’agosto scorso, ha fatto scalpore il caso di una giovane mamma di 32 anni, originaria della Campania, scoperta a prostituirsi in un appartamento di via Conca insieme a un trans brasiliano sieropositivo. La donna ha spiegato che vendeva il suo corpo per necessità, dopo la separazione dal marito, e lo faceva soprattutto la mattina quando i suoi bimbi erano a scuola. L’aspetto più sconcertante della vicenda è che spesso i due si prostituivano insieme con lo stesso cliente, riuscendo a rendere più piccante l’offerta, ovviamente sorvolando sul fatto che il trans avesse contratto l’Hiv. Un rischio tremendo per i clienti, attratti dal passaparola e dalla pubblicità che i due facevano su un sito specializzato. Proprio da lì sono cominciate le ricerche della Mobile che ha alzato il velo su uno spaccato sociale di un degrado assoluto.

Prostituta e trans: un binomio molto apprezzato da chi è disposto a sborsare fino a 200 euro per un ménage à trois particolarmente bollente e si spinge oltre i canoni classici per sconfinare nel sadomaso. E’ quanto hanno scoperto gli agenti della Squadra Mobile lo scorso settembre in un appartamento al Piano: qui una 31enne dominicana, residente ad Osimo, si concedeva a pagamento insieme a un giovane trans brasiliano. La donna è stata denunciata per favoreggiamento della prostituzione: dall’amico percepiva un affitto di 300 euro a settimana più spese.
Nell’appartamento è stato rinvenuto un armamentario di “attrezzi” del mestiere in grado di soddisfare ogni genere di piacere. E ogni giorno fuori da quell’alcova hot tanti clienti aspettavano in fila il proprio turno, inclusi professionisti e adolescenti.