“Non lavoro in un call center per 600 euro”: Victoria, piemontese, diventa una pornostar in Giappone

Victoria Yuki, o anche Yukiko ha 23 anni e a dispetto del nome è nata e cresciuta ad Asti. In Giappone ci è andata per cercare fortuna, ed è tornata dopo due anni con il titolo di pornostar ed escort. “Io non ci sto a sgobbare tutto il giorno in un call-center per 600 euro al mese. Meglio fare la escort e la pornostar”, ha spiegato la ragazza in un’intervista a Libero.
Dopo il successo in terra nipponica è tornata a Torino e ha voluto raccontare la sua scelta di vita.

victoria

“La mia è una vocazione. Fin dai tredici anni ho capito che avrei fatto questo tipo di professione. Mentre le mie amiche collezionavano figurine dei cartoni animati, io raccoglievo le card delle attrici hard giapponesi”. Già a 18 anni Victoria ha cominciato la sua carriera con le video-chat: “La prima volta non ha suscitato in me disagio o sensi di colpa. L’ho vissuta come una cosa del tutto naturale”.
Per Yuki, che guadagna dai 300 ai 500 euro per un incontro di un’ora e almeno 150 euro per una scena in un film a luci rosse, la sua scelta rappresenta un “riscatto sociale, o una vendetta nei confronti di un mondo in cui il lavoro è sfruttamento”. Nel suo campo, comunque, ha imposto dei limiti: non pratica sesso anale e mai senza preservativo (discorso diverso se si parla di film, dove gli attori sono sottoposti a rigidi controlli).

Selvaggia Lucarelli querela Alba Parietti e chiede 180 mila euro, la showgirl lancia un appello su Fb

Dagli scontri in diretta, alle battute sui social, fino alla querela. Le liti tra Alba Parietti e Selvaggia Lucarelli durante lo show “Ballando con le stelle” sono finite in tribunale con una querela da parte della giornalista e del suo compagno, il musicista Lorenzo Biagiotti.

2410039_1503_ballando1

Selvaggia ha querelato la Parietti per diffamazione, ad anticipare la bagarre legale è stata Dagospia, ma è stata poi confermata dalla showgirl su Facebook, che ha chiesto a tutti i suoi contatti di essere aiutata, con la registrazione di filmati del programma, per controquerelare la giornalista. Che tra le due non corresse buon sangue era evidente già dalle puntate del programma, soprattutto la finale quando la Lucarelli si è rifiutata di partecipare al programma dopo il mancato allontanamento della Parietti da parte della produzione.
La richiesta di risarcimento danni sarebbe pari a 180mila euro.

Passione sfrenata: multa da 10mila euro a testa per il sesso in auto di pomeriggio

Non sono riusciti a trattenere i bollori, i due amanti che si sono lasciati andare ad effusioni in pieno pomeriggio. I vetri appannati non li hanno oscurati però dalla multa che è stata loro elevata dai carabinieri: 10mila euro a testa.

1396192987-0-sesso-in-auto-davanti-al-bimbo-di-2-anni

Cifra che sarebbe potuta essere più elevata, dato che la sanzione prevista in questi casi va dai 5mila euro ai 30mila. Adam M., 23enne americano, e Angela C., 24enne vicentina a settembre, come riporta il Giornale di Vicenza, a settembre si sono appartati in via Zamenhof, zona industriale di Vicenza. Complice le temperature elevate e la passione sfrenata, i due hanno abbassato i finestrini della loro Citroen C3 dimenticandosi così di nascondersi.

Teo Mammucari, svaligiata la villa mentre era in vacanza a Miami: smurata la cassaforte

Ladri in azione nella villa di Teo Mammucari a Tor de’ Cenci. L’abitazione che si trova in un comprensorio privato è stata messa a soqquadro.

1454592656002-jpg-il_colpo_bassissimo_di_mammucari__truffa_una_vecchietta__beccato__costretto_a_cambiare_casa

Rubati preziosi del valore di diverse decine di migliaia di euro, ma la stima è solo approssimativa e potrebbe essere destinata a crescere. Il conduttore televisivo, infatti, si trova in vacanza a Miami ed è stato avvisato telefonicamente dell’accaduto. Una banda di professionisti ha smurato la cassaforte nella quale erano custoditi orologi di valore.

