Asia Nuccetelli risponde a Giulia De Lellis: “Le cose dette su di me non sono vere”

ROMA – «Io parto da una premessa. Non mi andava di riparlare di questa cosa, per me è terminata l’anno scorso, per lei evidentemente no. Lei sta ancora con il suo fidanzato. Non è successo nulla».
Asia Nuccetelli torna a Domenica Live per parlare dei suoi interventi chirurgici e rispondere alle accuse di Giulia De Lellis che, nel GF Vip, ha ricordato le attenzioni che la Nuccetelli avrebbe dedicato al suo fidanzato, Andrea Damante, nella scorsa edizione del reality.

asia-giulia-gfvip

La De Lellis, nella “Casa”, ha illustrato alcune delle cose che le avevano dato fastidio nel comportamento della ragazza.
«Lei gli ha rubato questa maglietta. A me questa cosa della maglietta proprio non era andata giù – ha detto De Lellis – Tu non ti vai a prendere la maglietta del mio fidanzato con il profumo… se lo odorava… Sono entrata nella casa, prima mi sono abbracciata e baciata con Andrea. Abbiamo parlato. Poi Ilary mi fa ‘Giulia vuoi dire qualcosa a qualcuno?’. Io ho replicato: ‘È sufficiente quello che pensano gli altri’, poi le ho detto: l’unica cosa ridai la maglietta al mio ragazzo e vai a giocare un po’ più in là, perché hai stancato».
Così la Nuccetelli risponde dallo studio:
«Io spero che lei non si stia rendendo conto di ciò che dice, lo spero vivamente. Ho sentito anche alcune cose che ha detto sugli omosessuali. Le cose che riguardano me non sono assolutamente vere o comunque sono state travisate. per me questa storia è finita, io ho altre situazioni fuori. Spero vivamente che ne potremo riparlare quando lei sarà uscita per chiudere questa storia».

Ornella Vanoni e il post sugli omosessuali: “Conciati così difficile far valere i vostri diritti”

Ornella Vanoni interviene nel dibattito sulle unioni civili ma il suo post pubblicato sulla pagina ufficiale della cantante fa scattare subito mille polemiche. La Vanoni pubblica una foto di tre attivisti omosessuali che sfilano con vestiti femminili e scrive: «Conciati così sarà difficile far valere i vostri diritti, già difficili da ottenere.

12540581_1012472585479859_5135696351118213554_n (1)

È da tanto tempo che vi consiglio: provate a sfilare con giacca e cravatta e fate vedere che siete persone normali, visto che è la normalità che cercate.Quando vi vedo conciati così ritengo che vi auto mortificate e questo mi da un grande dolore. Avrete sicuramente visto tutti quel meraviglioso film “Pride”. Il piccolo gruppo di gay uomini e donne vanno in soccorso dei minatori. Non erano vestiti da Priscilla! Non era una commedia musicale: hanno dimostrato di essere coraggiosi, generosi, alleati e meravigliosi».  Il post, condiviso da 700 persone, ha suscitato mille reazioni: «Cara signora – scrve qualcuno – chi manifesta il proprio diritto di essere, non può attenersi ai codici di abbigliamento imposti dalla maggioranza che gli impedisce di essere se stesso». E ancora: «Io credo che non sia un modo di vestire o un atteggiamento a cambiare la cose credo che ci voglio un bel lavaggio di testa o una eliminazione totale del l’ignoranza». ma c’è anche chi sostiene il pensiero dell’artista. «Brava Ornella, ben detto».