Elizabeth Hurley micina sexy su Instagram

Estate felina per Liz Hurley, che tra un ciak e l’altro della serie tv “The Royals” trova il tempo di fare le fusa ai suoi follower di Instagram. In versione ghepardata o tenera gattina, Liz sa come acchiappare like e far sognare gli uomini.

C_2_fotogallery_3081689_upiFoto1F

A 52 anni compiuti, l’attrice sfoggia infatti un fisico da ragazzina e può permettersi senza paura micro-bikini e topless che mandano in tilt i social. Tanti ammiratori alla corte della Regina Helena Henstridge (personaggio che interpreta in “The Royals”), ma lei ha già scelto il suo prediletto. Si tratta del musicista e produttore canadese David Foster, con cui ha trascorso le vacanze in Italia.

Twin Peaks, la vera storia del delitto mai risolto che ha ispirato la serie tv

Un delitto mai risolto e troppo facilmente dimenticato, fino a quando Mark Frost, negli anni ’80, non decise di collaborare a un nuovo progetto insieme a David Lynch. A volte basta il successo di una serie tv per far ricordare a un intero popolo un crimine senza ragioni né colpevoli e gettato troppo in fretta nell’oblio, forse anche per imbarazzo.

22920_967_544_31122754

Forse non tutti sanno che la saga di Twin Peaks, recentemente tornata dopo 25 anni con una nuova stagione, è ispirata ad un omicidio realmente accaduto più di un secolo fa. A spiegare la vicenda, con un’attenta ricostruzione, è il Washington Post. Era il 7 luglio 1908 quando la ventenne Hazel Irene Drew, bionda e con occhi azzurri, stava passeggiando e raccogliendo more lungo la Taborton Road, nei pressi di Sand Lake, nello stato di New York. Gli ultimi a vederla viva furono Frank Smith, un giovane contadino con cui si frequentava e Rudolph Gundrum, un venditore ambulante di carbone col vizio del bere. La zona, oggi come allora, era immersa nella natura incontaminata, tra vere e proprie foreste e torrenti molto ambiti da cacciatori, pescatori e campeggiatori.
Il corpo di Hazel Irene Drew fu rinvenuto sulle rive di uno stagno, quattro giorni dopo. Il corpo era così gonfio e rovinato dall’acqua che la ragazza fu riconosciuta solo grazie ai vestiti. A ucciderla era stato un colpo alla testa, effettuato con un oggetto contundente sconosciuto. L’omicidio era evidente ma di non facile soluzione, considerando la tecnologia disponibile all’epoca per la scienza forense. Le indagini si concentrarono sulle possibili relazioni passionali avute da Hazel, anche se i familiari e gli amici, almeno inizialmente, negarono queste ipotesi. La loro tesi fu smentita dal ritrovamento di lettere che Hazel scambiava con uomini anche molto più grandi di lei, in cui confessava desideri e proponeva incontri clandestini. Poco dopo fu scoperto anche che la mattina dell’omicidio Hazel si era licenziata dal lavoro senza dare una precisa ragione al suo capo. In quei giorni frenetici, ogni giorno comparivano nuovi sospettati. Frank Smith fu il principale di questi, perché si era invaghito della ragazza e perché in un interrogatorio si era contraddetto, ma non l’unico. William Taylor, lo zio di Smith, era un dentista sposato ma aveva corteggiato Hazel e finì nel mirino degli inquirenti così come un macchinista di treni e un milionario di Albany, Henry Kramroth, proprietario di una struttura alberghiera e un locale dove, si diceva, accadevano strani raduni con orge segrete. Ai fan di Twin Peaks tutto questo risulterà probabilmente molto familiare. Alcuni residenti avevano anche affermato di aver sentito delle urla provenire dalla struttura di proprietà di Kramroth la notte dell’omicidio. Ad ogni modo, non furono solo impedimenti tecnici ma anche un volontario lassismo a pregiudicare in maniera decisiva le indagini: all’epoca, l’omicidio di una donna, specialmente di classe sociale bassa come era Hazel, era considerato quasi irrilevante e specialmente nei piccoli centri regnava l’omertà. Questo portò in breve tempo a chiudere le indagini per mancanza di prove e a coprire una brutta storia per non gettare veleno all’interno di una comunità.
Torniamo a Mark Frost, co-autore di Twin Peaks. La sua nonna materna, Betty Calhoun, che viveva a Taborton, gli aveva raccontato durante le vacanze estive dell’infanzia diverse storie della tradizione locale. Tra queste, anche quella dell’omicidio misterioso di Hazel, condita da nuovi elementi come spiriti e fantasmi; una sorta di monito per i bambini della zona affinché non si avventurassero a giocare nel bosco di notte. Forse anche grazie alla fantasia di nonna Betty, Mark Frost divenne poi uno scrittore, sceneggiatore e autore televisivo di successo. Fu però grazie a Twin Peaks che Frost ottenne, insieme a David Lynch, una fama planetaria. Tutto nacque durante un incontro in una caffetteria di Los Angeles tra Frost e Lynch: i due si scambiarono racconti, compreso quello di Hazel. Gli elementi descritti, come il delitto mai risolto e gli intrecci tra i sospettati, provenienti da ogni estrazione sociale e culturale, piacquero molto a Lynch. Non è difficile, d’altronde, rivedere in Frank Smith il personaggio di Bobby Briggs o in Harry Kramroth quello di Benjamin Horne. Sand Lake, come Twin Peaks, si trova in una zona incontaminata e trae la propria ricchezza dalle risorse naturali, grazie alla presenza di industrie del legno. Le vaste foreste sono costituite da olmi, querce e aceri e si sviluppano in mezzo alle montagne in un luogo dove il clima generalmente è molto grigio. Crescere in quel paesino, per Mark Frost, fu fonte di grande ispirazione. Tra le tante storie che la nonna gli raccontava non mancavano storie esoteriche e soprannaturali. Un medico, ad esempio, curava animali malati ma pretendeva di farlo da solo, e si vociferava che lo facesse con la magia nera. Un’altra leggenda parla di donne che corrono seminude sulla montagna che domina Taborton. Una storia decisamente vera, invece, è quella che accadde poco dopo l’omicidio di Hazel: due uomini del posto, ubriachi, scambiarono un vitello disperato dopo essere rimasto intrappolato nel fango per il fantasma della ragazza. L’assassino di Laura Palmer fu rivelato a metà della seconda stagione di Twin Peaks; quello di Hazel Drew, invece, non è mai stato risolto. La scienza forense era ancora agli albori e la società non vedeva di buon occhio le vittime femminili. Non aiutò molto neanche il comportamento della zia di Hazel, Minnie Taylor, che fu l’ultima parente a vederla viva. La donna si rifiutava di collaborare con la polizia e invitava i conoscenti della nipote a fare altrettanto. Solo l’ennesimo dei tantissimi elementi sospetti e misteri che circondano il delitto di Sand Lake.

