Sesso in spiaggia, il sindaco difende la coppia: “La caccia va data ai ladri”

Il “sindaco a costo zero” si schiera a difesa della coppia sorpresa a fare sesso in spiaggia. Mauro Riccioni, primo cittadino di Gagliole, ama dire ciò che pensa. Anche quando si tratta di varcare i confini del politically correct. E così è anche questa volta. Riccioni, di professione avvocato, ha guadagnato la ribalta nazionale grazie ai risultati ottenuti alla guida del piccolo comune dell’entroterra, che amministra da alcuni anni.

Sesso-in-spiaggia

Mezzo milione di euro di debiti cancellati e servizi sociali gratuiti per i residenti: per centrare l’obiettivo è bastato tagliare le consulenze, abolire il segretario comunale fisso e chiamarlo solo all’occorrenza, cancellare le indennità e i rimborsi suoi e degli altri amministratori. Un miracolo raccontato in un libro, scritto dallo stesso Riccioni, chiamato “Il sindaco gratis” e che sta riscuotendo un buon successo.
Riccioni è conosciuto per essere una persona molto diretta, che non usa gira di parole. E martedì scorso, su Facebook (parlando ovviamente a titolo personale e non come primo cittadino), ha commentato la notizia della coppia denunciata perchè sorpresa a fare sesso sulla spiaggia Nord di Porto Potenza, proprio al confine con Porto Recanati. Un post che ha alimentato un vivace dibattito sul web. «Stavolta però ai bigotti potrebbe andare male – è quanto scritto dal sindaco di Gagliole – perché dal 7 febbraio il reato è stato depenalizzato! Ma pensate a perseguire ladri e balordi di ogni tipo che è meglio…in questa spiaggia da almeno trent’anni succede quotidianamente sta roba qui in quanto isolata e difficile da raggiungere. E non ci vanno di certo ragazzini a vedere….ma probabilmente per dirla con De Andrè sicuramente ci sarà andata qualcuna mai stata moglie senza più voglie…o qualche attempato signore invidioso che per invidia ha urlato al lupo al lupo….». Riccioni, dunque, critica “l’operazione pudore” delle forze dell’ordine. A Porto Potenza, va detto, c’è un’ordinanza che vieta la pratica del nudismo e da parte di polizia municipale e carabinieri l’impegno è massimo affinchè venga rispettata. Ma nel caso della “coppia hot” scoperta lunedì scorso, il problema non è stato solo il nudismo ma il fatto che si stesse consumando un rapporto sessuale completo all’aria aperta, in un luogo pubblico. I carabinieri delle stazioni di Porto Potenza e Porto Recanati, intervenuti per un normale controllo, si sono trovati di fronte una scena piuttosto esplicita. Una coppia, 51 anni lui, 46 anni lei, intenta a fare l’amore sulla battigia. Si stava consumando un rapporto completo in pieno pomeriggio (tra le 15.30 e le 16). Il tratto di litorale, quasi al confine con Porto Recanati, è proprio quello utilizzato da chi pratica nudismo. La coppia è stata interrotta dai militari al culmine della passione. Si tratta di due residenti nella provincia che sono stati costretti a ricomporsi immediatamente e, con un grande imbarazzo, a ricevere una denuncia per atti osceni in luogo pubblico. Per il “sindaco a costo zero” bisognava però soprassedere in quanto, ha affermato, «la spiaggia è isolata e difficilmente raggiungibile». Insomma, la polemica hot dell’estate sembra proprio destinata a continuare.

Cristina Parodi, fuori di seno “abbondante” a 51 anni Formentera nella spiaggia dei nudisti

Come ogni anno Cristina Parodi e il marito Giorgio Gori, ora sindaco di Bergamo, si sono diretti a Formentera per una breve vacanza sull’isola delle Baleari.

1866327_cristina_parodi_topless

Per il relax scelgono una spiaggia di nudisti e la conduttrice de “La vita in diretta” sfoggia per l’occasione un “abbondante” topless che a 51 anni ha ben poco da invidiare a parecchie colleghe più giovani.

Baci e abbracci tra Raggi e Di Battista: solo euforia elettorale?

La campagna elettorale di Virginia Raggi, candidata sindaco di Roma del M5S, prosegue a gonfie vele. Qualcuno, però, sostiene che non si possa dire lo stesso della vita sentimentale della 37enne che tra una settimana sfiderà al ballottaggio Roberto Giachetti.

baci-e-abbracci-tra-raggi-e-di-battistasolo-euforia-elettorale-foto

Che il matrimonio tra Virginia Raggi e il marito Andrea Severini sia in crisi non è un mistero: è stata la stessa esponente pentastellata ad ammettere di vivere ormai come una mamma single. Il sito della nota rivista di gossip Oggi, però, pubblica degli scatti che potrebbero dire molto di più sull’attuale vita sentimentale della Raggi: i baci e gli abbracci con il deputato Alessandro Di Battista, membro del direttorio M5S e suo coetaneo, sono fin troppo affettuosi. Semplice euforia per il vantaggio elettorale in vista del ballottaggio o tra i due c’è del tenero?

Anna, la pornoprof: “Se mi candido voglio una città più sexy”

«Voglio che Pordenone si “spogli” di tutta la vecchia politica e si rivesta con volti nuovi». A dirlo, senza mezzi termini Anna Ciriani, la pornoprof che ha senza dubbio fatto parlare molto si sè. La sexy docente avrebbe infatti l’intenzione di candidarsi alle prossime amministrative di Pordenone.

1430816359-ciriani

E il programma elettorale è già pronto.   «Dobbiamo rendere Pordenone più sexy e colorata – spiega – si devono resuscitare le eccellenze e dobbiamo essere uniti e determinati. Con me – scrive sulla sua pagina Facebook la Ciriani – la città diventerà decisamente più sexy”. Visti i precedenti c’è da crederle, anche se sino ad ora la pornoprof, come lei stessa ha precisato, non sostiene alcun candidato a sindaco e non fa parte di alcuna lista. Resta però la tentazione.

Il sindaco presenta un progetto sul maxischermo, ma un dettaglio svela le sue preferenze hard

Figuraccia hard per il Sindaco della cittadina tedesca Quickborn, Thomas Köppl, che durante la presentazione di un progetto si è visto sfuggire un particolare hot dal suo screenshot.

1565681_ad_197073186

Come riporta Metro.uk tra le finestre web aperte sul suo pc risultava infatti un siti porno con chiaro riferimento a una “German slut” di cui si intravedeva solo il titoli della schede. L’immagine è divenuta virale nonostante il Sindaco abbia tentato di eliminare velocemente lo screenshot dallo schermo. Köppl ha cercato di difendersi dando la colpa al motore di ricerca di Google e ha provveduto a cancellare la cronologia recente.