Lapo Elkann, ritorno di fiamma con la cugina?

Da quando ha chiuso i social, della sua vita privata si sa poco. Eppure seguendo indizi, foto e messaggi ritroviamo Lapo Elkann a Milano insieme alla cugina Bianca Brandolini d’Adda, con cui ha avuto una storia ben sei anni fa. Il settimanale Chi li ha pizzicati durante i tragitti milanesi, tra chiacchiere e cene. C’è un ritorno di fiamma?

C_2_articolo_3105310_upiFoto1F (1)

La cugina di secondo grado dal sangue blu e dal fisico perfetto da modella non ha mai perso i contatti con il rampollo di casa Agnelli. Sui social un sottile filo li fa intravedere vicini: dal messaggio d’auguri che Bianca ha scritto per Elkann “Non so cosa farei senza di te. I love you” alla foto che lo ritrae a cena con lei a quella che lei ha scattato qualche sera fa nel locale di Lapo, in occasione dell’inaugurazione.
La Brandolini vive a Parigi e, appena può, Lapo la va a trovare e, quando lei sbarca a Milano, è lui ad accompagnarla in giro per la metropoli. Secondo il settimanale Chi gli incontri negli ultimi tempi sono diventati più assidui, tanto che si scommette su un ritorno di fiamma…

Kim Kardashian, rubati anche due cellulari: foto hot presto online

I ladri volevano il prezioso anello di fidanzamento di Kim Kardashian, ma hanno arraffato anche gioielli per un valore di diversi milioni di euro, una cifra che non si recupera nemmeno nella gioielleria più alla moda di Parigi. Eppure il sequestro e furto ai danni della regina del reality l’altra sera frutterà anche altro. Alla socialite sono stati sottratti anche i cellulari: c’è da scommettere che presto online ci saranno foto compromettenti.

Classifica-10-vip-donna-con-il-sedere-rifatto2

Se Kim ha abituato i follower a scatti piccanti in topless e senza veli, se in un solo weekend ha collezionato 6mila selfie, c’è da supporre che nel suo cellulare di foto ce ne siamo parecchie e molte probabilmente bollenti. Finiranno presto in Rete?
La Kardashian dopo la disavventura parigina è rientrata in tutta fretta negli Stati Uniti. E’ stata vista salire sull’aereo con il marito Kanye West, ma senza il prezioso anello di nozze al dito. Proprio l’anello sarebbe stato nel mirino dei malviventi che pare abbiano esplicitamente chiesto che gli venisse consegnato da Kim. Poche ore prima in un selfie su Snapchat la socialitè cinguettava e mostrava il prezioso sulla mano.
Secondo gli ultimi dettagli che emergono dalle indagini, pare che la Kardashian sia stata trascinata in bagno, fatta inginocchiare, legata e imbavagliata. Kim ha temuto di poter essere violentata. I ladri le hanno sottratto l’anello di nozze da 4 milioni di euro e diversi gioielli, oltre a due telefoni cellulari. La rapina parigina ammonterebbe a 9 milioni di euro, una cifra record degna della star.
Si vocifera che forse c’era un basista e che alcune lacune emergono nel servizio di security previsto per ospiti vip con gioielli del valore così ingente. Gli oggetti preziosi ad esempio non dovevano trovarsi nella stessa stanza della Kardashian proprio per evitare azioni violente.

Kim Kardashian aggredita: il terrore delle dive prova ad addentarle il lato B

Kim Kardashian, ecco l’ultima vittima di Vitalii Sediuk. L’ucraino che terrorizza i red carpet ha colpito ancora a Parigi durante la settimana della moda: superando ancora una volta i cordoni di sicurezza, Sediuk si è avventato sulla protagonista di tanti reality cercando di addentarle il lato B.

1994804_kim3

Tentativo fallito di poco perché i “gorilla” della diva sono riuscito a bloccare l’ucraino all’ultimo momento e ad immobillizzarlo usando le maniere che merita questo incursore. Spaventata, Kim Kardahsin, si è comunque subito ripresa anche perché le attenzioni di Sediuk non sono riservate proprio a tutte o a tutti. Tra le sue vittime, fra tentativi di morsi o di baci, ci sono anche Madonna e Will Smith.

Selena Gomez sfila… il reggiseno: scollatura sexy a Parigi

Selena Gomez mette in mostra il suo lato sexy alle sfilate della settimana della moda di Parigi. Giunta nella capitale francese per assistere agli show di Louis Vuitton e altri stilisti, la popstar ha sfoggiato due outifit molto sexy, entrambi caratterizzati da una scollatura profonda.