Bella Thorne è cresciuta e sui social si scatena… con scatti hot

In slip e nude look Bella Thorne osa sui social con scatti bollenti e, dopo gli snapchat in cui condivide la sua prima ceretta all’inguine, rieccola più sexy che mai. L’ex stellina Disney, diventata celebre come protagonista della serie tv “A Tutto ritmo”, ha proprio deciso di “smettere” i panni della ragazzina e di entrare nel mondo degli adulti. Parola d’ordine scandalizzare e sedurre sulla scia delle sue giovani colleghe Miley Cyrus e Selena Gomez.

C_2_articolo_3069687_upiFoto1F

Classe 1997 e protagonista del nuovo teen drama “Famous in Love” Bella è seguitissima sui social (15,2 milioni di follower su Instagram) e sembra sapere cosa vuole: visibilità… anche e soprattutto nel mondo dei “grandi”. E se il mezzo più veloce ed efficace è la provocazione hot sui social network, lei non si tira indietro. Di recente la giovane attrice ha dichiarato in un’intervista di aver incontrato molte difficoltà a trovare altri ruoli dopo la fine di “A Tutto Ritmo”, la serie di Diney Channel, che l’ha resa famosa: “Per loro ero solo un’attrice Disney”. E allora cosa c’è di meglio per scrollarsi di dosso le etichette e attirare l’attenzione, se non un po’ di scatti super sexy e qualche video bollente?

Shannen Doherty sui social: “Chemio day”. Gli scatti durante la chemioterapia

La scoperta del tumore al seno risale ad un anno fa. Da allora Shannen Doherty, famosa per il ruolo di Brenda nella serie tv “Beverly Hills”, sta combattendo contro un nemico tra i più temibili. E ha deciso di farlo condividendo con i suoi fan i vari momenti della malattia.

