Bestemmia in diretta a ‘L’anno che verrà’: gaffe su un sms di un telespettatore

“Porco D…”, con tanto di “o” moltiplicate, a dare il senso dell’urlo, ribadito da tre punti esclamativi.
Questa la sorpresa “gridata” con cui, Rai 1 ha dato il benvenuto al nuovo anno. Nel corso della diretta, con countdown – peraltro iniziato con circa un minuto di anticipo – della trasmissione “L’anno che verrà”, infatti, ieri sera, Rai 1 ha pubblicato una “selezione” di tweet di auguri inviati dai telespettatori.

1456329_0160101_113807_1

A chi doveva filtrare i messaggi, però, deve essere sfuggita la bestemmia, chiara, diretta e ben evidenziata dalla fascia rossa su cui campeggiavano le scritte, scritta da un telespettatore da Taranto. E così l’augurio ha fatto bella mostra di sé sulle televisioni di milioni di telespettatori per poi rimbalzare sui social, fino a diventare un vero e proprio caso. E sì che il regolamento della trasmissione aveva specificato in modo netto che i messaggi sarebbero stati selezionati: “La RAI si riserva comunque la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di validare editorialmente – ai fini della messa in onda e della successiva pubblicazione sul sito internet – i messaggi inviati dagli spettatori”. Non è la prima volta che la Rai si lascia sfuggire qualche “parola” di troppo. Accogliendo la denuncia del Codacons, a ottobre dello scorso anno, l’Agcom ha multato la rete nazionale con una sanzione da 25mila euro per violazione del Codice di Autoregolamentazione Media e Minori, a causa della bestemmia pronunciata – sempre su Rai 1 – il 18 ottobre 2014 in diretta da Tiberio Timperi, durante “Unomattina in famiglia”. La “tradizione” si rinnova. Stavolta, in diretta da casa.