C_4_foto_1463570_image

“E’ divertente sembrare cool”, scrive su Instagram la cantante accanto a una foto in cui indossa un vestito che lascia pochissimo all’immaginazione.Si prende dei rischi anche nell’armadio la bella Selena Gomez che per gli ultimi due giorni di sfilate a Parigi ha scelto un abito con spacco e scollatura a dir poco vertiginose. Tanto ai limiti che ci è scappato anche l’incidente di percorso, con la gonna dell’abito che si è aperta un po’ troppo lasciando intravedere che… sotto il vestito, niente.
Già poche ore prima degli show, l’ex stellina Disney aveva mostrato le sue forme uscendo dall’albergo in cui alloggia, lasciandosi fotografare in minigonna di jeans e con un top con lacci rigorosamente scollato e portato senza reggiseno. Insomma, per i suoi giorni nella Ville Lumière, la Gomez ha scelto di liberare la sua sensualità e di liberarsi pure della biancheria intima.

Rita Ora hot, nude look a Parigi per la sfilata di Versace

Le sfilate di Versace richiamano sempre un alto numero di vip. A Parigi ha fatto la sua comparsa anche Rita Ora con un nude look che non è passato inosservato.

Rita-Ora

La cantante non ha lesinato sulla pelle da mettere in mostra ed ha scelto un miniabito arancione che ha lasciato davvero poco all’immaginazione.
Sulla passerella invece ha sfilato anche la bella Irina Shayk, arrivata nella capitale francese con la sorella Tatiana.

Frenchy Morgan, spettacolino hot per il paparazzo sulla spiaggia di Santa Monica

Di certo Frenchy Morgan ha ben chiaro come catturare l’attenzione dei paparazzi. La star dei reality francesi, attrice, modella e ballerina è arrivata sulla spiaggia di Santa Monica.

20151201_112251_01-00302916000025h

20151201_112251_01-00302916000034h

20151201_112251_01-00302916000022h20151201_112251_01-00302916000012hAlla vista del paparazzo la showgirl quarantenne nata a Parigi ha improvvisato uno spettacolino hot sfoggiando un ridottissimo bikini rosa a contenere le sue strabordanti forme.

20151201_112251_01-00302916000008h

Finito il “casuale” servizio fotografico Frenchy si è rinfrescata con un bagno per poi lasciare la spiaggia.

Ciclone Marion, Hollande trema. La sexy nipote di Marine Le Pen conquista la Destra

Faccia d’angelo e parole roventi. Secondo i sondaggi, alle prossime elezioni regionali francesi Marion Marechal Le Pen sarà lo tsunami anti Hollande, producendo ferite nel partito del Presidente anche più profonde di quelle inferte dagli attentati di Parigi.

20151201_112258_marion3

Perché proprio dal terribile venerdì 13, l’elettorato transalpino sembra aver bruscamente virato a destra. Il sangue versato dai 130 morti per mano dei terroristi dell’Isis hanno innalzato la voglia di sicurezza della gente e messo alla berlina quelli dalla pelle olivastra e il cognome che lascia trasparire chiare origini islamiche. Terreno fertile per il Front National, che incarna il “nuovo che avanza” grazie ai capelli biondissimi e allo sguardo ammiccante della nipotina terribile di Marine Le Pen, a sua volta figlia terribile del fondatore Jean Marie.  Ma la signorina “grande charme” da sola basta a far sfondare la destra francese nella consultazione del 6 dicembre? Sembra proprio di sì. La quasi 26enne Marion (segno zodiacale Sagittario, nata il 10 dicembre 1989) dice di rifiutare l’etichetta di fascista e spiega anche che non deve essere d’accordo per forza con tutto il programma del Fronte Nazionale: «Ad esempio, sono contraria al referendum per ristabilire la pena di morte. Un ergastolo effettivamente applicato senza sconti, può bastare come deterrente».  Buon sangue non mente: il padre, Samuel Marechal, ha divorziato e si è risposato con una donna di colore della Costa d’Avorio rompendo proprio con il partito di Jean Marie Le Pen. La sua prediletta Marion, però, ha bruciato le tappe: sex appeal da vendere, a 22 anni è stata la più giovane deputata nella storia della Quinta Repubblica. Rappresenta la terza generazione dei Le Pen e potrebbe surclassare anche zia Marine, che pure l’ha voluta in politica e ora già soffre l’avvenenza della nipotina.  Nonostante i maligni, le due donne ufficialmente dicono di andare d’amore e d’accordo. Sono il duetto d’assalto di un partito che non ha mai governato regioni ma solo poche e piccole amministrazioni comunali, che però punta a prendere le redini di due regioni importanti come quella del Nord (comprende Nord-Pas-de-Calais e Picardia) e la regione della Provenza e della Costa Azzurra.  Abilissima nella comunicazione social, Marion Maréchal Le Pen si circonda di un piccolo harem maschile di fedelissimi, tutti attraenti e giovani: l’avvocato Hervé de Lepinau, Rémy a Righe (laureato alla scuola militare armi combinate St Cyr Coëtquidan ed esperto di equitazione) e Roman Lopez, laureato con un master in Storia e un master in politica Ingegneria.  Attenti a sottovalutare la piccola Le Pen, che ha già vinto con una campagna elettorale alla Beppe Grillo: spese al lumicino, nessun comizio, un giro frenetico per piazze e mercati colpiti dalla crisi economica. Dove lei. l’affascinante Marion, non passa affatto inosservata.

