Auto impazzita sui passanti, donna fa da scudo e salva la vita a un bimbo

Nota un’auto impazzita che va contro il muro di un ristorante e cerca di salvare un bambino presente nella traiettoria facendogli da scudo. Una donna molto coraggiosa è stata immortalata dalle telecamere di sicurezza di un locale mentre cerca di proteggere un bambino dalla vettura.

poster_001 (2)

È successo a Bridgeport, in Connecticut, dove la donna Shanta Jordan, ha cercato di proteggere un bambino. Le immagini mostrano il violento impatto e i due cadere a terra senza poi muoversi, ma, come riporta anche il Daily Mail, sono riusciti entrambe a sopravvivere. Le telecamere mostrano una donna correre per andare a chiamare aiuto e nell’arco di pochi secondi diverse persone accorrono per vedere la situazione e allertare i soccorsi. Come ha riferito anche il capo della polizia se la donna non avesse fatto da scudo il bimbo sarebbe sicuramente morto, senza ombra di dubbio il suo è stato un atto generoso ed eroico. Il conducente della vettura, anche lui ferito, è stato accusato di guida pericolosa e sarà sottoposto a un processo.

“Comando io ora”: “Striscia la Notizia” smaschera l’organizzatore di Miss Mondo Toscana

Prometteva la vittoria al concorso di bellezza in cambio di sesso, per questo l’agente di Miss Mondo Toscana, le cui fasi finali si disputeranno a Gallipoli dal prossimo 28 maggio e fino al prossimo 11 giugno, è finito nei guai, incastrato dalla telecamera nascosta da una complice di “Striscia la Notizia”.

miss-toscana_24202523

Il video che mostra le avances alla concorrente è andato in onda durante la puntata di martedì del tg satirico. E’ stato lo stesso agente ad invitare la miss a salire nella sua auto prima della finale in cambio alcune promesse. L’uomo è stato revocato dal compito di curare il concorso. “Siamo completamente estranei ai fatti”, dicono gli organizzatori che, dal Salento, tengono le fila della manifestazione in esclusiva per l’Italia.
Le telecamere nascoste di Striscia lo hanno sorpreso appartato in auto con una delle ragazze con la “fascia” che si giocavano in passerella sia l’ambita fascia regionale sia l’accesso alle fasi della finalissima nel Salento. Oltre ai tentativi sessuali l’uomo ha intimato con minacce alla ragazza di non diffondere notizie circa la non regolarità del concorso.“

Ubriaca in auto, la figlia dell’attore di ‘Matrix’ mostra il “lato B” e la fa davanti ai poliziotti

Montana Fishburne sempre più fuori controllo: la figlia dell’attore Laurence, noto per il ruolo di Morpheus in Matrix e di Raymond Langston in CSI, ne ha combinata un’altra delle sue. La ragazza, 25 anni, era già stata arrestata nel 2009 per prostituzione e l’anno successivo per stalking ai danni di un ex fidanzato.

41209610

La sua notorietà è dovuta non solo al celebre padre, ma anche alla breve carriera da attrice pornografica, interrotta dopo due film per l’imbarazzo e il dolore che la scelta aveva provocato in Laurence. Da allora la giovane si è data agli spettacoli di striptease e danza del ventre in vari locali notturni.
L’ultimo episodio imbarazzante per la famiglia Fishburne si è consumato invece lo scorso 11 marzo in Florida: sono le registrazioni della polizia a documentarlo.
Montana era infatti stata fermata su un’autostrada all’altezza di Fort Lauderdale, mentre guidava visibilmente ubriaca e con una bottiglia di vino quasi vuota accanto. Sottoposta al test dell’alcol, la ragazza aveva dei valori superiori al doppio del limite consentito e ha iniziato a provocare i poliziotti. Prima si è tolta i tacchi alti, mostrandoli all’agente, poi si è alzata il vestito e ha fatto vedere le sue grazie.
Tutto qui? Magari. Non contenta, ha scavalcato il guardrail e si è accovacciata. «Cosa sta facendo?», chiede sbigottito l’agente. La ragazza, in tutta franchezza, risponde così: «Devo fare la pipì, anche se preferivo farla sulla vostra auto di servizio. Posso farla qui?». «È quello che sta già facendo», commenta laconico il poliziotto. Lo riporta anche il Daily Mail.

