Tori Spelling sommersa dai debiti, condannata a pagare 200mila euro

Nuovi guai finanziari per Tori Spelling e il marito Dean McDermott, che ultimamente stanno navigando in cattive acque. A quanto riporta il “Daily Mail”, l’ex stellina di “Beverly Hills” è stata condannata a pagare alla City National Bank la somma di 220mila dollari (circa 200mila euro).

Tori-spelling-tori-spelling-18692788-712-1072

La coppia nel 2010 aveva contratto un prestito da 400mila dollari, rifiutandosi però in seguito di risarcire buona parte del debito (circa 188mila dollari).
La banca ha quindi trascinato i McDermott in tribunale, anche se loro non si sono mai presentati, accusando inoltre la Spelling di essere andata in rosso di ben 17mila dollari sul suo conto corrente. A tutto questo va aggiunto il debito da 87mila dollari della carta di credito American Express e i 600mila dollari prelevati forzatamente dal suo conto per le tasse non pagate.
Dopo aver superato con difficoltà i tradimenti del marito, ora Tori si trova ad affrontare un altro periodo nero. Nemmeno il consistente patrimonio di famiglia può esserle d’aiuto. Il padre Aaron, produttore multimilionario scomparso nel 2006, le ha infatti lasciato in eredità ‘solo’ 800mila dollari a fronte di un patrimonio stimato intorno ai 600 milioni di dollari. Lei però pare non sembra preoccuparsene e su Instagram continua a documentare la sua vita a cinque stelle, fatta di ristoranti di lusso e vacanze in famiglia.

Furto con scasso nella villa di 50 Cent: “Non sapevo neanche fosse mia”

Sono lontani i giorni della vita nel ghetto per 50 Cent. Il rapper e produttore musicale statunitense, oggi 47enne, può vantare un ricco patrimonio, anche immobiliare, senza neanche ricordarselo. Lo riporta Metro.co.uk.

2431167_1437_small_170403_095719_mi030417spe_0154

Un uomo, infatti, è stato arrestato dalla polizia ieri dopo essersi introdotto in una gigantesca villa, con tanto di enorme parco privato, che si trova nel Connecticut ed è di proprietà di 50 Cent. Il rapper l’ha saputo da Tmz e su Instagram ha scherzato così: «Cosa? Hanno rubato in casa mia? Pensavo di aver venduto quella mansione». Problemi che tutti vorremmo avere.
Tuttavia, anche i ricchi piangono. Già, perché in seguito ad alcune condanne per aggressione e per un sex-tape, 50 Cent, al secolo Curtis Jackson, è stato costretto a sborsare risarcimenti milionari. Per questo motivo aveva deciso di vendere la villa nel Connecticut, che prima era vuota e in affitto alla ‘modica’ somma di 72 mila dollari al mese. La vendita, tuttavia, non era andata a buon fine: il rapper però l’ha scoperto solo ieri.

Panama Papers, spunta il nome di Emma Watson: l’attrice di Harry Potter coinvolta nello scandalo

Nella lista dei vip coinvolti nello scandalo Panama Papers spunta anche il nome di Emma Watson.

emma-watson-la-sua-playslist

Secondo quanto riportato dai media statunitensi, l’attrice di Harry Potter compare negli archivi dello studio legale Mossack Fonseca per aver costituito una società offshore per gestire il suo patrimonio.Il portavoce di Watson, Luke Windsor, ha però spiegato a Cnn che l’attrice non trae alcun beneficio finanziario o vantaggio fiscale da questa mossa. «Emma (come molti individui di alto profilo) ha istituito un società offshore per il solo scopo di proteggere il suo anonimato e la sua sicurezza», ha precisato il portavoce.

Alexandra Andresen è la più giovane miliardari al mondo

Sta intorno alla posizione numero 1.475 tra i Paperoni del mondo. Che detta così non fa poi tutta sta notizia. Ma Alexandra Andresen ha una particolarità tutta sua: è la miliardaria in euro più giovane al mondo, grazie all’età di 19 anni e il patrimonio personale di 1,2 miliardi. La consacrazione le è arrivata dal magazine Forbes, che tiene un elenco aggiornato delle maggiori fortune planetarie. Alexandra dalla sua, oltre alla giovane età ha anche un fisico slanciato e lunghi capelli castani.