C_2_fotogallery_3004600_6_image

Dal taglio dei capelli alle sedute di chemioterapia, appena pubblicate sul suo profilo Instagram…”Brenda” si sta infatti sottoponendo ai trattamenti chemioterapici per cercare di ridurre la massa tumorale, e poter quindi affrontare un intervento chirurgico per l’asportazione definitiva. “The many faces of cancer. Chemo Day. What we call the Red Devil being injected into me”, scrive l’attrice, “Le tante facce del cancro. Chemio Day. Ecco ciò che noi chiamiamo il Diavolo Rosso iniettato dentro di me. Su una poltrona in ospedale la Doherty si sottopone alle cure con una infermiera, poi rieccola insieme al marito Kurt Iswarienko, fotografo e produttore, con cui è sposata dal 2011, che la bacia teneramente sulla fronte.

Sarri incontra “Don Pietro Savastano”: la foto spopola sui social

Maurizio Sarri incontra «Don Pietro Savastano» della serie tv Gomorra. Una foto diffusa su Facebook dal popolare attore Fortunato Cerlino che proprio in questi giorni è tornato su Sky con la seconda edizione della serie Gomorra.

reer

Migliaia le condivisioni sui social dello scatto dove i due, Cerlino e Sarri, sembrano essere stati “separati alla nascita”.

La rivelazione della star di Game of Thrones lascia i fan senza parole: ecco di cosa si tratta

Nella vita reale Rosie Mac, 18 anni, è decisamente diversa dal personaggio che interpreta in Game of Thrones. La sexy star inglese, infatti, è lontana dagli eccessi della serie tv fantasy.

1457874_20160102_113834_rosiemac10

Rosie, che interpreta l’alter-ego di Daenerys (il personaggio di Emilia Clarke), poco tempo fa aveva annunciato di voler rimanere vergine fino al matrimonio: «Ho dei valori morali molto alti, voglio aspettare la persona giusta per concedermi. Sui social mi arrivano migliaia di messaggi di uomini, molti di loro mandano anche foto sconce, non sanno che a gestire gli account è mia madre e questo di certo non ci impressiona in modo positivo». Qualcosa, però, potrebbe cambiare a breve. Sul set Rosie si è infatti innamorata di Ignacio Blanco, il Dario Naaris della serie che fa da controfigura a Michiel Huisman, e la relazione procede a gonfie vele. Sarà lui il fortunatissimo?

Serie tv, nel 2015 “Il trono di spade” è ancora “la più nuda” di tutte

Si chiude l’anno televisivo con una conferma: la serie fantasy è quella con il più alto tasso di nudi.

C_4_foto_1432835_image

Ma “Orange Is The New Black” e “Outlander” la tallonano da vicino…Il 2015 si chiude con tante novità e una conferma: la serie tv “più nuda” è “Il trono di spade”, che conferma così il primato conquistato già l’anno passato. Anche nella nuova stagione la saga fantasy è stata ricca non solo di intrighi e avventure ma anche di scene di sesso decisamente esplicite. A seguirla “Orange Is The New Black”, sempre più serie di culto, e la sci-fi storica “Outlander”.

Naomi Campbell e Lady Gaga rivali in “American Horror Story”

Sfida tra dive nella prossima stagione di “American Horror Story”. I nuovi episodi dell’inquietante serie tv americana (in onda negli Stati Uniti dal 7 ottobre) vedranno una contro l’altra Naomi Campbell e Lady Gaga, tra le camere di uno lussuoso hotel. Entrambe le star hanno fama di essere agguerritissime quando si tratta di accaparrarsi le luci della ribalta e l’atmosfera horror-glam sembra fare proprio al caso loro.

C_4_foto_1367442_image

A quanto riporta Tv Line Naomi inizierà le riprese tra qualche giorno e comparirà in più episodi della quinta stagione. Interpreterà una fashion editor costretta a scontare un prezzo molto alto a causa delle sue critiche.

C_4_foto_1361356_image

Probabilmente sul set la top model incontrerà Gaga, che girerà alcuni ciak proprio la prossima settimana. La popstar sarà una delle protagoniste dei nuovi episodi, anche se non sono stati ancora resi noti i dettagli che riguardano il suo personaggio. Per ora la produzione ha rilasciato solo una breve clip in cui si vede il dito della Gaga, riccamente oranato da un guanto metallico, mentre suona altezzosamente il campanello della reception.