Elisabetta Canalis balla e le “canta” a Maddalena Corvaglia: “Sei una str…”

Siparietto esilarante per Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia. La prima cerca di imitare una collaboratrice che si muove sinuosa a ritmo di musica, la seconda commenta con ironia i tentativi di twerking di Eli mentre riprende tutto con il cellulare. Il video finisce sul social con tanto di cinguettio affettuoso della Canalis: “… Corvaglia sei una str…za…”. Ovviamente con risatina al seguito.

C_2_fotogallery_3009206_3_image

Insieme si divertono come pazze, nei loro tragitti in auto, nel tempo libero al parchetto con le rispettive figlie e anche al lavoro. In un momento di relax, sulla terrazza con vista su Los Angeles, le due si intrattengono con una loro collaboratrice di colore che inizia a ballare a ritmo r & b. Di fronte a lei c’è Elisabetta che tenta di muoversi con la stessa naturalezza. La voce fuori campo di Maddalena, regista del video, con ironia commenta: “Si, uguale Eli, uguale”. La Canalis a margine della sua performance che condivide su Instagram aggiunge: “White girls can’t dance. Ed io ne sono la prova. Taking a break with our office manager the @lachattie at #SkyviewLA ps Corvaglia sei una st…za…”.

Passione sfrenata: multa da 10mila euro a testa per il sesso in auto di pomeriggio

Non sono riusciti a trattenere i bollori, i due amanti che si sono lasciati andare ad effusioni in pieno pomeriggio. I vetri appannati non li hanno oscurati però dalla multa che è stata loro elevata dai carabinieri: 10mila euro a testa.

1396192987-0-sesso-in-auto-davanti-al-bimbo-di-2-anni

Cifra che sarebbe potuta essere più elevata, dato che la sanzione prevista in questi casi va dai 5mila euro ai 30mila. Adam M., 23enne americano, e Angela C., 24enne vicentina a settembre, come riporta il Giornale di Vicenza, a settembre si sono appartati in via Zamenhof, zona industriale di Vicenza. Complice le temperature elevate e la passione sfrenata, i due hanno abbassato i finestrini della loro Citroen C3 dimenticandosi così di nascondersi.

Nuda in strada, poi ruba l’auto della polizia: ”sono stata drogata”

Ha camminato per diverso tempo completamente nuda, in stato confusionale. Quando un poliziotto ha cercato di aiutarla, però, si è infilata nel pick-up di servizio ed è partita, costringendo l’agente a chiamare i rinforzi per un lungo inseguimento ad alta velocità su una strada interstatale. La protagonista della vicenda, avvenuta lo scorso 5 dicembre e di cui parla l’emittente locale 12news.com, è una donna di Gila Bend, piccolo centro dell’Arizona.

2193222_nuda_strada_fermata_ruba_auto_polizia

Si chiama Lisa Luna e ora si trova in carcere. Nel video diffuso dalla polizia locale si vede un agente intervenire dopo la segnalazione di alcuni passanti che avevano vista la donna vagare nuda nonostante il clima invernale. Quando il poliziotto le chiede se si sente bene, la donna afferma di essere stata stuprata. L’agente allora scende dall’auto di pattuglia per prendere una coperta dal sedile posteriore e in pochi istanti la donna sale al posto di guida, pronta a partire, riuscendo a chiudersi e provocando anche una frattura alla mano al poliziotto.
Dopo aver allertato i colleghi per avere rinforzi, è scattato l’inseguimento, conclusosi con l’arresto, lungo la strada che porta a Tucson, della donna, senza fissa dimora e dipendente da droghe sintetiche. «Mi sentivo come impossessata, non capivo ciò che facevo, ero nuda perché sentivo bruciare il mio corpo» – l’appello disperato di Lisa – «Sono stata drogata da mia cugina, deve avermi messo qualcosa nel piatto il giorno di Natale». La polizia, intanto, sta aspettando gli esiti degli esami più approfonditi sulle sostanze presenti nel corpo della donna al momento dell’arresto. Intanto rischia una lunga pena per una serie di reati come il furto aggravato, resistenza e aggressione a pubblico ufficiale e falsa testimonianza.