Rich Kids, il social network dei ‘ricchi’ che costa 1000 euro al mese

Moltissimi ‘ricchi’ sono posseduti da un desiderio sfrenato di sfoggiare pubblicamente il loro lusso, mostrando denaro, gioielli preziosi e automobili costosissime. E allora, perchè mai mischiarsi, anche sul web, con le persone o gli utenti che non posseggono le loro stesse disponibilità economiche?

le-invitate-dei-rich-kids-of-dubai-773824

Proprio per soddisfare questa necessità è nato Rich Kids, un sito che ospita moltissimi ragazzi facoltosi: piccolo particolare, per essere iscritti bisogna spendere la modica cifra di 1.000 euro mensili.  Una spesa troppo elevata? “Se per te è troppo, non è per te – suggeriscono gli ideatori di Rich Kids, che continuano – Chiunque può utilizzare gli hashtag #rkoi o #richkids su Instagram o posare accanto a una macchina di lusso trovata in un parcheggio. Ma non su Rich Kids”.  Inoltre sul sito si legge: “Tutti possono avere un account su Instagram, ma solo i veri ricchi possono permettersi il loro profilo qui, mantenendo Rich Kids esclusivo. Potrai avere nuovi follower che non saresti mai riuscito a trovare tra i milioni di utenti su Instagram. Goditi l’attenzione esclusiva che meriti”  Apple Store, però, ha deciso (almeno momentaneamente) di escludere Rich Kids dai suoi download e, proprio per questo motivo, sul sito del social network si legge: “Rich Kids non ha violato alcuna linea guida dell’App Store, e quella di rimuoverlo è stata una decisione imputabile solo all’App Store Review Team di Apple, che ha giudicato l’applicazione inadatta. Invece di lasciare che la gente decidesse se gli piace Rich Kids o meno, Apple ha preso questa decisione per tutti gli utenti iPhone. L’applicazione continuerà a funzionare per tutti coloro che l’hanno scaricata prima della rimozione”.

Fabrizio Corona fuma in discoteca, Selvaggia: “E gli danno anche 7.000 euro”

Fabrizio Corona, come potevamo attenderci facilmente, è tornato prestissimo alla ribalta nel mondo dello spettacolo, dopo la sua ‘avventura’ in carcere. L’ex re dei paparazzi è impegnatissimo e richiestissimo in discoteca, dove viene invitato molto spesso e i compensi per assicurarsi la sua presenza arrivano a cifre notevoli. In un video pubblicato recentemente sulla sua pagina Facebook, però, Fabrizio Corona ha pubblicato un video ripreso all’interno di una delle discoteche dove ha lavorato.

13151469_10153619740340983_326938556090817585_n

Nel filmato Corona è intento a fumare una sigaretta: il piccolo particolare non è sfuggito agli occhi attenti di Selvaggia Lucarelli, che non ha perso tempo per bacchettare l’ex re dei paparazzi in un lungo post su Facebook: “Apprendo da Le iene che Corona farebbe serate a 7000 euro in varie discoteche d’Italia (http://www.dagospia.com/…/manona-costanzo-dietro-mancata-me…) e che la sua assistente si farebbe dare la metà della cifra in nero – ha scritto Selvaggia Lucarelli su Facebook -. Vado a vedere delle foto di queste sue famigerate serate (questa di pochi giorni fa) e noto che nel rispetto della legge fuma pure in discoteca. Insomma, un uomo nuovo. Nuovamente Corona, verrebbe da dire. Poi certo, ci sono quelli che gli danno 7000 euro e quelli che battono le mani dietro di lui che di carcere se ne dovrebbero fare più di Corona, ma questa è un’altra storia”.

Bianca, la figlia di ‘Gazza’ Gascoigne apre il suo strip club: “Pagano 15.000 euro per una notte”

Lei è Bianca Gascoigne ed è la figlia del famoso calciatore della Lazio, Paul ‘Gazza’ Gascoigne. La ragazza ha aperto il suo strip club a Londra già da qualche tempo e i suoi affari vanno a gonfie vele, tanto che ha deciso di lanciare un nuovo spot per promuovere il locale.”Gli affari vanno benissimo – ha dichiarato Bianca Gascoigne -. Per vedere lo spettacolo di una delle nostre ballerine si spende circa 400 euro.

1652282_

Ma lo scorso mese è venuto a trovarci un attore molto famoso che ci ha lasciato la bellezza di 15.000 euro. Spesso il locale è frequentato anche da calciatori e altri personaggi noti del mondo dello spettacolo. Potrei scrivere un libro sui personaggi famosi che abbiamo avuto”. Nelle sue nuove foto appare insieme alle ballerine che lavorano nel suo locale.

