Marco Predolin, dopo il Gf Vip ancora guai per lui: ecco cosa gli è successo

Ancora brutte notizie per Marco Predolin che, dopo essere stato cacciato dal GF VIP per una bestemmia, fuori dalla casa sta subendo gli strascichi della cattiva visibilità ricevuta durante il reality.

8_20171004070539

Contratto sospeso a Radio Zeta e commenti negativi per il suo ristorante in Sardegna: ecco come è stato massacrato su Tripadvisor.

“Sei vecchia e sei ipocrita”: il fratello di Belen attacca Simona Izzo e lei reagisce

“Sei vecchia e sei un’ipocrita”, volano grossi insulti nella casa del Grande Fratello Vip. A litigare ancora una volta sono stati Simona Izzo e Jeremias Rodriguez. Al fratello di Belen non va che la regista faccia del moralismo sull’atteggiamento di Marco Predolin, squalificato ieri dal gioco dopo una bestemmia e finito nel mirino anche per le sue battute sui gay.

izzo-jeremias_03174655

La discussione è avvenuta a pranzo quando i due e gli altri inquilini erano seduti attorno al tavolo. Simona Izzo non ha gradito l’offesa e ha replicato: “Non sono mai stata ipocrita e sono stata giovane. Tu intelligente non lo sei mai stato”.
Tutto è iniziato perché l’argentino crede che lei non sia di buon esempio e per questo incapace di giudicare Predolin: “Non puoi attaccare Marco, sei la prima a dare il cattivo esempio!”, così tra i due si sono accesi gli animi. Jeremias poi ha anche accusato Luca Onestini: “Non puoi dire di essere amico di tutti, anche tu sei ipocrita“, con il tronista che ha voluto subito chiarire la questione.

Selvaggia contro il GF Vip: “Jeremias da eliminare, Signorini forte con i deboli. Che pena!”

ROMA – Nella puntata di ieri sera del Grande Fratello Vip non sono mancati i colpi di scena, primo fra tutti l’eliminazione di Marco Predolin. A dare un giudizio sulla puntata di ieri, condotto sempre da Ilary Blasi, arriva Selvaggia Lucarelli che ha sottolineato alcuni punti salienti: “Cose – scrive Selvaggia sul blog – che abbiamo imparato dal grande fratello ieri sera:

3278137_1456_selvaggia_lucarelli_contro_gf_vip

1) una bestemmia è considerata una faccenda imperdonabile, “faccia da bastardo, questa cosa la sistemo fuori” è una cazzatina.
2) la De lellis è la gioia di ogni autore: messa lì perché ignorante, sta seguendo il copione con commovente solerzia.
2) Alfonso Signorini mostra il suo consueto coraggio che sfodera, come sempre, solo con i pesci piccoli: impartisce lezioni di vita ad una che faceva Uomini e donne e che l’unica cosa che ha letto in vita sua è il libretto di istruzioni dell’epilatore elettrico. “Ignorante!”. Eh, ma va. Pensavo fosse stata messa dentro la casa per dare lezioni di buonsenso e civiltà. Un eroe.
3) la filippica sull’Aids non c’entrava un cazzo, se non a strappare qualche applauso di quelli ad minchiam, tipo all’atterraggio del pilota. Quella è talmente ignorante che quando parlava di paure di prendersi qualche malattia poteva intendere qualsiasi cosa, pure l’alopecia. O la piorrea.
4) Predolin è la dimostrazione che al bivio “oblio o figura di merda” convenga sempre scegliere la prima strada. Specialmente se non si hanno padrini e amici autori o editori che ti salvano il culo se sbagli.
5) il fatto che si sia risparmiato il processo solo a Jeremias, ieri sera, che poi era stato il vero caso durante la settimana e che in fondo era l’unico ad aver minacciato di passare ai fatti anziché limitarsi a dire cagate come gli altri, insegna che quel gruppo di lavoro lì tutela gli amici e i parenti, soprattutto se della Grande Sorella, più che del grande fratello. Il suo cambio di rotta poi (da bullo di quartiere a padre francescano), frutto di qualche evidente, saggia raccomandazione dall’esterno, fa ridere i polli. Tra un po’ gli spunta l’aureola.
6) Bossari è tenero, carino, gentile e ha già la vittoria in tasca. Certo è che senza voler togliere nulla a lui, vista la concorrenza, lì dentro quest’anno bastava essere un pelino, ma solo un pelino meglio di Donato Bilancia, per venire fuori come un eroe nazionale.
Che pena”.