Tenero incontro tra Belen e Stefano De Martino in montagna

Il settimanale Chi pubblica nel numero in edicola mercoledì 4 gennaio le immagini che Tgcom24 presenta in anteprima esclusiva di Belen e Stefano De Martino ancora insieme a Verbier, in Svizzera, dove la showgirl stava trascorrendo le vacanze in compagnia della famiglia. Doveva essere un semplice incontro tra due ex coniugi, per affidare il figlio Santiago al padre per la seconda parte delle feste, ma si è trasformato in un momento di grande tenerezza…

c_2_fotogallery_3007815_0_image

Belen e Stefano si sono dati appuntamento sulla terrazza del ristorante “La Marmote”, dove il giorno prima la showgirl aveva pranzato con il suo nuovo compagno Andrea Iannone. I due ex coniugi hanno parlato serenamente in presenza del piccolo Santi. L’espressione commossa di Belen, gli sguardi affettuosi e un abbraccio che non si vedeva da tanto tanto tempo tra lei e il ballerino, forse sono la testimonianza di un amore che non si è mai spento. Poi i due, prima che Stefano ripartisse con Santiago alla volta di Milano, hanno trascorso un’ora in auto da soli bisbigliando fitto fitto.
La notte di San Silvestro la Rodriguez si è stretta forte al suo papà, il primo uomo a cui ha augurato un felice anno nuovo, mentre Stefano ha aspettato la mezzanotte scoccando un tenero bacio a Santiago.

Appartato in auto con una prostituta: vigilante li scopre, lui lo investe e scappa. Poi si costituisce

Ha travolto e ucciso con un’auto un dipendente di una società di vigilanza privata, un romeno di 40 anni, Iulian Cucu, che insieme ad un collega stava controllando una casa colonica in periferia di Bologna, poi è fuggito ma si è infine consegnato, poco più tardi, ai carabinieri della stazione di Bertalia.

lucciole

È successo ieri sera verso le 23 in via Castebole. L’investitore è un italiano di 35 anni che dopo alcune ore di interrogatorio è stato denunciato a piede libero per omicidio colposo e omissione di soccorso. Sono intervenuti la Polizia municipale, il comandante dei carabinieri della Compagnia Bologna Centro Giuseppe Musto e il pm di turno, Manuela Cavallo.  Il 40enne è stato rianimato sul posto dal 118, ma è morto poco dopo in ospedale. Secondo quanto ricostruito lo straniero, che lavorava per una società di sicurezza, probabilmente in nero, si è avvicinato poco prima delle 23 ad un’auto ferma in un tratto sterrato. Aveva l’incarico per conto della proprietà di controllare l’area del casolare, una zona degradata e al centro di episodi di spaccio e prostituzione. All’interno dell’auto c’era il 35enne, con una prostituta. Il romeno e almeno un altro lavoratore erano in borghese, senza una divisa di riconoscimento e si sono avvicinati alla vettura con le torce. L’automobilista avrebbe riferito di essersi spaventato dalle luci puntate in faccia da più persone, di aver fatto alcune manovre per tornare sulla strada asfaltata e di essere partito, urtando uno degli uomini. Poi, una volta fuggito ha scaricato la ragazza e, contattato un legale, ha deciso di costituirsi. L’altra persona che è stata sentita è il ‘collega’ della vittima: avrebbe aggiunto che loro avevano invitato l’automobilista ad allontanarsi dalla zona e a quel punto l’altro sarebbe partito a forte velocità; un contatto verbale che è stato invece escluso dall’investitore. Sull’episodio verranno fatte ulteriori verifiche e sarà disposta l’autopsia.

Fanno sesso mentre lui guida l’auto: il video girato da un motociclista diventa virale

Lui guida tranquillamente la sua BMW X6 in mezzo al traffico di Mosca e lei sta sopra di lui: che la abbraccia. La scena è stata filmata da un motociclista russo che transitava da quelle parti e, incuriosito dalla strana posizione dei due, ha deciso di riprendere tutto: sembrerebbero fare sesso, anche se non ne abbiamo l’assoluta certezza.

verdone-sesso-al-volante-600

Ma tutti i media russi, e non solo, danno per certo che sia proprio confermato l’atto osceno in luogo pubblico per la giovane coppia di focosi amanti. Intanto, dopo la pubblicazione del filmato da alcune testate russe, la polizia ha avviato una vera e propria indagine sull’accaduto: in Russia la pena per fare sesso al volante è di circa 500 euro. Ne vale la pena?

Il selfie di una donna con le giovani figlie: chi è la madre? La foto manda in tilt il web

Sta facendo impazzire il web uno scatto che ritrae tre belle ragazze di Indianapolis: due sorelle gemelle e la loro mamma che posano per un selfie in auto.

1531824_0160205_114947_nj

Una foto che ha creato scalpore in quanto le tre sembrano identiche, tanto che risulta difficile scoprire quale sia la mamma. Su Twitter l’immagine è stata retwittata più di 30mila volte, diventando un gioco social in cui gli utenti provavano ad identificare mamma e figlie. Un gioco non molto semplici, ma in cui qualcuno ha indovinato: la mamma è quella a sinistra.