Isis, nuove minacce su Twitter contro Roma e Parigi: “Seppelliremo le teste degli infedeli”

Continua l’offensiva dei terroristi su Twitter. Nonostante decine di profili “jihadisti” oscurati, altrettanti ne vengono aperti. In uno degli ultimi viene mostrata un’immagine eloquente.

20151129_c2_c5_is

Nel fotomontaggio un jihadista afferra a mani nude il Colosseo e la torre Eiffel, i due simboli usati dal Califfato per lanciare la campagna contro l’Occidente, per distruggerli. «Non ci fermeremo fino a quando seppelliremo le teste degli infedeli», scrive il sedicente terrorista.  Dal suo profilo si può risalire a quello di altri presunti militanti, arrivando a decine di pagine “sospese” dallo stesso Twitter. Una contromossa che non sembra scoraggiare i jihadisti. Messaggi lanciati in rete che inneggiano alla guerra di religione contro «i crociati», e assimilando Roma a Parigi, quest’ultima messa a ferro e fuoco, sostengono i jiadisti. dal commando di «martiri» che viene denominato «gli otto cavalieri».

Selena Gomez nella bufera: “Poco sensibile per la strage di Parigi”

Selena Gomez tacciata di scarsa sensibilità riguardo alla strage di Parigi.  La cantante, da sempre in prima linea nell’ambito del sociale, venerdì 13 novembre, giorno dell’attentato, ha partecipato al BBC’s Children in Need telethon, maratona televisiva solidale targata Usa.

20141010_80556_selenagomezg

Nel corso della serata, alla quale hanno partecipato altre star della musica pop come gli One Direction, sono stati raccolti circa 59milioni di dollari, che saranno devoluti in beneficienza.  A scatenare la polemica, riportata da News Net 5, sarebbe stata la scarsa attenzione data al massacro di Parigi, avvenuto in concomitanza con la trasmissione. Sembrerebbe infatti che i tragici avvenimenti siano stati liquidati con un semplice accenno e poca sensibilità. E in molti tra i telespettatori si sarebbero indignati.

Madonna in concerto a Torino, allerta sugli spettatori stranieri

Sale l’attesa per i concerti di Madonna il 19, 21 e 22 novembre a Torino. Non solo per i fan ma anche per le forze dell’ordine. Il Viminale ha avvertito che in eventi pubblici come questo l’allerta deve salire dopo i fatti di Parigi.

C_4_foto_1386926_image

Ma a inquietare ancor di più è il fatto che per il concerto della popstar americana, secondo “La Stampa”, sarebbero stati acquistati biglietti dall’estero: 1.200 ticket da Paesi come Tonga, Arabia Saudita e Afghanistan.Ma i controlli saranno elevati per tutti i 33mila spettatori che nelle giornate dei concerti andranno ad affollare il PalaAlpitour di Torino. Sarà come entrare in aereo, niente “bagagli” ingombranti e il consiglio di recarsi con anticipo nella struttura. Arrivare all’ultimo momento potrebbe significare rimanere fuori. La Prefettura consiglia quindi di giungere entro le 17.30 al PalaAlpitour.
I riflettori delle forze dell’ordine saranno puntati su 1.200 spettatori in particolare. Sono quelli che hanno acquistato il biglietto per il concerto di Madonna fuori da circuito italiano. Tra questi ci sono fan che arrivano dall’Europa, Francia e Belgio su tutti, ma anche Paesi meno “tradizionali”. Tonga, Sudafrica, Arabia Saudita, Afghanistan: ci sono Paesi “particolari” che fanno alzare le antenne alla Prefettura, soprattutto dopo i fatti di Parigi.
Madonna come la Sindone – Polizia e carabinieri hanno preparato un piano di protezione già adottato per l’ostensione della Sindone della scorsa primavera. Tre fasce di controllo concentriche all’esterno del PalaAlpitour. Ogni anello servirà per il controllo di zaini, biglietti e identità.