1457026999192.jpg--

Già, ma come è arrivata a possedere una simile fortuna tanto presto nella vita? Come riporta il sito Blasting News che riprende il Mail Online, Johan, padre di Alexandra e Kaharina, infatti, qualche anno fa ha rilevato gran parte della sua quota nella Ferd Holdings (la compagnia più grande dell’intera Norvegia) per versarla alle proprie figlie.
La famiglia aveva accumulato una grande fortuna nell’industria del tabacco, dato che un trisavolo delle due ragazze aveva fondato la prima (e più grande) industria di sigarette norvegese a cavallo tra ‘800 e ‘900. Quella proprietà fu venduta nel 2005 per circa 500 milioni di dollari e parte del ricavato è stato investito dalla famiglia Andresen in altre attività. Due anni più tardi, il padre Johan ha deciso di dare l’80% delle sue azioni personali ad Alexandra e a sua sorella Katharina, che è di un anno più vecchia di lei.

Kate Moss ha le stampelle, la sorellina Lottie le ruba la scena

Kate Moss zoppica e non solo a causa della gamba steccata e delle stampelle, dopo l’incidente sugli sci in Svizzera. La sorellina Lottie infatti, 18 anni appena compiuti, sembra proprio intenzionata a rubarle la scena. Modella da quando ne aveva 14 la piccola Moss, bionda, bella e intraprendente, ha ottenuto la sua prima copertina (anzi tre) in questi giorni e alla London Fashion Week ha sostituito l’incidentata sorella 42enne all’evento Topshop Unique, appuntamento cult della settimana londinese.

C_4_boxPeople_9716_upiFotoLibera

E proprio il bel Nikolai von Bismarck, fotografo, discendente del cancelliere tedesco Otto, amico delle sorelle Delevigne, della principessa Beatrice e di Kate Middleton, oltre che nuovo fidanzato della bella Kate Moss, sarebbe in questi ultimi mesi al centro del gossip e della discordia tra la modella e il marito, o ex marito, come si mormora da tempo, il rocker Jamie Hince. Le voci sul loro presunto, ma mai confermato, divorzio tengono banco da mesi. Intanto però Kate si sarebbe “consolata” con il giovane conte, causando la rabbia del leader dei The Kills, che l’avrebbe accusata di adulterio. Se le cose stessero davvero così, in un ipotetico divorzio a perderci, economicamente sarebbe certamente la modella, il cui patrimonio ammonta a circa 55 milioni di sterline. Hince sembra disposto a tutto pur di uscirne bene ma la bella e “maledetta” modella potrebbe giocarsi un asso nella manica. Si attendono evoluzioni…intanto Kate zoppica!

Il suocero gli manda due killer per ucciderlo, lui si salva offrendo 50mila dollari in più

Una trama da film poliziesco, o al limite da commedia. È quanto è successo ad un imprenditore di origini russe che vive nel New Jersey, Oleg Mitnik, che si è trovato in una situazione a dir poco singolare. Sposato con la sua Rotin, ma vicino al divorzio, Oleg ha infatti dovuto avere a che fare con due sicari, due killer professionisti che avrebbero dovuto ucciderlo: su ordine del suocero Anatoly Potik che, consapevole del patrimonio milionario del genero, aveva paura che la fine del matrimonio avrebbe impedito alla figlia di disporre dei suoi soldi.

milionario-e-sicari

Quando però l’uomo si è trovato faccia a faccia con i due killer, non ha esitato, per salvarsi la vita, e non avendo nulla da perdere, a rilanciare: “Vi do 50mila dollari più di chi vi ha mandato”, ha proposto ai sicari, Boris Nayfeld e Boris Kotlyarsky, che hanno ovviamente accettato. Ora sono finiti ovviamente tutti in manette, mentre Oleg e Rotin sono in causa di divorzio e lottano in tribunale a New Yorkper il patrimonio, ma anche e soprattutto per la custodia dei figli. Una storia che, sebbene non sia per fortuna finita nel sangue, potrebbe tranquillamente ispirare una puntata di CSI.