Malena, la rivelazione super hot: “Gli uomini scappano da me. A letto hanno paura…”

ROMA – Chi avrebbe mai potuto immaginare che la sexy Malena potesse avere problemi con gli uomini? Eppure pare sia proprio così.

Ma-come-ti-vesti-63-1

Come riporta il sito ilGiornale, l’ex naufraga si racconta in un’intervista a Novella 2000 e parla anche del difficile rapporto con l’altro sesso: “Gli uomini da me scappano a gambe levate – confessa la pornodiva pugliese -. Hanno tutti paura di me. Alcuni perché, pensando ai miei film con Rocco Siffredi, si convincono di non essere all’altezza dal punto di vista sessuale e che io abbia chissà quali pretese a letto, mentre altri si bloccano a priori perché non riescono a superare lo scoglio del mio lavoro. Non l’avrei mai detto ma, da quando sono uscita dall’Isola, ho decisamente un rapporto migliore con le donne”.
Insomma, la sexy Malena amica delle donne: “Sono proprio le donne che mi fermano per la strada e mi chiedono i selfie. Uomini non abbiate paura: non vi mangio mica. Facendo la pornostar voglio far capire alla gente che questo è un mestiere come un altro e soprattutto che se lo fa una donna non è assolutamente discriminante”.

“Domenica Live”, scontro tra Francesca De Andrè e il papà Cristiano

Non si parlano più da tempo Francesca De Andrè e il padre Cristiano. Alla showgirl non è piaciuta la biografia del papà e soprattutto un passaggio in cui parla dell’infanzia in orfanotrofio. Per questo ha presentato un esposto per le “falsità”, a firma anche del fratello Filippo e della madre Carmen. A “Domenica Live” è andato in onda lo scontro a distanza. Con Francesca in studio e Cristiano che ha replicato con una lunga lettera.

foto_de_andreokok-1024x640

Francesca contesta anche le ricostruzioni relative al ruolo avuto dalla madre nel rapporto tra Cristiano e i figli. “Prendo atto della nuova denigrazione compiuta da mia figlia, Francesca – replica Cristiano De Andrè – ho cercato di significare quanto la sua stessa sofferenza fosse la mia. Non posso accettare che quanto scritto debba essere etichettato come falso, semplicemente perché gli aneddoti, le storie, mettono a nudo in primis me, con tutte le contraddizioni e le sconvenienze del caso”.
Cristiano spera ancora di recuperare il rapporto con la figlia: “Pensavo che Francesca capisse, che scegliesse di spezzare la catena della negatività, la stessa che non le permette di vedere anche i miei aspetti positivi, di salvare le belle emozioni vissute insieme. Non sono arrabbiato con lei, mi spiace solo che il tentativo di avanzare un gesto di pace venga ancora una volta strumentalizzato per fini discutibili, alieni alle ragioni che hanno mosso la scrittura del libro: spesso ho dichiarato di attendere ogni giorno i miei figli, di sperare in una definitiva riconciliazione, tante altre volte io stesso ho provato a compiere il primo passo. Non comprendo ancora il motivo per il quale, Francesca, a differenza dei suoi fratelli, scelga il mezzo televisivo e non casa mia, casa nostra, per significarmi cosa la induca ancora ad essermi lontana. Sono comunque qui e l’attendo, come faccio dal primo giorno in cui ha deciso di allontanarmi”.
Dal canto suo Francesca replica: “Mia madre ha sempre provato a cercare di convincerlo a creare un legame con lui. Ho avuto dei traumi terribili dall’esperienza di convivenza con mio padre. Il suo atteggiamento non è di una persona pulita che si dimostra consapevole degli errori nei miei confronti o nei suoi confronti. L’atteggiamento, il farfugliare, l’essere impacciato di fronte a domande che riguardano i suoi figli dà delle dimostrazioni anche solo a sentirlo”.