Hostess abbandona il lavoro e spende 64mila euro in chirurgia estetica: “Voglio il seno gigante”

Un’ex hostess di linea di origine tedesca ha deciso di abbandonare la carriera “ad alta quota” per trasformarsi in una vamp super sexy. La donna, che in arte si fa chiamare Martina Big, ha speso oltre 64mila euro in operazioni di chirurgia plastica, rimodellando, labbra, fianchi, naso e cosce. Ma l’obiettivo principale è quello di ingrandire il seno, che con alcuni interventi è già diventato oversize.

1540619_d

Accade a Bernkastel-Kues, in Germania. Come riporta il Mail Online, Martina vuole che i suoi seni diventino giganti, ma senza l’uso di protesi. La 27enne infatti, sotto controllo medico, si sottopone a una serie di iniezioni di soluzione salina per avere un petto extralarge. E al momento la sexy bionda si sarebbe già sottoposta a 17 punture.Martina avrebbe confessato di amare molto il volume del suo décolleté e di non vedere l’ora di poterlo aumentare ancora. Ad apprezzare le curve hot della donna, anche Michael, suo fidanzato da 12 anni. L’uomo avrebbe lasciato il lavoro di pilota di linea per seguirla come manager e personal stylist. Unico contrattempo? Sembra che in tutta la Germania non ci sia una reggiseno in grado di contenere il suo seno oversize e così Martina è costretta a comprarli in Inghilterra.

Sarah, spende 13.000 euro per somigliare ai personaggi Disney: ama diventare la Sirenetta

Travestirsi sempre e comunque per diventare una vera principessa Disney: è questa la grandissima passione di Sarah Ingle, una ragazza 25enne originaria di Denver (Colorado, Stati Uniti).

WOMAN SPENDS £10K TRANSFORMING INTO DISNEY PRINCESSES

Oltre ad essere una grandissima passione, Sarah si traveste per una nobile causa: nel fine settimana è impegnata per fare visita ai bambini malati ricoverati in ospedale e, travestendosi, dà loro la sensazione di una vita migliore con una vera e proprio ventata di fantasia e felicità.  In tutto ha la bellezza di 17 abiti su misura che le sono costati ben 13.000 euro: ama passare da La Sirenetta alla Principessa Elsa, senza dimenticarsi di Biancaneve o di Rapunzel. Lei, che di mestiere fa la marketing manager per un’azienda, è diventata famosa non tanto per la cifra spesa per i suoi vestiti (è capace di sborsare anche 2.000 euro per un vestito) quanto per la loro accuratezza e per la predisposizione fisica che possiede.

Segregato per anni dai fratelli per la pensione di mille euro al mese

Nudo, con un materasso sporco per un letto, senza acqua e servizi igienici, rinchiuso in una stanzetta di 3 metri quadrati. Così la polizia spagnola ha trovato Carlos, un 58enne spagnolo malato di mente, tenuto per anni segregato dal fratello e la sorella che gli ‘soffiavano’ la pensione, circa mille euro al mese.

dong-hai-6

La scioccante storia, rimbalzata sui principali media spagnoli, è avvenuta vicino Siviglia a Dos Hermanas. Non è chiaro quanto Carlos sia rimasto rinchiuso ma sembra che fossero almeno 20 anni che non vedesse un medico o ricevesse alcuna cura. I due fratelli maggiori, di 76 e 61 anni, sono stati arrestati con l’accusa di abusi e sequestro mentre la vittima è stata portata in ospedale. Colpito anni fa da un problema celebrale, aveva ricevuto una pensione d’invalidità e spesso, nel passato, girava claudicante – il suo soprannome era ‘Gambarottà, riferisce El Pais – per il paese. Poi è scomparso.  «Era conosciuto, lo vedevamo spesso con la sua sigaretta in bocca che girava per la piazza principale del paese. Poi è sparito e ci è stato detto che era stato ricoverato in un ospedale», ha raccontato un vicino di casa che non ha voluto essere identificato. Ma Carlos non era in nessun ospedale. Era lì vicino, tenuto prigioniero, come una bestia, dai fratelli che non avevano altro reddito che la sua pensione. L’agghiacciante scoperta è avvenuta per caso: un vicino ha avvisato la polizia della presenza di un uomo ubriaco che stava causando disagi. Lui, il fratello di Carlos, ha accettato di essere accompagnato a casa dove gli agenti hanno trovato una porta chiusa da un lucchetto. E alla domanda su cosa ci fosse dietro ha risposato candidamente: «mio fratello», tenuto in custodia per motivi «mentali e di sicurezza». Nell’abitazione c’era anche la sorella che ha confessato come anche lei fosse responsabile di quel ‘menagè spiegando di essere lei a gestire la pensione e garantire alimenti, igiene e medicine a Carlos ritrovato nella villetta unifamiliare in stato di denutrizione e con diverse infezioni.